Impanto PDC aria/acqua Paradigma

Ad Aria, Acqua, Geotermiche; tutto sulle PDC

Moderatori: paolo, fcattaneo

mirco
Messaggi: 42
Iscritto il: gio dic 01, 2011 7:46 am

Re: Impanto PDC aria/acqua Paradigma

Messaggioda mirco » sab gen 11, 2014 3:35 pm

sergio&teresa ha scritto:Ci sono però un paio di numeri che non mi tornano:

1) A febbraio/marzo hai consumato uno sproposito, il quadruplo di dicembre-gennaio??
2) Ad agosto/settembre hai un consumo che sembra assurdo, con riscaldamento spento hai consumato più che a dicembre-gennaio??


1) L'anno scorso l'ENEL ha fatto dei casini nei conteggi e praticamente il mese di Dicembre lo avevano sommato a quello di Febbraio e Marzo (che poi in bolletta sarebbe il periodo dal 3/1 al 3/3).
Comunque mi è appena arrivata la boletta di quest'anno esatta per il periodo Dic/Gen (dal 3/11 al 3/1) e ho consumato 926 kW per una spesa di 247€.
Vi sembra giusto visto che non ha fatto molto freddo?

2) Quest'estate siamo andati via una settima ad Agosto, per metà Luglio e quasi tutto Agosto, la PDC ha lavorato in raffrescamento e noi non abbiamo il fotovoltaico.
La bolletta si riferisce al periodo dal 3/7 al 3/9.

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1769
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Impanto PDC aria/acqua Paradigma

Messaggioda sergio&teresa » sab gen 11, 2014 5:54 pm

L'accumulo di quanti litri è? Se sai già che perde 3-4° in meno di mezza giornata forse non c'è bisogno che fai nessuna prova aggiuntiva notturna....
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

mirco
Messaggi: 42
Iscritto il: gio dic 01, 2011 7:46 am

Re: Impanto PDC aria/acqua Paradigma

Messaggioda mirco » sab gen 11, 2014 6:11 pm

L'accumulo è da 500 lt.

mirco ha scritto:Se sai già che perde 3-4° in meno di mezza giornata forse non c'è bisogno che fai nessuna prova aggiuntiva notturna....


Quindi questo cosa vuol dire?

Anche oggi ad esempio verso l'una siamo usciti e nel frattempo la PDC aveva appena finito di fare ACS. Verso le 18 è ripartita ancora per ACS, senza che nessuno abbia utilizzato acqua calda, dopo di che sono andato a fare una doccia (che per altro sicuramente è calda ma non per tantissimo tempo, diciamo il giusto), poi come sempre durante la doccia è ripartita la PDC per ACS e ha riportato l'accumulo a 45° più velocemente rispetto ai cicli che fa normalmente.
Diciamo che in una giornata senza che nessuno faccia la doccia la PDC parte per la produzione di ACS circa 3/4 al giorno e l'utilizzo di acqua è davvero poco (preparazione dei piatti per lavastoviglie, utilizzo del bidet e al max per riempire la pentola di acqua calda) altri utilizzi non ce ne sono.

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1769
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Impanto PDC aria/acqua Paradigma

Messaggioda sergio&teresa » dom gen 12, 2014 12:24 am

Intendevo che in pratica la prova che ti avevo chiesto l'hai già fatta: se in poche ore l'accumulo da 500 litri ti scende di almeno 4° senza prelievi vuol dire che sicuramente hai tante dispersioni parassite dall'accumulo. 4° di perdita su 500 litri sono più di 2 kWh termici, che a 45° sono un'enormità. Cioè molta della spesa serve solo a contrastare queste dispersioni che non ci devono essere.

Verifica se i tubi che escono dall'accumulo sono caldi, e se vanno subito verso l'alto.
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

mirco
Messaggi: 42
Iscritto il: gio dic 01, 2011 7:46 am

Re: Impanto PDC aria/acqua Paradigma

Messaggioda mirco » dom gen 12, 2014 6:27 pm

Allora quello in alto e quello in basso sono freddi, mentre i due centrali sono un pò più tiepidi.
Quindi vuoi dire che è la seconda uscita che non girando verso l'alto mi fa disperdere i gradi dall'accumulo?
A questo punto vi allego anche altre foto del mio impianto così magari se notate altri errori sono pronto a porvi rimedio!
Allegati
foto 4.JPG
(644.38 KiB) Mai scaricato
foto 3.JPG
(230.3 KiB) Mai scaricato
foto 2.JPG
(222.56 KiB) Mai scaricato
foto 1.JPG
(235.87 KiB) Mai scaricato

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1769
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Impanto PDC aria/acqua Paradigma

Messaggioda sergio&teresa » mar gen 14, 2014 11:08 pm

Non so, i collegamenti di per sè non sembrano fatti male, certo se anche i due centrali ripiegassero verso il basso prima di girare intorno alla parete sarebbe meglio.

Forse è l'accumulo che è isolato male.... se è così è un disastro...
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

mirco
Messaggi: 42
Iscritto il: gio dic 01, 2011 7:46 am

Re: Impanto PDC aria/acqua Paradigma

Messaggioda mirco » mer gen 15, 2014 3:50 pm

E se io facessi una prova di questo tipo, caricare il serbatoio a 45° alla sera e poi spegnere completamente la PDC e chiudere fisicamente le due uscite centrali visto che ci sono anche le manopole per poterlo fare manualmente e vedere alla mattina di quanti gradi è sceso l'accumulo in tutta la notte.
Secondo voi è fattibile come prova oppure rischio di combinare qualche casino?

Giusto per curiosità vi inserisco i dati e le caratteristiche dell'accumulo così magari potete dirmi la vostra opinione sul tipo di accumulo che ho acquistato:

" Accumulo inerziale per l'integrazione solare alla produzione di acqua sanitaria e al riscaldamento ambienti.
Progettato e sviluppato per le applicazioni solari con Sistema Aqua Paradigma. Adatto per l'abbinamento a sistemi di riscaldamento convenzionali a gas o gasolio, per l'uso di energie alternative come l'energia solare o l'energia derivante dalla combustione del legno, poiché l'energia accumulata può essere impiegata contemporaneamente per la produzione di acqua calda e per il riscaldamento.
I bollitori Aqua EXPRESSO sono bollitori verticali in acciaio St 37-2, senza alcun componente in plastica o
meccanico, adatti per l'accumulo di acqua di riscaldamento in impianti con temperature fino a 95 °C, pressione diesercizio sul lato riscaldamento fino 3 bar e pressione di esercizio sul lato acqua calda sanitaria fino a 10 bar.
Sono dotati di un isolamento termico speciale in EPS da 120 mm sui fianchi 150 mm sul coperchio e 50 mm sul fondo, intercapedine d'aria e strato riflettente all'infrarosso. I collegamenti con sifoni minimizzano le perdite alle tubazioni.
La produzione di acqua sanitaria avviene tramite gruppo esterno, con scambiatore a piastra, pompa lato primario, che garantisce un prelievo da 2 a 35 litri al minuto.
Ottimizzazione della stratificazione tramite un sistema brevettato, senza componenti meccanici e/o elettrici, per il carico e scarico dell'accumulo (anche per la resistenza elettrica).
Il caricamento solare dell'Aqua EXPRESSO avviene direttamente, senza passare per uno scambiatore di calore (Sistema Aqua). In tal modo, il caricamento solare è più efficiente rispetto a quello in bollitori con scambiatore di calore solare. Il collegamento dei circuiti caldaia e riscaldamento avvengono in modo diretto, pertanto l'accumulo fa anche la separazione idraulica dei circuiti. L'allacciamento diretto è vantaggioso perché possono essere impostati grandi salti termici sul circuito caldaia che, con la tecnologia a condensazione, è sempre auspicabile ed è il presupposto per una stratificazione termica durante il caricamento del bollitore.
Completo di regolazione SystaExpresso, per la gestione della produzione di acqua sanitaria tramite scambiatore esterno ed eventuale circuito di ricircolo.

Dati tecnici:
* Altezza con isolamento, mm 1800
* Altezza senza isolamento, mm 1600
* Diametro senza isolamento, mm 700
* Diametro con isolamento, mm 950
* Pressione d'esercizio bollitore, bar 3
* Pressione d'esercizio lato sanitario, bar 10
* Isolamento EPS (lato/coperchio/fondo), mm 120/150/50
* Peso, kg 135 (senza isolamento e gruppo scambiatore)
* Contenuto d'acqua totale, litri 550
* Volume riscaldamento resistenza elettrica, litri 287
* Volume acqua per riscaldamento (con caldaia), litri 110
* Volume accumulo solare litri 220
* Temperatura massima, °C 95
* Dispersione termica W/k 1,18
* Produzione sanitaria, litri/min 2…35"

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1769
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Impanto PDC aria/acqua Paradigma

Messaggioda sergio&teresa » mer gen 15, 2014 10:35 pm

La dispersione termica non si misura in W/K ma in kWh/giorno.

A parte questo, se è tutto vero non sembra male... Ma sei sicuro di aver davvero escluso l'integrazione al riscaldamento? Quella prova che dici è ok, anche se prima di farla bisognerebbe capire da dove vengono e dove vanno quei quattro tubi. Se capisco bene uno è l'ingresso acs, un altro è l'uscita acs, un altro è la mandata dalla pdc, un altro è il ritorno alla pdc.

Magari i due centrali erano tiepidi solo perchè la pdc appena finito di scaldare l'accumulo.

Una volta capito bene cosa vai a chiudere, fai la prova. Anche se più o meno dovresti riscontrare quello che hai già riscontrato, e cioè che perdi 4-5° ogni 3-4 ore...
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

mirco
Messaggi: 42
Iscritto il: gio dic 01, 2011 7:46 am

Re: Impanto PDC aria/acqua Paradigma

Messaggioda mirco » gio gen 16, 2014 9:44 am

sergio&teresa ha scritto: Ma sei sicuro di aver davvero escluso l'integrazione al riscaldamento?


Si sono sicuro perchè come si può vedere dalla foto 4, la manopola è girata verso l'estate e quella fa si che non vi sia integrazione, mentre se era girata verso destra (inverno) vole dire che entra in funzione l'integrazione al riscaldamento, infatti la seconda uscita dall'alto del serbatoio va a finire nell'ingresso dell'estate, mentre la terza uscita è collegata all'entrata dell'inverno.

sergio&teresa ha scritto:Magari i due centrali erano tiepidi solo perchè la pdc appena finito di scaldare l'accumulo.


Come già detto in un messaggio precedente, soprattutto la seconda uscita dall'accumulo è sempre tiepida anche quando la PDC ha ricaricato l'accumulo a 45°, forse è proprio li che sta il problema!

Stanotte ho fatto quella prova, ho caricato l'accumulo a 45° e poi ho spento la PDC e chiuso fisicamente le uscite dal serbatoio... Alla fine dalle 21 alle 8 ha perso 3/4° però in 11 ore e la cosa mi consola perchè, ditemi se sbaglio, vuol dire che l'accumulo ha avuto una dispesrione più che buona in 11 ore, rimane solo da capire cos'è che fa disperdere tutti quei gradi quando è tutto in funzione.

Stanotte voglio fare un'altra prova; provare a non chiudere fisicamente i rubinetti e spegnere solo PDC e vediamo quanti gradi disperde l'accumulo.

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1769
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Impanto PDC aria/acqua Paradigma

Messaggioda sergio&teresa » gio gen 16, 2014 9:45 pm

3-4 gradi in 11 ore non sarebbero tanti se l'accumulo fosse a T più alte, a 45 gradi è tanto.
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

mirco
Messaggi: 42
Iscritto il: gio dic 01, 2011 7:46 am

Re: Impanto PDC aria/acqua Paradigma

Messaggioda mirco » ven gen 17, 2014 4:23 pm

Quindi quanto sarebbe giusto che perdesse a quelle temperature in 12 ore?

E secondo voi quale potrebbe essere il problema visto che i collegamenti sembrano essere fatti in maniera corretta? e poi in teoria dovrebbero girare verso l'alto o verso il basso le uscite dal serbatoio?

Stanotte ho fatto l'altra prova, PDC accesa ma con le pompe di circolazione per il radiante spente, rubinetti aperti e ACS spenta naturalmente dalle 21 alle 8.
Risultato che sempre in 11 ore l'accumulo da 45° è sceso a 35°.... Sempre peggio!!!

Mi rimane un'ultima prova che farò lunedì, visto che spegnendo il riscaldamento la mattina la temperatura in casa scende da 21.5° quasi a 20.5 e ci vogliono quasi 24h per riportare la casa in temperatura, spegnere sia la PDC e di conseguenza anche le pompe di circolazione per il radiante e lasciare aperti i rubinetti che escono dal serbatoio e vedere come si comporta la temperatura nell'accumulo.

Ma mi sta sorgendo un dubbio; è giusto che la sonda del serbatoio che trasmette la temperatura alla PDC, sia posizionata quasi sul fondo del serbatoio o dovrebbe stare più in alto?

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1769
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Impanto PDC aria/acqua Paradigma

Messaggioda sergio&teresa » ven gen 17, 2014 11:02 pm

Ma no che non è giusto, dal basso entra l'acqua fredda dell'acquedotto ... ovvio che vada giù la T ... ! Veramente un incapace chi ti ha fatto questo impianto, sposta la sonda in alto, dove la T varia meno grazie alla stratificazione. Una perdita giusta a. 45 gradi in 12 ore può essere 1 grado...
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

mirco
Messaggi: 42
Iscritto il: gio dic 01, 2011 7:46 am

Re: Impanto PDC aria/acqua Paradigma

Messaggioda mirco » lun gen 20, 2014 10:38 am

Scusate ma mi sono sbagliato io, la sonda inizialmente era in alto ma poi visto che quando facevo la doccia durava poco allora l'avevo fatta abbassare io perchè era praticamente impossibile fare una bella doccia calda.
Sabato ho fatto una prova a rimettere la sonda in alto ed effettivamente l'accumulo perde molti meno gradi rispetto a prima, ma comunque siamo sempre sui 4/5° di perdita in 12 ore.

Per quanto riguarda la doccia sembrerebbe andare bene con la sonda messa in alto, non so come mai l'anno scorso avevo questo problema, anzi ho notato che prima quando facevo la doccia, all'incirca verso metà partiva il compressore perchè la temperatura scendeva immediatamente, invece adesso anche a doccia finita la temperatura rimane sui 43°.

Mi rimane solo da capire perchè ha quella perdita di calore il serbatoio!
Comunque le due uscite centrali del serbatoio corrispondono una al ritorno del riscaldamento della PDC e l'altro
al ritorno dell'ACS.

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1769
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Impanto PDC aria/acqua Paradigma

Messaggioda sergio&teresa » lun gen 20, 2014 11:29 pm

mirco ha scritto:non so come mai l'anno scorso avevo questo problema, anzi ho notato che prima quando facevo la doccia, all'incirca verso metà partiva il compressore perchè la temperatura scendeva immediatamente, invece adesso anche a doccia finita la temperatura rimane sui 43°.

Tieni conto che la fredda dall'acquedotto entra dal basso, ora che arriva a scalfire la T in alto in un accumulo grande come il tuo una doccia sicuramente non basta.

Per evitare le dispersioni i tubi devono girare inizialmente verso il basso: il tuo accumulo è già predisposto così. Prova a controllare se i tubi che senti tiepidi hanno i tubi che girano solo in orizzontale, o addirittura un po' verso l'alto.
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

mirco
Messaggi: 42
Iscritto il: gio dic 01, 2011 7:46 am

Re: Impanto PDC aria/acqua Paradigma

Messaggioda mirco » mar gen 21, 2014 3:00 pm

Allora come da foto 1 a inizio di questa pagina di discussione si può vedere che la seconda uscita dall'alto che corrisponde al ritorno dell'ACS prosegue orizzontalmente, mentre la terza uscita che corrisponde al ritorno del riscaldamento gira verso l'alto vicino al muro e poi prosegue anche lei orizzontalmente.
Adesso vi allego anche una piccola descrizione dei tubi, magari potrebbero esservi utile per capire meglio l'impianto.

sergio&teresa ha scritto:ora che arriva a scalfire la T in alto in un accumulo grande come il tuo una doccia sicuramente non basta.


Ad esempio ieri sera la temperatura nell'accumulo era a 43° e dopo che mia moglie ha sciacquato i piatti prima di metterli in lavastoviglie (roba da neanche 5 min) è partita la PDC per ACS. Ora ma se invece di usarla per i piatti quell'acqua calda l'avessi usata per farmi una doccia, mi sarei ritrovato a metà doccia con l'acqua tiepida, giusto?
Ora mia moglie non può andare a vedere ogni volta a quanti gradi si trova l'accumulo prima di andare a fare la doccia e fare i tentativi di far scorrere un pò di acqua calda per vedere se la temperatura rimane costatante oppure scende subito di gradi!!!
Allegati
DESCRIZIONE IMPIANTO.jpg
(241.56 KiB) Mai scaricato


Torna a “Pompe Di Calore”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti