Accumulo per produzione ACS in impianto PDC

Ad Aria, Acqua, Geotermiche; tutto sulle PDC

Moderatori: paolo, fcattaneo

gborgo
Messaggi: 45
Iscritto il: mar set 07, 2010 8:07 am

Accumulo per produzione ACS in impianto PDC

Messaggioda gborgo » mer nov 28, 2012 11:18 am

Buongiorno a tutti,

Vorrei installare una PDC Mitsubishi Zubadan da 8kW, che utilizzerà come accumulo inerziale il Sanicube del solare (con 4 V26, già montati), installato in preriscaldo all'accumulo dedicato all'ACS.
Mi piacciono gli accumuli in plastica di Rotex e mi piacerebbe quindi utilizzare, per l'ACS, un Hybridcube.

Ho richiesto, insieme al preventivo per la PDC, anche una proposta per il secondo accumulo da dedicare alla produzione di ACS.
Mi è stato consigliato il "Bollitore Fresh Water" da 300 litri di Teknoenergy, http://www.teknoenergy.it/index.pl?pos= ... ti&lang=it.

Al di la del fatto che il bollitore in questione è in metallo e non in plastica, che ha -apparentemente- componenti previsti per un impianto solare che io non utilizzerei, e che costa significativamente di più di un Hybridcube, ho due dubbi che spero possiate aiutarmi a chiarire:

-L'Hybridcube, se capisco correttamente, produce l'ACS facendo transitare l'acqua da riscaldare in una lunga serpentina immersa, e poi ne regola la temperatura tramite una semplice miscelatrice termostatica montata più a valle.
Questo Bollitore Fresh water, invece, produce l'ACS facendo transitare l'acqua da riscaldare in uno scambiatore a piastre esterno, collegato ad una serpentina immersa nel bollitore, con una pompa di circolazione dedicata.
A me, profano, pare che la soluzione del bollitore che mi hanno proposto sia, rispetto a quella dell'Hybridcube, inutilmente più complicata e probabilmente più costosa.
Cosa ne pensate?

-Questo bollitore che mi hanno proposto è da 300 litri, l'Hybridcube che io ho in mente, invece, da 500.
Utilizzando una PDC non sarebbe più sensato un accumulo con una capacità maggiore, in modo da "spremere" meno la PDC a pari energia immagazzinata?

Mille grazie,

Giorgio

Jekterm
Messaggi: 906
Iscritto il: gio mag 27, 2010 3:05 pm

Re: Accumulo per produzione ACS in impianto PDC

Messaggioda Jekterm » mer nov 28, 2012 6:14 pm

gborgo ha scritto:inutilmente più complicata e probabilmente più costosa


Si tratta di un normale accumulo con preparatore istantaneo ed evidentemente un serpentino solare che forse rimarrà inutilizzato.
L' ACS viene preparata con acqua tecnica prelevata dall' accumulo, questo permette di far lavorare la PDC su tutti i 300 litri disponibili e comunque permette di prelevare acqua tecnica in HT ma di contro hai il costo del preparatore.

Come Hybridcube ti consiglio di scegliere l' HYC 544/32/0 che ha un buon scambiatore di carico che limita, come scrivi, di "spremere" la pdc.

La capacità va scelta in base alle esigenze, 300 lt a 50° possono essere più che sufficienti visto che comunque l' ACS, nel periodo più critico, verrà preriscaldata dal ritorno del riscaldamento.

Il vero confronto da fare è sulle dispersioni, dati che per il costruttore che hai inserito, non sono riuscito a trovare.

Ciao

gborgo
Messaggi: 45
Iscritto il: mar set 07, 2010 8:07 am

Re: Accumulo per produzione ACS in impianto PDC

Messaggioda gborgo » mer nov 28, 2012 10:53 pm

Ciao jek,

Visto che non vedo differenze funzionali significative tra i due diversi accumuli, che l'Hybridcube che mi suggerisci mi costerebbe meno del Teknoenergy, e che -comunque- continuano a piacermi di più i più semplici accumuli in plastica di Rotex, credo declinerò l'offerta ricevuta.
Mille grazie,

Giorgio

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1636
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: Accumulo per produzione ACS in impianto PDC

Messaggioda fcattaneo » mer nov 28, 2012 11:18 pm

gborgo ha scritto:Buongiorno a tutti,

Vorrei installare una PDC Mitsubishi Zubadan da 8kW, che utilizzerà come accumulo inerziale il Sanicube del solare (con 4 V26, già montati), installato in preriscaldo all'accumulo dedicato all'ACS.
Mi piacciono gli accumuli in plastica di Rotex e mi piacerebbe quindi utilizzare, per l'ACS, un Hybridcube.


Se ho ben capito userai 2 accumuli.. di cui il primo sul solare e il secondo sulla PDC.
Dal punto di vista tecnico e' un'ottima soluzione.

Se usi Hybridcube di rotex devi collegare la serpentina di integrazione al riscaldamento sulla mandata del riscaldamento e non sul ritorno ( il ritorno lo mandi sull'accumulo solare ).

Rotex usa la mandata su una serpentina di piccola potenza per limitare al minimo i cicli di carico dell'ACS ( questa e' la ragione, insieme alle ridotte dispersioni, che fanno di questo accumulo il massimo assoluto nella preparazione di ACS tramite PDC.)

Guarda questa animazione x capire...
http://www.portalsole.it/archivio/HPSUcompactV4.swf

Ciao,
F.

gborgo
Messaggi: 45
Iscritto il: mar set 07, 2010 8:07 am

Re: Accumulo per produzione ACS in impianto PDC

Messaggioda gborgo » mer nov 28, 2012 11:43 pm

fcattaneo ha scritto:Se ho ben capito userai 2 accumuli.. di cui il primo sul solare e il secondo sulla PDC.
Dal punto di vista tecnico e' un'ottima soluzione.

Se usi Hybridcube di rotex devi collegare la serpentina di integrazione al riscaldamento sulla mandata del riscaldamento e non sul ritorno ( il ritorno lo mandi sull'accumulo solare ).

Si, l'idea è proprio quella, e -a Cesare ciò che è di Cesare- non è mia, ma vostra :)

Intendi dire che dovrei collegare l'uscita dello scambiatore gas/acqua alla serpentina di carico dell'Hybridcube (la più piccola al centro, come nella tua animazione), e da lì ai collettori dell'impianto radiante?
Immagino che questo schema funzionerebbe comunque bene anche se io riuscissi a forzare la mia PDC a produrre ACS privilegiando i momenti in cui l'impianto FV produce, o comunque nelle ore più calde della giornata, è corretto?
Mille grazie,

Giorgio

Jekterm
Messaggi: 906
Iscritto il: gio mag 27, 2010 3:05 pm

Re: Accumulo per produzione ACS in impianto PDC

Messaggioda Jekterm » gio nov 29, 2012 5:42 pm

fcattaneo ha scritto:Se usi Hybridcube di rotex devi collegare la serpentina di integrazione al riscaldamento sulla mandata del riscaldamento e non sul ritorno


Io invece, in questo caso, collegherei l' uscita della serpentina di carico all' ingresso della serpentina di integrazione così il secondo accumulo rimane esclusivamente a servizio della produzione ACS.
Il collegamento proposto andrebbe bene in caso di sistema di distribuzione a fancoil dove la mandata impianto è sempre vicina al set ACS.

Per esempio nella mia situazione con mandata a 29° rischierei di raffreddare la parte inferiore dell' accumulo caricato a circa 45°.
Immagine
Hybridcube.JPG
(13.95 KiB) Mai scaricato


Usa, come già suggerito, un HYC 544/32/0 che ha una generosa serpentina di carico.

Saluti

gborgo
Messaggi: 45
Iscritto il: mar set 07, 2010 8:07 am

Re: Accumulo per produzione ACS in impianto PDC

Messaggioda gborgo » gio nov 29, 2012 8:28 pm

Ah, l'esperienza pratica... Spero, col tempo, di farmene un po' anch'io.

Grazie di nuovo ad ambedue, Fabrizio e jek. Vi terrò aggiornati sugli sviluppi.

Giorgio


Torna a “Pompe Di Calore”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite