Nuovo impianto con sistema Rotex Hybrid

Ad Aria, Acqua, Geotermiche; tutto sulle PDC

Moderatori: paolo, fcattaneo

MassimilianoS
Messaggi: 5
Iscritto il: sab mar 02, 2013 10:11 am

Nuovo impianto con sistema Rotex Hybrid

Messaggioda MassimilianoS » sab set 28, 2013 8:45 am

Buongiorno a tutti
ritorno dopo un po di tempo a scrivere sul forum avendo seguito comunque tutte le nuove discussioni che si sono sviluppate.
Avrei bisogno del vs aiuto.
Pensiamo di installare il nuovo sistema Hybrid della Rotex con pompa di calore da 5 Kw ed un impianto solare a svuotamento per ACS.
Il tutto a servizio di un impianto di riscaldamento radiante a pavimento + parete nei bagni, per una abitazione di c.a. 130 mq situata nel sud Italia in zona climatica D, con una famiglia di 4 persone.

1 quesito: impianto solare di che dimensione? (n. pannelli, capacità accumulatore)
2 quesito: come collegare il sistema Hybrid con l'accumulatore di energia solare per poter effettuare integrazione solare al riscaldamento e alla produzione di ACS.
Resto in attesa del vostro prezioso aiuto.
Buona giornata

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1773
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Nuovo impianto con sistema Rotex Hybrid

Messaggioda sergio&teresa » dom set 29, 2013 7:45 am

Innanzitutto alcune domande:

1) Hai o hai intenzione di mettere un FV? Te lo chiedo perchè vorrei capire come mai vuoi installare anche il solare termico oltre alla pompa di calore.
2) Come mai il sistema ibrido e non invece la sola pompa di calore per una casa da 130 mq sita nel sud italia in zona climatica D? Del sistema Rotex Hybrid a me non convince che la caldaia sia di ben 33 kW... sicuro che serva una caldaia così potente?
3) Metano o gpl?
4) Puoi chiarire se il solare termico lo avresti pensato per la sola acs (assumo estiva, per spegnere completamente la caldaia) oppure anche per integrazione al riscaldamento? Hai scritto entrambe le opzioni, ma si tratta di impianti molto diversi nell'uno e nell'altro caso.

Ciao :wink:
Sergio
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

MassimilianoS
Messaggi: 5
Iscritto il: sab mar 02, 2013 10:11 am

Re: Nuovo impianto con sistema Rotex Hybrid

Messaggioda MassimilianoS » dom set 29, 2013 8:41 am

Sergio buongiorno
ti rispondo per punti
in merito al fotovoltaico per il momento sono in attesa, voglio capire l'evoluzione futura soprattutto riguardo ai sistemi di accumulo;
in merito alla pdc la mia intenzione e convinzione fino a poco tempo fa era effettivamente quella di installare solo la pdc (hpsu compact da 8 Kw). Ho comunque una serie di dubbi al riguardo tra i quali il principale riguarda i consumi effettivi di energia elettrica e il relativo costo annuo. Questo dubbio deriva dal fatto che la mia costruzione è composta da 3 piani fuori terra più garage seminterrato. Di questi tre piani solo uno (quello da utilizzare e situato sopra il garage) è stato dotato di cappotto per isolamento e nuovi infissi pvs basso emissivi, inoltre isolerò il solaio superiore con lana di roccia all'interno della controsoffittatura. Gli altri due sono stati chiusi con forati termici da 40 cm e ultimati con intonaco per facciata. Per cui non conosco i consumi energetici della casa.
Con il sistema ibrido e con una pompa di calore più piccola credo che l'integrazione dei due sistemi sia più efficiente. Infine qualora il consumo della pdc sia effettivamente alto ho comunque la caldaia, che comunque dovrei installare in alternativa alla pdc, non rischiando quindi di fare un investimento totalmente inutile acquistando solo la pdc.
Sono in zona metanizzata.
In merito al solare termico vorrei, in pratica, riprodurre con il sistema ibrido lo stesso funzionamento della hpsu compact. In pratica vorrei fare con il solare termico integrazione sia al riscaldamento sia produzione di ACS.

Saluti Massimiliano

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1773
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Nuovo impianto con sistema Rotex Hybrid

Messaggioda sergio&teresa » dom set 29, 2013 11:20 am

Sono un po' perplesso... non so quanto sia il costo dell'Hybrid, ma avresti potuto/potresti prendere una piccola pdc (magari la HPSU da 4 kW) ed una caldaia super economica da usare come backup in caso di freddo intenso.

Comunque, se la tua scelta ricade sull'Hybrid, secondo me l'unico modo è far lavorare il solare per i fatti suoi e di mettere il sistema Hybrid in serie a questo (collegamento in scarico), sia sull'acs che sul riscaldamento.
Sulla linea acs fai preriscaldare la fredda nell'accumulo solare e poi entri nel sistema Hybrid (che poi credo sia solo la caldaia). Sulla linea riscaldamento fai passare il ritorno del riscaldamento nell'accumulo solare e poi vai al sistema Hybrid (e lì non so bene come siano i collegamenti perchè è il modulo interno che decide cosa usare tra pdc e caldaia).

Accumulo non farei più di 300 litri, se fai solo acs bastano due pannelli V21 (o equivalenti) messi a filo falda se hai un buon orientamento a sud, altrimenti se vuoi anche integrare il riscaldamento ci vogliono almeno 3 V26 (o equivalenti), obbligatorio avere orientamento a sud pieno o quasi e molto consigliata la forte inclinazione dei pannelli (sopra 45°).

Due parole sul FV. Con il meccanismo attuale di scambio sul posto i sistemi di accumulo non sono convenienti: l'energia non autoconsumata e immessa in rete viene ripagata abbastanza bene, soprattutto in presenza di consumi elettrici abbastanza elevati (come dovrebbe essere nel tuo caso avendo una pdc), da non avere bisogno di accumuli di energia elettrica per aumentare la quota di autoconsumo. Ovviamente non c'è garanzia per il futuro, lo scambio sul posto potrebbe cambiare in peggio. Però se stai pensando ad un FV in prospettiva, valuterei bene se mettere o no il solare termico.

C'è comunque il problema che la pdc dell'Hybrid non fa acs... quindi nel tuo caso in effetti almeno per acs avrebbe senso lo stesso (e forse ha meno senso il FV).
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3


Torna a “Pompe Di Calore”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti