Caldaia istantnea o solo riscaldamento?

Domande sulle soluzioni impiantistiche e le migliori pratiche del solare termico.

Moderatori: sergio&teresa, paolo

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1925
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Caldaia istantnea o solo riscaldamento?

Messaggioda sergio&teresa » lun nov 16, 2015 6:05 pm

Ma la caldaia accende il bruciatore per qualche periodo lungo oppure i 2 mc di gas se ne vanno in una miriade di accensioni brevi?
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

beppe69
Messaggi: 43
Iscritto il: dom set 14, 2014 9:17 am

Re: Caldaia istantnea o solo riscaldamento?

Messaggioda beppe69 » lun nov 16, 2015 8:43 pm

É difficile capire come e quante siano le accensioni. Mi è capitato di vedere un accensione e quantificarla in 5 / 10 minuti in cui si portava la temperatura dell'acqua da 22 gradi a 25/26 gradi. In questo periodo la T esterna é mediamente di 10 gradi.
In questo momento in cui sto scrivendo, io e mia moglie siamo fermi al tavolo e sentiamo freddo, sempre con una temperatura interna di 20.4 gradi.
Fatemi sapere se avete bisogno di altre informazioni per capire cosa sta succedendo.

Grazi, Beppe

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1925
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Caldaia istantnea o solo riscaldamento?

Messaggioda sergio&teresa » lun nov 16, 2015 11:46 pm

Prova ad alzare un po la curva che usi, è possibile che con T così basse ci sia umidità in casa che non se ne va, e i muri restano troppo freddi.
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

beppe69
Messaggi: 43
Iscritto il: dom set 14, 2014 9:17 am

Re: Caldaia istantnea o solo riscaldamento?

Messaggioda beppe69 » gio nov 19, 2015 12:40 pm

Salve,
Come da voi consigliato ho elevato la curva climatica da 0,8 a 2,5.
In questi giorni con T° esterna che varia da 9 a 12 °, la T° di mandata dell'acqua è compresa tra 22° e 25° e la T° in casa è costantemente 20,4°.
La sensazione appena si entra in casa è quella di un piacevole sbalzo termico, ma poi, questa sensazione svanisce e alcune volte siamo costretti ad accendere la pompa di calore per ritrovare una condizione di benessere.
Paradossalmente, la mattina alle 6,30 , con addosso solo un pigiama, a parità di T° interna ( 20,4 ) si ha la sensazione di miglior benessere.
Ricordo di un utente che scrisse come a casa sua, con poco più di 19°, si percepisse un discreto benessere, quindi non capisco come sia possibile per me arrivare in quelle condizioni elevando ancora la curva climatica e conseguentemente la T° interna, avvicinandomi ai 21°.
Attendo ancora vostri preziosi consigli,
Beppe

STAFF
Site Admin
Messaggi: 1817
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: Caldaia istantnea o solo riscaldamento?

Messaggioda STAFF » gio nov 19, 2015 10:02 pm

Puo darsi che il massetto non sia ancora completamente asciutto.. se no non riesco a spiegarmi come si possa sentire freddo a 20,4 gradi con la caldaia che va sempre.
Siamo sicuri che non c'e' un qualche cronotermostato o termostato che spegne la caldaia ?

Per questa cosa che hai alzato la climatica ottenendo un cosi lieve aumento della T mi fa pensare che intervenga un qualcosa che spenga... una casa a oltre 20 gradi nella quale si sente freddo è proprio il caso di pavimento regolato On/Off.

Se non è cosi devi solo alzare ed aspettare una stagione che il pavimento maturi bene.

F.

beppe69
Messaggi: 43
Iscritto il: dom set 14, 2014 9:17 am

Re: Caldaia istantnea o solo riscaldamento?

Messaggioda beppe69 » dom nov 29, 2015 11:09 am

Salve, con le temperature più fredde il riscaldamento sembra rendere decisamente meglio. Ieri l' idraulico é venuto x verificare se c'erano bolle d' aria.
Vi chiedo una cortesia. Allego le foto del collettore, potete spiegarmi se la condizione dei flussastati ( corretto il nome ? ) é corretta e cosa significa? Alcuni hanno lo stelo posizionato in alto e altri in basso.
Grazie
Allegati
20151129_120244.jpg
(1.27 MiB) Mai scaricato
20151129_120324.jpg
(1.29 MiB) Mai scaricato

STAFF
Site Admin
Messaggi: 1817
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: Caldaia istantnea o solo riscaldamento?

Messaggioda STAFF » dom nov 29, 2015 12:23 pm

Il senso dei flussostati e delle valvoline di regolazione nei distributori, è quello di bilanciare termicamente l'impianto..

..In pratica.. sopponendo di volere le stanze a 19 gradi con il resto della casa a 20, si procederà riducendo la portata ( chiudendo le valvoline ) nelle camere, in modo da regolare questi ambienti in modo diverso rispetto a tutti gli altri.

Quindi si scegliera una curva climatica sulla caldaia ( quindi una relazione tra la temperatura esterna e quella dell'acqua ..) in modo che vengano garantiti i 20 gradi in casa.. poi in seguito si riduce la portata nei locali che si vogliono piu' freddi.

L'indicazione del flusso, serve a ricordarsi la corretta taratura ... è quindi solo una indicazione e non esiste un valore corretto a priori.

Serve tempo e devozione da parte dell'utilizzatore dell'impianto, per trovare una taratura ottimale che soddisfi le proprie necessita.

F.

beppe69
Messaggi: 43
Iscritto il: dom set 14, 2014 9:17 am

Re: Caldaia istantnea o solo riscaldamento?

Messaggioda beppe69 » lun nov 30, 2015 3:19 pm

Salve,
La mia domanda era un po più semplice ( o più superficiale).
Volevo evidenziare come, con tutte le valvole completamente aperte, lo stelo si presentava in diverse posizioni.
Chiedevo quindi se questa diversità potrebbe essere un problema sui relativi circuiti oppure tutto nella norma.
Grazie

STAFF
Site Admin
Messaggi: 1817
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: Caldaia istantnea o solo riscaldamento?

Messaggioda STAFF » mar dic 01, 2015 6:26 am

Ogni circuito ha lunghezze e perdite di carico diverse.. è abbastanza normale che ic siano differenze nella portata.

beppe69
Messaggi: 43
Iscritto il: dom set 14, 2014 9:17 am

Re: Caldaia istantnea o solo riscaldamento?

Messaggioda beppe69 » ven dic 04, 2015 5:58 pm

..chiedo ancora dei chiarimenti...
La temperatura della zona notte é sicuramente ( percepita e non misura ) più alta di quella della zona giorno; non è una differenza eccessiva, ma si sente. Possibile che avendo posizionato il collettore nella camera da letto ho creato le condizioni per scaldare di più la zona notte? É possibile fare delle regolazioni per abbassare la temperatura nelle camere a favore di sala e cucina?

Grazie

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1925
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Caldaia istantnea o solo riscaldamento?

Messaggioda sergio&teresa » ven dic 04, 2015 11:25 pm

Se i circuiti partono tutti da li hai una concentrazione di calore.... e se la stanza non è molto grande ci puoi fare poco secondo me.

In generale basta chiudere un po il circuito della camera e aprire gli altri.
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

beppe69
Messaggi: 43
Iscritto il: dom set 14, 2014 9:17 am

Re: Caldaia istantnea o solo riscaldamento?

Messaggioda beppe69 » sab dic 12, 2015 9:45 am

Per chiudere ( o semplicemente ridurre il flusso )il circuito della camera devo agire sulla ghiera rossa dove ci sono i flussostati o anche la ghiera blu?

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1925
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Caldaia istantnea o solo riscaldamento?

Messaggioda sergio&teresa » sab dic 12, 2015 10:20 am

Quelli blu mi sembrano solo dei tappi, che sono messi al posto di valvole di intercettazione (che non servono, se non in casi particolari).... dovrebbero essere quelli rossi, girandoli dovresti vedere il flusso che si abbassa (o si alza, in verso opposto)
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

beppe69
Messaggi: 43
Iscritto il: dom set 14, 2014 9:17 am

Re: Caldaia istantnea o solo riscaldamento?

Messaggioda beppe69 » ven apr 03, 2020 2:06 pm

Buongiorno,
dopo 5 anni di funzionamento, l'accumulo rotex sanicube da 300 litri ha un problema.
Stamattina al risveglio, risalendo dal pavimento bagnato sono arrivato fino alla parte superiore del rotex dove s'intuiva l'origine della perdita.
All'inizio sembrava che la perdita fosse sugli attacchi, poi invece sebrava fosse in corrispondenza della chiusura del coperchio.
L'idraulico che lo ha installato ( non è un tecnico Daikin ) ha provato a svuotare mezzo secchio d'acqua dal tappo del troppo pieno, ma dopo un'ora si notavano già i primi segni di fuoriscita d'acqua sulla parte superiore.
Cosa può essere successo?
E' un caso che il problema si verifichi con le prime giornate assolate di primavera ( riattivazione della pompa ) ?
Come mi consigliate di muovermi?
Grazie

STAFF
Site Admin
Messaggi: 1817
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: Caldaia istantnea o solo riscaldamento?

Messaggioda STAFF » ven apr 03, 2020 5:49 pm

Qualche volta succede anche a me ( GSU 300 , quindi caldaia integrata al Sanicube da 300Lt ) e non ho mai capito cosa sia.
Basta che tocco un pò il tubo del troppopieno e l'accumulo incomincia a svuoatarsi.. sembra che qualche volta non si inneschi il troppopieno e il livello dell'acqua arrivi a tracimare.

Non si tratta di un guasto comunque.

Ho notato anche che il problema appare se non faccio da diverso tempo la manutenzione alla caldaia... con la caldaia pulita questo non succede mai.
( potrebbe essere che si tappi il tubetto dove la caldaia scarica nel Sanicube la condensa).. probabilmente il fatto che non riesca a passare l'aria determina il problema sul sifone di scarico... ma questo è un problema che potresti avere solo se hai la GSU... non centra con il solo Sanicube.

Se hai il solo Sanicube devi far verificare perche il livello sale all'interno oltre al troppopieno... cosa che non deve succedere se no ovviamente l'acqua tracima.

PS.... naturalmente voglio sperare che ti hanno messo il troppopieno.....

F.


Torna a “Solare Termico”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite