Collegamento creativo del boiler ACS

Ad Aria, Acqua, Geotermiche; tutto sulle PDC

Moderatori: paolo, fcattaneo

spider61
Messaggi: 47
Iscritto il: lun gen 11, 2010 11:25 pm

Collegamento creativo del boiler ACS

Messaggioda spider61 » mar nov 12, 2019 5:44 pm

Mi è passato per la mente una cosa :
impianto con radiatori , se si collega la serpentina bassa del carico ACS , senza valvola 3 vie , direttamente sulla mandata tra PDC e radiatori , anche in climatica mi trovo a scaldare sempre la parte bassa a minimo 30-35° circa , poi quando la PDC manda in carico ACS mica si accorge che non c'è la 3V , quindi mi manda per esempio 50° , scaldo boiler ma continuo lo stesso a mandare ai radiatori l'uscita dal boiler e quindi ai radiatori cambia poco se arriva a 40 (visto che parte o tutta la potenza la usa per scaldare ACS) invece di 35 per 1 ora ....
Questo risolverebbe il problema che quando una PDC è in ACS , per 1-2ore non manda ai terminali riscaldamento

Pensate si riesca a tenere calda parte superiore del boiler ?

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1822
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Collegamento creativo del boiler ACS

Messaggioda sergio&teresa » mar nov 12, 2019 11:07 pm

Sei sicuro che non si accorga della mancanza della 3V? Non c'è una sonda sulla 3V che misura la T che va verso il boiler?
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

spider61
Messaggi: 47
Iscritto il: lun gen 11, 2010 11:25 pm

Re: Collegamento creativo del boiler ACS

Messaggioda spider61 » mer nov 13, 2019 7:03 am

Non credo l'abbia nessuna PDC il feedback se si è aperta la valvola , va messa una sonda nel boiler per sapere la T ACS e per settarla , quindi setti T ACS e tempo massimo integrazione ACS per non trovarsi a mandare all'infinito nel boiler

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1739
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: Collegamento creativo del boiler ACS

Messaggioda fcattaneo » mer nov 13, 2019 10:30 pm

spider61 ha scritto:Mi è passato per la mente una cosa :



Si, funzionerebbe e credo anche bene...

La prima COmpact della Rotex aveva una serpentina piccolina sulla mandata che teneva in temperatura la parte bassa.... per il carico usava il metodo tradizionale con 3 vie.
Il tuo sistema credo funzionerebbe anche meglio ma sarebbe relegato al funzionamento con termosifoni.

F.

spider61
Messaggi: 47
Iscritto il: lun gen 11, 2010 11:25 pm

Re: Collegamento creativo del boiler ACS

Messaggioda spider61 » gio nov 14, 2019 9:32 am

Grazie
Naturale con termosifoni, e penso che sarebbe perfetto o quasi per la PDC con radiatori , non vedo lati negativi , immagino anche che non serva a quel punto accumulo inerziale sul ritorno .

OT leggo ma (per adesso) non partecipo all'altro forum , ho visto che hai chiesto in una discussione sul monitoraggio di meterN , che segna Wh per una potenza che dovrebbe essere istantanea , è un modo di operare sbagliato visto che i kWh si rapportano all'ora , quei Wh sono energia ma in 5' quindi andrebbe sempre moltiplicata per 12 volte , nel caso specifico quei 200Wh sono 2400 se rimangono costanti ; avevo fatto notare anche io in una discussione che è un errore , in in pratica è come guardare un contatore di energia ogni 5' e dire che negli ultimi 5' ho consumato 200Wh è un modo particolare ....
l'autore che ha fatto 123solar ha fatto anche meterN , 123 è perfetto per il solare e lo uso da 6-7 anni , meterN non mi era piaciuto e uso Emoncms per fare logging

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1822
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Collegamento creativo del boiler ACS

Messaggioda sergio&teresa » mer nov 27, 2019 10:44 pm

Se la pdc non cerca la tre vie dando un errore se non la trova..... anche secondo me funziona tutto.

L'unica attenzione è di verificare bene cosa succede quando usi tanta ACS nel momento in cui la parte bassa sta vincolata alla T di mandata ai termi: la parte bassa potrebbe raffreddarsi parecchio, il che ti potrebbe causare un grosso aumento del carico sulla pdc, se dovessi essere già un po' al limite con il DT te lo aumenterebbe non di poco. Io che ho il passaggio dall'accumulo sul ritorno a volte vedo un DT aggiuntivo anche di due gradi se c'è grossa differenza tra ritorno che entra e T in accumulo; tu con il passaggio in mandata potresti ottenere anche peggio se ti dovesse capitare di mandare 35 e di avere la parte bassa a - che ne so - 17....
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

spider61
Messaggi: 47
Iscritto il: lun gen 11, 2010 11:25 pm

Re: Collegamento creativo del boiler ACS

Messaggioda spider61 » gio nov 28, 2019 8:19 pm

:D :D :D che putiferio si è scatenato nell'altro forum , io ci vivo con la polemica , tutti einstein portando a esempio negativo situazioni che si scoprono poi non c'entrare niente , ottimo intervento adesso di Fabrizio col grafico :D :D :D
ma voi con i vostri sanicube non avete ACS in alto e passaggio di altr afonte di calore in basso e quindi già testata questa cosa, o mi sbaglio ?

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1822
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Collegamento creativo del boiler ACS

Messaggioda sergio&teresa » gio nov 28, 2019 11:08 pm

Io faccio acs istantanea con la ibrida in serie al sanicube collegato al solare..... e dall'accumulo prelevo dal ritorno del riscaldamento ma dall'alto verso il basso, quindi mi mangia la stratificazione. Quindi non riesco a fare la stessa prova di Fabrizio.

L'altro forum è un bel conglomerato di espertoni a senso unico e neofiti plagiati che fanno gli esperti finché li sgami con la caxxatona e allora si offendono.... :mrgreen: ma devo dire che anche dieci anni fa quando sono entrato io era un po' così.... solo che gli espertoni a senso unico erano un po' di più con idee diverse.... almeno io da neofita potevo scegliere da che parte stare :D
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

spider61
Messaggi: 47
Iscritto il: lun gen 11, 2010 11:25 pm

Re: Collegamento creativo del boiler ACS

Messaggioda spider61 » ven nov 29, 2019 8:00 am

Si siamo tutti permalosi, se non ricordo male ci siamo presi anche noi :D , e anche con FC perchè stravede solo per daikin , anche io ci sono da 11 anni ho imparato tanto ma dato anche contributi

Avatar utente
GuglielmoElT
Messaggi: 67
Iscritto il: lun mar 19, 2012 6:24 pm

Re: Collegamento creativo del boiler ACS

Messaggioda GuglielmoElT » mar dic 03, 2019 8:11 am

Ecco come ho fatto io.
Impianto con radiatori, mandata della PDC all'impianto (non Rotex/Daikin), passa dalla piccola serpentina in basso dell'HybridCube attraverso una 3vie.
Nell'HybridCube ho due sonde:
una circa a metà che tramite termostato esterno da il consenso alla PDC per produzione classica ACS tramite la sua 3vie,
una quasi in fondo che misura la temperatura; con altro termostato esterno do il consenso all'altra 3vie per dirottare la mandata alla serpentina piccola quando la temperatura di mandata è superiore alla temperatura presente sul fondo.
Casa in zona E, GG 2364, Irradianza 253, -21° Est.
Impianto FV 3,9 Kw, 17 pannelli LDK, inverter Power-One Aurora
ACS nel bagno + distante con Nuos Evo Split

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1739
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: Collegamento creativo del boiler ACS

Messaggioda fcattaneo » mer dic 04, 2019 6:12 am

GuglielmoElT ha scritto:......
...una quasi in fondo che misura la temperatura; con altro termostato esterno do il consenso all'altra 3vie per dirottare la mandata alla serpentina piccola quando la temperatura di mandata è superiore alla temperatura presente sul fondo.


Non serve questa 3Vie.... se la lasci sempre inserita senza termostato, semplicemente il fondo dell'accumulo rimarrà sempre alla stessa T di mandata.
Quando il fondo avrà raggiunto la stessa T di mandata questa piccola serpentina smetterà di scambiare da sola.. non serve escluderla.

F.

Avatar utente
GuglielmoElT
Messaggi: 67
Iscritto il: lun mar 19, 2012 6:24 pm

Re: Collegamento creativo del boiler ACS

Messaggioda GuglielmoElT » mer dic 04, 2019 10:00 am

Ma non c'è il rischio che, se la temperatura di mandata è più bassa del fondo dell'accumulo, tenda a raffreddare la mandata?
Tu dici "questa piccola serpentina smetterà di scambiare da sola" ma come si comporta con la mandata con temperatura più bassa di quella presente sul fondo?
Casa in zona E, GG 2364, Irradianza 253, -21° Est.
Impianto FV 3,9 Kw, 17 pannelli LDK, inverter Power-One Aurora
ACS nel bagno + distante con Nuos Evo Split

spider61
Messaggi: 47
Iscritto il: lun gen 11, 2010 11:25 pm

Re: Collegamento creativo del boiler ACS

Messaggioda spider61 » mer dic 04, 2019 2:46 pm

Se hai 2 serpentine ti sei incasinato lascia sempre aperta la bassa che ti coprirà il 90% del riempimento dell'accumulo a qualunque T mandi (sarai in climatica immagino) in ogni caso avrai sempre in basso una T attorno ai 35 in inverno , eventuali fluttuazioni di +-2° non ti fanno niente alla qtà di calore accumulato , con il calore accumulato in basso compensi i microprelievi giornalieri, se poi in alto non hai la T ACS desiserata interverrà l'altra a scaldare ... io come ti ha scritto Fabrizio toglierei proprio , consumi corrente per tenere aperta o chiusa una valvola , quando non serve .....
Adesso hai un monitoraggio di quello che succede alle T , come andavi con la serpentina bassa aperta e il termostato immagino sia differenziale , altrimenti come fai a sapere che la mandata è + alta di quella dentro accumulo? mi sembra troppe apparecchiature in più

Avatar utente
GuglielmoElT
Messaggi: 67
Iscritto il: lun mar 19, 2012 6:24 pm

Re: Collegamento creativo del boiler ACS

Messaggioda GuglielmoElT » gio dic 05, 2019 9:06 am

Partendo dal fondo:
Adesso hai un monitoraggio di quello che succede alle T


Ho un pannellino con 3 display che indicano:
T a - T accumulo, con sonda a metà che comanda la 3vie per carico ACS con serpentina grande
T b - T in basso, con sonda sul fondo che comanda l'altra 3vie con termostato non differenziale, quando la T b è + alta di T c
T c - T mandata all'impianto, con sonda sulla mandata

avrai sempre in basso una T attorno ai 35 in inverno


questo corrisponde, ma in quelle che sono inizio e fine stagione la T di mandata era spesso inferiore alla T in basso.
Da qui è partito il tutto e avendo già disposizione la seconda 3vie già montata, ho pensato di usarla in questo modo

lascia sempre aperta la bassa che ti coprirà il 90% del riempimento dell'accumulo a qualunque T mandi (sarai in climatica immagino)

eventuali fluttuazioni di +-2° non ti fanno niente alla qtà di calore accumulato, con il calore accumulato in basso compensi i microprelievi giornalieri


La PDC lavora in climatica;
OK comunque farò come consigliate voi. Grazie dei consigli
Casa in zona E, GG 2364, Irradianza 253, -21° Est.
Impianto FV 3,9 Kw, 17 pannelli LDK, inverter Power-One Aurora
ACS nel bagno + distante con Nuos Evo Split

spider61
Messaggi: 47
Iscritto il: lun gen 11, 2010 11:25 pm

Re: Collegamento creativo del boiler ACS

Messaggioda spider61 » gio dic 05, 2019 1:19 pm

Ok prova , basta che setti la T mandata a 25 e sarà sempre aperta , vedi cosa succede e facci sapere.


Torna a “Pompe Di Calore”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite