Lavapiatti AEG

Domande sulle soluzioni impiantistiche e le migliori pratiche del solare termico.

Moderatori: sergio&teresa, paolo

paolo
Messaggi: 16
Iscritto il: ven ago 22, 2008 6:00 pm
Località: Iseo (BS)

Lavapiatti AEG

Messaggioda paolo » sab ago 23, 2008 6:42 pm

Nella mia abitazione la lavapiatti è collegata direttamente ad un accumulo in acciaio INOX di acqua calda sanitaria. Questo accumulo, della capacità di 400 L è riscaldato da un impianto solare termico, da un termocamino a legna spaccata ed infine da una caldaia a gas metano a condensazione.

La lavapiatti presenta quindi l'ingresso di alimentazione dell'acqua (temperatura max da libretto istruzioni AEG: 60°C) collegato in modo permanente all'accumulo che in piena estate arriva a 98-95°C per l'apporto dei pannelli solari, mentre in inverno può arrivare anche ad 80°C se il termocamino è sfruttato, altrimenti la caldaia a condensazione garantisce 45° C minimi nella parte alta del boiler.

La lavapiatti succhia acqua calda dal boiler attraverso una rete dedicata con regolazione termostatica fissata a 60° C mediante una valvola termostatica CALEFFI SOLAR. Il problema è la colonna di acqua fredda presente nel tubo che collega la lavapiatti al boiler la cui distanza è di circa 10 metri. Se avvio un programma che prevede il risciacquo (a freddo) i 4 litri che vengono chiamati dalla lavapiatti in questa prima fase non sono sufficienti a portare l'acqua calda del boiler all'interno della lavapiatti perchè proprio quando sta per arrivare la colonna di acqua calda l'elettrovalvola chiude.

Sarebbe una bella cosa modificare la logica della lavapiatti riprogrammando la centralina che gestisce le varie fasi: prelavaggio, lavaggio, risciaquo 1, risciaquo 2, asciugatura.. in funzione della disponibilità di acqua calda gratuita.

Allora la domanda che vorrei porre al forum è se siete a conoscenza di qualcuno che ha riprogrammato il software della propria lavapiatti.
Oppure se siete a conoscenza di qualche casa madre tipo Miele o Bosch che fornisce un nuovo software della lavapiatti alimentata da acqua calda solare.

Grazie per chi mi vorrà fornire delle informazioni.
Paolo Zaniboni

Fabrisi

Re: Lavapiatti AEG

Messaggioda Fabrisi » dom ago 24, 2008 11:00 am

paolo ha scritto:
La lavapiatti succhia acqua calda dal boiler attraverso una rete dedicata con regolazione termostatica fissata a 60° C mediante una valvola termostatica CALEFFI SOLAR. Il problema è la colonna di acqua fredda presente nel tubo che collega la lavapiatti al boiler la cui distanza è di circa 10 metri. Se avvio un programma che prevede il risciacquo (a freddo) i 4 litri che vengono chiamati dalla lavapiatti in questa prima fase non sono sufficienti a portare l'acqua calda del boiler all'interno della lavapiatti perchè proprio quando sta per arrivare la colonna di acqua calda l'elettrovalvola chiude.


Io metterei in ingresso un dispositivo come questo che , se non sbaglio, scarica l'acqua fredda ed incomincia ad inviare l'acqua al dispositivo utilizzatore ( lavatrice o lavastoviglie ) solo quando l'acqua e' calda.

http://www.elettrostar.eu/prodotti.htm

Ciao,
F.

paolo
Messaggi: 16
Iscritto il: ven ago 22, 2008 6:00 pm
Località: Iseo (BS)

Re: Lavapiatti AEG

Messaggioda paolo » dom ago 24, 2008 4:35 pm

Fabrisi ha scritto:
Io metterei in ingresso un dispositivo come questo che , se non sbaglio, scarica l'acqua fredda ed incomincia ad inviare l'acqua al dispositivo utilizzatore ( lavatrice o lavastoviglie ) solo quando l'acqua e' calda.


veramente interessante. Grazie, non ero a conoscenza di questo dispositivo. Tuttavia risolve solo in parte il problema che ho in mente: quando abbiamo acqua calda disponibile all'ingresso della lavapiatti, questa entra calda ma deve riscaldare tutte le stoviglie e le pareti in acciaio della lavapiatti stessa che si trovano a 18-25 °C, a seconda della stagione. Per questo motivo la resitenza si troverà a lavorare ancora per portare l'acqua alla temperatura obbiettivo il programma di lavaggio.

Vista la disponibilità gratuita e ridondante di acqua calda, sarebbe utile fare 2-3 risciacqui chiamando sempre acqua a 60° C, fino a quando tutta la "massa" interna alla lavapiatti è calda. Questo ovviamente sarebbe possibile con un nuovo software della macchina, oppure, come sto pensando in questi giorni, con un PLC che governa la macchina dall'esterno e le fa fare quello che faccio manualmente: 2-3 risciaqui consecutivi senza uso di detersivo, poi avvio del programma d lavaggio denominato, nel caso della mia lavapiatti AEG, "ECO 50".

Ciao
Paolo Zaniboni


Torna a “Solare Termico”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti