Solare termico in zona Roma - l'impianto conviene o no?

Domande sulle soluzioni impiantistiche e le migliori pratiche del solare termico.

Moderatori: sergio&teresa, paolo

maurys
Messaggi: 11
Iscritto il: gio nov 27, 2014 9:39 am

Solare termico in zona Roma - l'impianto conviene o no?

Messaggioda maurys » gio nov 27, 2014 12:53 pm

Buongiorno, essendo in procinto di realizzare una nuova costruzione composta da interrato (100mq di cui 40 mq da riscaldare), piano terrra (70 mq) e mansarda (40 mq), sto valutando le diverse soluzioni per l'impianto termico.

zona climatica D
gradi giorno 1561

Seguo da visitatore il Vs. forum ma fatico ancora a dare una risposta alla mia domanda più importante:
vista la mia zona climatica e visto il basso consumo di energia della futura abitazione (trasmittanza 0,22 - attenuazione 0,009 - sfasamento 24,6 h) è conveniente o meno utilizzare il solare termico ad integrazione del riscaldamento (configurazione in scarico)?
Il mio ragionamento sarebbe semplice:
pannelli solari con accumulo adeguato per acs e pannelli radianti a pavimento, caldaia a metano che entra a valle dell'accumulo (per acs e riscaldamento) solo quando necessario...chiedo troppo?
Inutile dire che tutti i termotecnici contattati mi dicono che non ne vale la pena visti i bassi consumi richiesti; sinceramente a me pare comunque un "delitto" non utilizzare la fonte rinnovabile per eccellenza che dalle mie parti abbonda anche durante il periodo invernale.

Vi chiedo umilmente scusa se non utlizzo schemi o termini tecnici più appropriati ma sono un profano che cerca di farsi una piccola cultura in proposito proprio grazie al vs. forum.

Grazie a chi vorrà aiutarmi in una scelta delicata.

Fabrisi
Messaggi: 68
Iscritto il: mar gen 01, 2008 6:01 pm

Re: Solare termico in zona Roma - l'impianto conviene o no?

Messaggioda Fabrisi » gio nov 27, 2014 2:00 pm

maurys ha scritto:
Inutile dire che tutti i termotecnici contattati mi dicono che non ne vale la pena visti i bassi consumi richiesti;



Sinceramente non riesco a capire il nesso tra consumi richiesti x l'abitazione e convenenza del solare termico.

Credo che l'opportunità di installare solare termico sia determinata più da fattori come la possibilità di orientare in modo corretto i pannelli ecc. ecc.

Fa

maurys
Messaggi: 11
Iscritto il: gio nov 27, 2014 9:39 am

Re: Solare termico in zona Roma - l'impianto conviene o no?

Messaggioda maurys » gio nov 27, 2014 2:46 pm

Credo ci si riferisca al maggiore costo dei pannelli per integrare il riscaldamento a pavimento, differenza che verrebbe ammortizzata in tantissimi anni vista l'esiguità della spesa in bolletta.
Per quanto riguarda l'orientamento dei pannelli, la falda inclinata principale ha esposizione sud-ovest, quindi credo non male, anche se occorrerà prevedere l'inclinazione ulteriore di circa 30° (+ 35° che sono quelli della falda) per la struttura di sostegno.

Per il resto grandi impedimenti (es. zone d'ombra ecc) non ne vedo, quindi fatico a capire le loro motivazioni.
Secondo me è semplice mancanza di cultura solare....

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1743
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Solare termico in zona Roma - l'impianto conviene o no?

Messaggioda sergio&teresa » sab nov 29, 2014 10:19 am

Beh, sud-ovest non è granché come orientamento, a meno che tu non intenda pochi gradi ovest rispetto al sud pieno (max 25-30°).

Se i tuoi termotecnici ti propongono come alternativa la pdc allora li capisco: di fatto sfrutteresti energia rinnovabile prelevata dall'aria, energia che c'è sia quando il sole c'è che quando non c'è.

Ma se la soluzione che ti propongono è una caldaia, e hai orientamento adatto e magari possibilità di inclinare, allora hai ragione a dire che ci si può pensare (lo dico perchè è la stessa cosa che ho pensato e realizzato io ovviamente :mrgreen: ), rimanendo consapevoli che la quota di energia sfruttabile d'inverno sta tra i 150 e i 250 kWh/mq di pannelli installati (parlo di superficie di apertura), e quindi il risparmio di gas può aggirarsi, facendo l'ipotesi di 10 mq, tra 150 e 250 mc per stagione.

Con impianto ad integrazione è d'obbligo (nel senso che sarebbe un delitto non farlo) accedere al Conto Energia Termico, che restituisce una bella fetta di denaro speso in soli due anni.
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1613
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: Solare termico in zona Roma - l'impianto conviene o no?

Messaggioda fcattaneo » dom nov 30, 2014 10:04 am

Mi unisco anche io all'interessante discussione..

maurys ha scritto:
Credo ci si riferisca al maggiore costo dei pannelli per integrare il riscaldamento a pavimento, differenza che verrebbe ammortizzata in tantissimi anni vista l'esiguità della spesa in bolletta.



Non è una considerazione precisa perche il risparmio sarebbe comunque determinato solo dalla produzione dei pannelli che in inverno è quella che ha indicato Sergio... questo sia che la casa consumi molto che poco x il riscaldamento.

In estate invece il risparmio sarebbe determinato in maniera significativa anche dai consumi di ACS ( questo determina che gli impianti solari sono meglio ammortizzati da chi consuma moltissima ACS come piscine, palestre , ristoranti ecc. ecc. )

Visto il tuo caso la soluzione impiantistica migliore sarebbe quella di adottare una PDC areoterma che sarebbe vantaggiosa rispetto al metano, sia con che senza FV di supporto.
Se metti il FV non mettere anche il solare termico perche con una PDC l'esubero di energia prodotta in estate viene usata in parte comunque per produrre ACS a spese del sole ( senza solare termico ).

maurys
Messaggi: 11
Iscritto il: gio nov 27, 2014 9:39 am

Re: Solare termico in zona Roma - l'impianto conviene o no?

Messaggioda maurys » lun dic 01, 2014 9:07 am

sergio&teresa ha scritto:e quindi il risparmio di gas può aggirarsi, facendo l'ipotesi di 10 mq, tra 150 e 250 mc per stagione.

Beh, mi pare un dato decisamente importante, visto che le mie aspettative di consumo (anche in rapporto a quelle della casa che occupo ora) sono si circa 500/600 mc/anno.
Per quanto riguarda la falda siamo circa a sud-ovest, non ho ancora calcolato l'angolazione precisa, e credo che le possibilità di inclinazione ci siano considerando che non dovrei avere ostacoli davanti.

Per quanto riguarda le PDC in effetti me le propongono un po' tutti, anche se a me non vanno propriamente a genio per i seguenti motivi:
- devo avere un contratto almeno di 6 kw (con tutti gli oneri connessi)
- per le ns. abitudini familiari siamo poco divoratori di energia elettrica (consumo totale di circa 1800 Kwh/anno) e quindi la tariffa D1 incentivante per me ha poco senso (ovviamente senza la PDC).
Ad essere precisi chi mi ha proposto la PDC mi ha anche proposto la caldaia a gas a supporto per le giornate particolarmente fredde, e quello mi ha fatto propendere per il discorso tradizionale.

Quando avrò il preventivo del sistema Rotex ed altri, potrò forse avere le idee un po' più chiare, o forse no, chissà...
Un ultima cosa: ho provato recentemente a fare un simulazione con il software Casaclima e mi da fabbbisogno energetico di soli 13 Kwh/mq/anno; ora, ammesso di avere sbagliato qualcosa per difetto, anche se il valore fosse 30 staremmo su un fabbisogno di circa 3000 kwh, come dire circa 300 mc di gas solo per riscaldamento. Pensavo che per questo non valesse molto la pena utilizzare PDC e contatori potenziati...

maurys
Messaggi: 11
Iscritto il: gio nov 27, 2014 9:39 am

Re: Solare termico in zona Roma - l'impianto conviene o no?

Messaggioda maurys » lun dic 01, 2014 11:11 am

sergio&teresa ha scritto:Con impianto ad integrazione è d'obbligo (nel senso che sarebbe un delitto non farlo) accedere al Conto Energia Termico, che restituisce una bella fetta di denaro speso in soli due anni.

In effetti, spulciando sul sito del GSE ho trovato scritto
"In caso di installazione di impianti solari termici, anche abbinati a tecnologia solar cooling, gli interventi possono essere realizzati anche su edifici nuovi."
Non ho ben capito il calcolo dell'incentivo perché non c'ho perso tempo ma per ora grazie 1.000 della segnalazione!

mbrusa
Messaggi: 88
Iscritto il: sab lug 04, 2009 1:42 pm
Località: Prov. Lecco

Re: Solare termico in zona Roma - l'impianto conviene o no?

Messaggioda mbrusa » lun dic 01, 2014 5:41 pm

Nel caso di edifici di nuova costruzione o edifici esistenti sottoposti a ristrutturazioni rilevanti, c'è una precisazione importante in merito al conto termico (vedi decreto o sito GSE):

.... con riferimento agli obblighi di copertura dei fabbisogni di acqua calda sanitaria e climatizzazione con fonti rinnovabili previsti dal D.Lgs. 28/11, è incentivata solo la quota eccedente tali obblighi.

Sarà difficile superare la quota obbligatoria!

maurys
Messaggi: 11
Iscritto il: gio nov 27, 2014 9:39 am

Re: Solare termico in zona Roma - l'impianto conviene o no?

Messaggioda maurys » mar dic 02, 2014 9:32 am

mbrusa ha scritto:Nel caso di edifici di nuova costruzione o edifici esistenti sottoposti a ristrutturazioni rilevanti, c'è una precisazione importante in merito al conto termico (vedi decreto o sito GSE):

.... con riferimento agli obblighi di copertura dei fabbisogni di acqua calda sanitaria e climatizzazione con fonti rinnovabili previsti dal D.Lgs. 28/11, è incentivata solo la quota eccedente tali obblighi.

Sarà difficile superare la quota obbligatoria!

Si, è vero, l'avevo letto anch'io e per quanto mi riguarda devo superare il 35% del totale (acs+riscaldamento+raffrescamento) e credo ci vorrà anche il fotovoltaico...comunque vediamo cosa dice il progettista.
Nel mio caso ho anche un altro problema, e cioè l'inclinazione dei pannelli visto che la falda ha pendenza del 35% esposizione SO; nel dlgs. 28/11 viene chiaramente specificato che i pannelli solari (termici o FV) devono essere aderenti alla falda.
Come posso risolvere secondo voi?

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1613
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: Solare termico in zona Roma - l'impianto conviene o no?

Messaggioda fcattaneo » mer dic 03, 2014 6:14 am

maurys ha scritto:Ad essere precisi chi mi ha proposto la PDC mi ha anche proposto la caldaia a gas a supporto per le giornate particolarmente fredde, e quello mi ha fatto propendere per il discorso tradizionale.

Quando avrò il preventivo del sistema Rotex ed altri, potrò forse avere le idee un po' più chiare, o forse no, chissà...
Un ultima cosa: ho provato recentemente a fare un simulazione con il software Casaclima e mi da fabbbisogno energetico di soli 13 Kwh/mq/anno; ora, ammesso



Un sistema ibrido per riscaldare una casa di 140 Mq. a Roma realizzata con un fabbisogno di 13 Kwh.mq. anno ?

Lascia perdere chi ti ha proposto una cosa simile perche non ha ben chiaro quando serve e perche va messo un sistema ibrido; a casa tua una PDC sola da 5 kw è sufficiente, poi naturalmente ne verrà messa una da 8 o addirittura da 11 kw perche i "tecnici" hanno sempre la mania di sovradimensionare per essere sicuri.... ma chi vuole mettere addiruttura una caldaia di supporto. be non ha capito nulla...




maurys ha scritto:
Nel mio caso ho anche un altro problema, e cioè l'inclinazione dei pannelli visto che la falda ha pendenza del 35% esposizione SO; nel dlgs. 28/11 viene chiaramente specificato che i pannelli solari (termici o FV) devono essere aderenti alla falda.

Come posso risolvere secondo voi?


I pannelli solari termici non vanno assolutamente inclinati molto se orientati a S/O, perche produrrebbero meno energia facendosi ombra in inverno.
Il giochetto di inclinare molto per aumentare la produzione invernale vale solo a sud con uno scarto di massimo 10 gradi.

Ciao,
F.

maurys
Messaggi: 11
Iscritto il: gio nov 27, 2014 9:39 am

Re: Solare termico in zona Roma - l'impianto conviene o no?

Messaggioda maurys » mer dic 03, 2014 4:09 pm

fcattaneo ha scritto:
I pannelli solari termici non vanno assolutamente inclinati molto se orientati a S/O, perche produrrebbero meno energia facendosi ombra in inverno.
Il giochetto di inclinare molto per aumentare la produzione invernale vale solo a sud con uno scarto di massimo 10 gradi.

Ciao,
F.


Si, ho letto l'articolo sul portale dove si parla dell'inclinazione dei pannelli.
L'esempio fatto è eclatante:

Solo per dare un esempio vi riportiamo la produzione tipica di 3 ipotetici impianti solari, identici ma orientati in modo diverso, nella sola stagione invernale.
Impianto di 5 pannelli solari installato a Sud con una inclinazione di 60 gradi ==> 2900 kwh
Impianto di 5 pannelli solari installato a Sud in "falda" con una inclinazione di 17 gradi ==> 1500 kwh
Impianto di 5 pannelli solari installato a Est o Ovest, in "falda" con una inclinazione di 17 gradi ==> 500 kwh

Penso anche che l'orientamento SO possa catturare la radiazione diretta del pomeriggio che in genere è più calda, o sbaglio?
Quale sarebbe quindi nel mio caso una inclinazione ottimale?

Grazie 1.000!!!

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1743
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Solare termico in zona Roma - l'impianto conviene o no?

Messaggioda sergio&teresa » sab dic 06, 2014 9:14 am

Per poterlo valutare serve sapere quanto è ovest il sud-ovest... :wink:
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

maurys
Messaggi: 11
Iscritto il: gio nov 27, 2014 9:39 am

Re: Solare termico in zona Roma - l'impianto conviene o no?

Messaggioda maurys » mar dic 09, 2014 10:19 am

sergio&teresa ha scritto:Per poterlo valutare serve sapere quanto è ovest il sud-ovest... :wink:

Salve Sergio, l'rientamento della falda dovrebbe essere 226° SO (prendendo il nord come 0°).
Con il programma gratuito SunSim ho notato che i valori di irraggiamento di solito variano poco tra la mia posizione e quella ottimale di 180° S, oppure sbaglio?
Allegati
sunsim.jpg
(63.53 KiB) Mai scaricato

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1613
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: Solare termico in zona Roma - l'impianto conviene o no?

Messaggioda fcattaneo » mar dic 09, 2014 1:46 pm

maurys ha scritto:

Con il programma gratuito SunSim ho notato che i valori di irraggiamento di solito variano poco tra la mia posizione e quella ottimale di 180° S, oppure sbaglio?


Probabilmente perche il software considera tutta la radiazione ( diretta + diffusa ), ma il solare termico funziona solo con la diretta.
Con il tuo orientamento la resa annua rispetto al SUD è inferiore al 10% per il solare FV.. con il solare termico per uso riscaldamento ( quindi che funziona solo in inverno ) è tutta un altra cosa..

F.

maurys
Messaggi: 11
Iscritto il: gio nov 27, 2014 9:39 am

Re: Solare termico in zona Roma - l'impianto conviene o no?

Messaggioda maurys » mar dic 09, 2014 2:16 pm

fcattaneo ha scritto:
maurys ha scritto:.. con il solare termico per uso riscaldamento ( quindi che funziona solo in inverno ) è tutta un altra cosa..

F.

Intendi che i valori sono di gran lunga inferiori? Sapresti darmi un valore proporzionale (-20%,-30% ecc.)?


Torna a “Solare Termico”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite