Domotica per ottimizzazione autocosumo

Sistemi elettronici di controllo e monitoraggio, Arduino, Rasberry ecc.

Moderatori: gasala50, FabioR

gsaba
Messaggi: 2
Iscritto il: gio gen 14, 2016 9:21 am

Domotica per ottimizzazione autocosumo

Messaggioda gsaba » mar gen 26, 2016 2:54 pm

Ciao a tutti.
Sto costruendo la casa nuova e volevo un confronto/consiglio con il forum su alcuni argomenti.
Premetto che l'idea di progettazione è quella di:
-casa completamente elettrica, quindi niente allaccio al gas
-impianto fotovoltaico da 4,7 kWp con possibilità futura di aggiungere un accumolo
-impianto radiante a pavimento con pdc sia per riscaldamento che produzione di acs
-impianto di vmc centralizzato
-sto valutando di fare il raffrescamento a pavimento integrando la deumidificazione nell'impianto di vmc

Sto cercando un sistema che mi dia la possibilità di monitorare la produzione del FV, i consumi della PDC e mi consenta di massimizzare l'autoconsumo.
La mia idea era quella di poter impostare una serie di parametri che controllino un certo numero di carichi (tipo lavatrice, asciugatrice, lavastoviglie,....) e farli partire nel momento più opportuno della giornata in modo da riuscire a ottimizzare l'autoconsumo.
In commercio ho trovato questo prodotto http://www.4-noks.com/shop/elios4you-it/elios4you-smart/ con i relativi accessori http://www.4-noks.com/categorie-prodotti/solare-fotovoltaico/autoconsumo/ e volevo chiedervi un parere ed eventualmente se conoscete qualche alternativa.

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1628
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: Domotica per ottimizzazione autocosumo

Messaggioda fcattaneo » mar gen 26, 2016 8:25 pm

gsaba ha scritto:
-impianto di vmc centralizzato
-sto valutando di fare il raffrescamento a pavimento integrando la deumidificazione nell'impianto di vmc


Non devi valutarlo.. devi farlo per forza... il comfort di una casa raffrescata a pavimento è impagabile... e inoltre il costo x questa features è gia compresa nella PDC.

Se metti una VMC puoi deumidificare con quella , ma in mancanza puoi fare cosi :
mettere nelle stanze piu' grandi dei ventilconvettori incassati a muro nei quali circola l'acqua PRIMA che raggiunga il distributore del pavimento.. ( quindi in serie ).

Cosi la T nel ventilconvettore sara piu fredda del pavimento e quindi l'umidita condenserà sicuramente li..
Questo sistema è molto semplice e efficace.



gsaba ha scritto:
Sto cercando un sistema che mi dia la possibilità di monitorare la produzione del FV, i consumi della PDC e mi consenta di massimizzare l'autoconsumo.
La mia idea era quella di poter impostare una serie di parametri che controllino un certo numero di carichi (tipo lavatrice, asciugatrice, lavastoviglie,....) e farli partire nel momento più opportuno della giornata in modo da riuscire a ottimizzare l'autoconsumo.

In commercio ho trovato questo prodotto



L'idea è buona tuttavia non essendoci ancora uno standard x queste cose i risultati e i dispositivi sono ancora allo stato sperimentale.
Io mi soffermerei di piu' su acquistare apparecchiature che in qualche modo sono gia compatibili ad una qualche forma di controllo smart ( per esempio la PDC Rotex Compact ).

Questo perche le prese comandate sono un pessimo elemento di controllo non sempre utilizzabile ( diciamo quasi mai.. )

Su Portalsole abbiamo fatto 3 sistemi identici di controllo ed in effetti si possono ottenere rdultati soddisfacenti avendo pero una buona dose di capacita inventiva.

Nell'immagine sotto vedi i grafici delle potenze elettriche di un impianto..


Immagine

E' molto interessante notare come viene mostrato l'autoconsumo di energia fotovoltaica.
In verde l'area che rappresenta l'autoconsumo totale dell'abitazione, mentre in viola quella dovuta al solo consumo della PDC.
.. cosi si puo stimare come ha contribuito la PDC ad aumentare la quota di autoconsumo di energia fotovoltaica.

Se noti i consumi hanno superato i 3 Kw sono sporadicamente e con degli spike poco significativi in termini energetici ma molto alti in potenza.
Il sistema sarebbe in grado di comandare un contatto che ferma la PDC ( che è dotata di un apposito ingresso ) evitando gli spike e quindi riducendo la necessita di usare contatori con una potenza impagnata molto alta..

In uno dei 3 sistemi questo controllo è gia attivo...

Il nostro sistema ha Hd e software dedicato e comunque ispirato al progetto inglese openenergymonitor.org

Saluti,
F.

gsaba
Messaggi: 2
Iscritto il: gio gen 14, 2016 9:21 am

Re: Domotica per ottimizzazione autocosumo

Messaggioda gsaba » mer gen 27, 2016 3:32 pm

Grazie fcattaneo.
Volevo chiederti...

fcattaneo ha scritto:Se metti una VMC puoi deumidificare con quella , ma in mancanza puoi fare cosi :
mettere nelle stanze piu' grandi dei ventilconvettori incassati a muro nei quali circola l'acqua PRIMA che raggiunga il distributore del pavimento.. ( quindi in serie ).

Cosi la T nel ventilconvettore sara piu fredda del pavimento e quindi l'umidita condenserà sicuramente li..
Questo sistema è molto semplice e efficace.


Questa soluzione richiede l'acqua a 7°C che arriva dalla PDC se non sbaglio? Io avrei la possibilità di avere acqua a 13°C senza bisogno di azionare la PDC. Secondo te può funzionare ugualmente il sistema?

fcattaneo ha scritto:L'idea è buona tuttavia non essendoci ancora uno standard x queste cose i risultati e i dispositivi sono ancora allo stato sperimentale.
Io mi soffermerei di piu' su acquistare apparecchiature che in qualche modo sono gia compatibili ad una qualche forma di controllo smart ( per esempio la PDC Rotex Compact ).


La Rotex HPSU Compact è una delle PDC che ho preso in considerazione. Che tipo di controllo smart ha la rotex?
Sto valutando anche la Complete della IDM. La conosci? Cosa ne pensi?

fcattaneo ha scritto:Questo perche le prese comandate sono un pessimo elemento di controllo non sempre utilizzabile ( diciamo quasi mai.. )
Su Portalsole abbiamo fatto 3 sistemi identici di controllo ed in effetti si possono ottenere rdultati soddisfacenti avendo pero una buona dose di capacita inventiva.
Nell'immagine sotto vedi i grafici delle potenze elettriche di un impianto.

Immagine


E' molto interessante notare come viene mostrato l'autoconsumo di energia fotovoltaica.
In verde l'area che rappresenta l'autoconsumo totale dell'abitazione, mentre in viola quella dovuta al solo consumo della PDC.
.. cosi si puo stimare come ha contribuito la PDC ad aumentare la quota di autoconsumo di energia fotovoltaica.




Ecco, questo grafico racchiude proprio tutte le informazioni che mi piacerebbe avere sotto controllo del mio impianto.

fcattaneo ha scritto:In uno dei 3 sistemi questo controllo è gia attivo...
Il nostro sistema ha Hd e software dedicato e comunque ispirato al progetto inglese openenergymonitor.org

Saluti,
F.


..è possibile approfondire? C'è documentazione o qualche link dei vostri progetti, oltre a openenergymonitor.org. Da quello che ho capito non sono ancora pubblici .

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1628
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: Domotica per ottimizzazione autocosumo

Messaggioda fcattaneo » gio gen 28, 2016 7:56 pm

La Compact ha 2 contatti di ingresso che possono essere usati per cambiare il comportamento della PDC in funzione di questi stati logici.
Uno di questi 2 ingressi mi sembra di ricordare che ha anche la possibilita di variare il comportamento in funzione della resistenza applicata ai suoi ingressi...
Questo apre a molte possibilita di controllo tante che uno degli ingressi si chiama appunto 'smart grid' ..

Ti consiglio di scaricarti la documentazione tecnica e di leggerla.. è disponibile anche in Italiano.

F.


Torna a “Domotica, monitoraggio e controllo.”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite