Pdc e caldaia ibrida

Ad Aria, Acqua, Geotermiche; tutto sulle PDC

Moderatori: paolo, fcattaneo

Mario
Messaggi: 3
Iscritto il: lun feb 29, 2016 6:24 pm

Pdc e caldaia ibrida

Messaggioda Mario » lun feb 29, 2016 7:58 pm

Buongiorno, curiosando in Internet in cerca di info sulle PDC mi sono imbatutto sul vostro sito.
Volevo sottoporvi alcuni miei dubbi in merito e volevo un consiglio.

Sono in procinto di cambiare la mia vecchia caldaia con una caldaia a condensazione, ma siccome ho un impianto fotovoltaico, volevo integrare l'impianto di riscaldamento/produzione acqua calda con una pompa di calore, per sfruttare l'energia elettrica autoprodotta.

Inizialmente era dell'idea di montare una caldaia ibrida, ma sono stato caldamente sconsigliato da un tecnico, perchè per le dimensioni della mia casa, la PDC non sarebbe sufficiente a scaldarla.
Invece mi ha suggerito di usarla per scaldare l'acqua sanitaria che, a suo dire, mi verrebbe quasi a costo zero, utilizzando i pannelli solari.

La mia casa è su tre piani di circa 100 mq a piano.
Ho un termostato per piano e 15 termosifoni.

Secondo voi è vero quello che mi hanno detto, nel senso che così posso usare la mia corrente, e in termini di investimento, il risparmio di gas che ne avrei, giustificherebbe l'investimento (di cui il 65% sarebbe detraibile) ?
Tenete conto che il mio consumo di gas è di circa 2000€ annui.

La PDC riesce a girare su un contatore di 3Kw?

Eventualmente posso usarla anche per il condizionamento?

Ringraziandovi in anticipo porgo i migliori saluti.

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1775
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Pdc e caldaia ibrida

Messaggioda sergio&teresa » lun feb 29, 2016 11:20 pm

Io ho installato la ibrida, certo, ci faccio anche raffrescamento (naturalmente con dei ventilconvettori, non coi termo). Di per sè il consiglio che ti hanno dato non è sbagliato, metti una pdc per sola acs e rimani senz'altro nei 3 kW, e con la condens scaldi la casa. Tieni conto però che tra un paio d'anni la differenza tra 3 kW e potenze più alte verrà a mancare perchè il costo al kWh sarà uguale per tutti. E per il raffrescamento dovresti arrangiarti a parte.

Con una ibrida avresti qualche vantaggio in più nell'avere una sola macchina che può scaldarti la casa in pdc e aprecchio autoconsumo nella mezza stagione, poi quando fa freddo interviene la caldaia, l'acs puoi decidere tu come farla, o in istantanea o con boiler sempre in modalità ibrida. Insomma, sarebbe un impianto più integrato.
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

Mario
Messaggi: 3
Iscritto il: lun feb 29, 2016 6:24 pm

Re: Pdc e caldaia ibrida

Messaggioda Mario » mar mar 01, 2016 8:19 am

quindi se ho capito bene, nella soluzione ibrida la PDC viene utilizzata solo se la temperatura esterna non è eccessivamente rigida.
E quindi l'autoconsumo del fotovoltaico sarebbe maggiore che non limitare l' utilizzo della pompa alla solo produzione di ACS?
Ma la PDC integrata nella caldaia ibrida richiede un contatore più grosso dei 3 kw?

Infine, parlando di cifre, il gioco vale la candela? Nel senso che il maggior costo viene recuperato?

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1775
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Pdc e caldaia ibrida

Messaggioda sergio&teresa » mar mar 01, 2016 10:50 pm

L'autoconsumo è certamente maggiore se usi la pdc per riscaldamento piuttosto che per acs: hai presente quanto gas consumi d'inverno e quanto ne consumi d'estate? Non c'é paragone.... oltretutto tu hai una casa grande. E' maggiore anche il consumo elettrico naturalmente (intendendo il prelievo da rete), ma ormai anche negli scaglioni residui (che spariranno) il costo del kWh fatto con pdc è già inferiore a quello fatto col gas. Il rientro non è un tema che mi appassiona: comunque per fare almeno due conti servirebbe capire quanto spendi di gas oggi.

La PDC ibrida potrebbe richiedere un aumento della potenza al contatore: la Rotex HPU Hybrid puoi sempre configurarla in modo da andare a gas quando la potenza richiesta supererebbe un certo valore che puoi impostare tu (ad esempio 2 kW), comunque io un aumento a 4-4.5 kW lo farei.
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

Mario
Messaggi: 3
Iscritto il: lun feb 29, 2016 6:24 pm

Re: Pdc e caldaia ibrida

Messaggioda Mario » mer mar 02, 2016 11:05 am

Grazie delle delucidazioni!

Ultima news di ieri sera, il venditore mi ha detto che aspettiamo un paio di settimane a decidere perché sembra che alla prossima fiera, di non so dove, venga presentata una PDC che va con meno di 3Kwh!!

Il mio consumo annuo di gas è circa 2000€.

Ma che tu sappia l'acquisto di una ibrida rientra nel conto termico 2016?

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1656
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: Pdc e caldaia ibrida

Messaggioda fcattaneo » mer mar 02, 2016 2:59 pm

Non capisco il tuo tecnico quando ti suggerisce :

sono stato caldamente sconsigliato da un tecnico, perchè per le dimensioni della mia casa, la PDC non sarebbe sufficiente a scaldarla.

Per inciso.. la ibrida di Rotex è stata prioprio inventata per essere montata in case che consumano molta energia e quindi un impianto ibrido garanisce il maggir risparmio possibile..

per le case a basso consumo non va bene la ibrida.. meglio una PDC compatta.


Confermo che al prossimo MCE ( 16-17-18 Marzo 2016 ) verra' presentata una pdc da 2,5 Kw... non ho capito se fara solo ACS o se potra' fare tutto.

Andro' sicuramente a vederla.

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1775
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Pdc e caldaia ibrida

Messaggioda sergio&teresa » gio mar 03, 2016 12:37 am

Per quanto riguarda il Conto Termico 2.0 mi pare che le ibride siano comprese in generale, ma forse c'è un parametro che esclude le Rotex (rapporto potenza PDC/gas < 0.5), bisogna verificare.
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3


Torna a “Pompe Di Calore”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite