Problemi impianti solare termico

Domande sulle soluzioni impiantistiche e le migliori pratiche del solare termico.

Moderatori: sergio&teresa, paolo

StefaniaG
Messaggi: 1
Iscritto il: gio feb 11, 2016 4:25 pm

Problemi impianti solare termico

Messaggioda StefaniaG » gio feb 11, 2016 5:11 pm

Ciao a tutti
Avvio questa discussione per condividere problemi/soluzioni legati ad impianti solari termici, per la sola produzione acqua calda sanitaria o anche integrazione riscaldamento, piani o sottovuoto che siano, stimolata da questo articolo: http://www.portalsole.it/consigli/tubi-sottovuoto.html

Inizio io: 2 pannelli solari piani, accumulo acs da 300 litri, monoserpentino (solo integrazione solare, a valle c'è un altro accumulo con l'integrazione di caldaia). L'anno scorso la pompa di circolazione inizia a far rumore, come se ci fossero delle bolle di aria. Chiamo l'assitenza che ha integrato acqua e glicole e "adesso dovrebbe andare".
Dopo 5-6 mesi il problema si ripresenta identico. In più i raccordi del gruppo solare hanno iniziato a trasudare (non dico che gocciolano perchè la quantità di liquido che esce è veramente irrisoria).
Suggerimento dell'assistenza: svuotare e riempire con nuova acqua glicolata.

Io penso che il tutto sia stato generato da un paio di giornate molto calde in cui l'accumulo era alla temperatura massima e il pannello mi è schizzato a 120 gradi. Appena me ne sono accorta sono andata sul tetto e l'ho coperto, ma evidentemente il danno era fatto.

che ne pensate?
avete avuto problemi con i pannelli solari?

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1773
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Problemi impianti solare termico

Messaggioda sergio&teresa » gio feb 11, 2016 11:05 pm

Non di questo genere avendo solare a svuotamento. L'unico problema avuto finora (impianto attivo dal giugno 2009) è la sonda della T dei pannelli andata arrosto qualche anno fa, cambiata in garanzia.
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1636
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: Problemi impianti solare termico

Messaggioda fcattaneo » ven feb 12, 2016 10:01 am

StefaniaG ha scritto:
che ne pensate?
avete avuto problemi con i pannelli solari?


Il problema che hai descritto è il più 'famoso'.. quello della stagnazione che affligge tutti gli impianti solari tradizionali; unici immuni sono quelli a svuotamento, come ha indicato Sergio.

Per mitigare il problema si puo utilizzare la funzione antistagnazione presente in molte centraline, in questo articolo è spiegato come un semplice software di funzionamento puo ridurre questo fenomeno :

http://www.portalsole.it/sezione.php?d=40

Un altro problema degli impianti solari a circolazione forzata ( CF ) è quello che sembra impossibile non farli perdere.. ciò sembra essere dovuto alla chimica del liquido vettore, come qualcuno ha osservato e risolto adottando una soluzione drastica e rischiosa :
http://www.portalsole.it/sezione.php?d=143

Personalmente mi è capitato di intervenire su impianti a CF nei quali il proprietario era ormai disperato per i continui problemi di svuotamento del circuito... in quei casi ho provveduto a caricarli in modo da garantire una riserva di acqua sufficiente a far durare la carica almeno 3-4 stagioni.

Per fare cio' ho svuotato il circuito e misurato la pressione del vaso di espansione dal lato aria.. solo conoscendo il valore di questa pressione a circuito vuoto è possibile caricare correttamente un impianto solare termico ( peccato che nessun idraulico sa questa cosa nonostante caricano gli impianti e si fanno pagare..... )

Supponendo che la pressione sia di X Bar io ho una informazione che mi permette di capire quanto sarà la riserva di acqua disponibile nell'impianto in base a quanto pressero' il circuito.

Mi spiego.. supponendo che la pressione del vaso di espansione sia di 2 bar io so con certezza che caricando l'impianto fino a 2 bar non avro' nessuna riserva di acqua.. a 4 bar avro' una riserva di acqua disponibile pari alla meta circa della capacita del vaso di espansione.
( io di solito carico il circuito ad una pressione che è di circa il 30% superiore al valore rilevato a vuoto.. nel caso in esempio carico il circuito a 3 bar.).
Questo mi permette di avere il circuito sempre carico anche nel caso di piccole perdite ( senza una corretta valutazione delle pressioni del circuito anche un semplice trasudamento puo scaricare l'impianto in pochi giorni dal caricamento.

Quindi .. per riassumere un impianto a CF si carica sosi :

-Si svuota il circuito dal glicole,
- si misura la pressione del vaso di espansione lato aria
- si procedere a caricare l'impainto con glicole fino a leggere una pressione del 30% superiore al valore rilevato sul lato aria.

Ovviamente il alto aria a circuito carico avra la stessa pressione della carica.. ma sara pieno di acqua per una percentuale dipendente dalla sua pressione a vuoto.

Questa procedura non risolve il problema della stagnazione ma almeno fa si che si possa essere certi che l'idraulico carichi correttamente l'impianto solare determinando almeno una durata e una funzionalità dell'impianto adeguata.

Saluti,
F.

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1636
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: Problemi impianti solare termico

Messaggioda fcattaneo » ven feb 12, 2016 10:04 am

StefaniaG ha scritto:
che ne pensate?
avete avuto problemi con i pannelli solari?


Il problema che hai descritto è il più 'famoso'.. quello della stagnazione che affligge tutti gli impianti solari tradizionali; unici immuni sono quelli a svuotamento, come ha indicato Sergio.

Per mitigare il problema si puo utilizzare la funzione antistagnazione presente in molte centraline, in questo articolo è spiegato come un semplice software di funzionamento puo ridurre questo fenomeno :

http://www.portalsole.it/sezione.php?d=40

Un altro problema degli impianti solari a circolazione forzata ( CF ) è quello che sembra impossibile non farli perdere.. ciò sembra essere dovuto alla chimica del liquido vettore, come qualcuno ha osservato e risolto adottando una soluzione drastica e rischiosa :
http://www.portalsole.it/sezione.php?d=143

Personalmente mi è capitato di intervenire su impianti a CF nei quali il proprietario era ormai disperato per i continui problemi di svuotamento del circuito... in quei casi ho provveduto a caricarli in modo da garantire una riserva di acqua sufficiente a far durare la carica almeno 3-4 stagioni.

Per fare cio' ho svuotato il circuito e misurato la pressione del vaso di espansione dal lato aria.. solo conoscendo il valore di questa pressione a circuito vuoto è possibile caricare correttamente un impianto solare termico ( peccato che nessun idraulico sa questa cosa nonostante caricano gli impianti e si fanno pagare..... )

Supponendo che la pressione sia di X Bar io ho una informazione che mi permette di capire quanto sarà la riserva di acqua disponibile nell'impianto in base a quanto pressero' il circuito.

Mi spiego.. supponendo che la pressione del vaso di espansione sia di 2 bar io so con certezza che caricando l'impianto fino a 2 bar non avro' nessuna riserva di acqua.. a 4 bar avro' una riserva di acqua disponibile pari alla meta circa della capacita del vaso di espansione.
( io di solito carico il circuito ad una pressione che è di circa il 30% superiore al valore rilevato a vuoto.. nel caso in esempio carico il circuito a 3 bar.).
Questo mi permette di avere il circuito sempre carico anche nel caso di piccole perdite ( senza una corretta valutazione delle pressioni del circuito anche un semplice trasudamento puo scaricare l'impianto in pochi giorni dal caricamento.

Quindi .. per riassumere un impianto a CF si carica sosi :

-Si svuota il circuito dal glicole,
- si misura la pressione del vaso di espansione lato aria
- si procedere a caricare l'impainto con glicole fino a leggere una pressione del 30% superiore al valore rilevato sul lato aria.

Ovviamente il lato aria a circuito carico avra' la stessa pressione della carica.. ma sara' pieno di acqua per una percentuale dipendente dalla sua pressione a vuoto.

Questa procedura non risolve il problema della stagnazione ma almeno fa si che si possa essere certi che l'idraulico carichi correttamente l'impianto solare determinando almeno una durata e una funzionalità dell'impianto adeguata.

Saluti,
F.

Nazareno
Messaggi: 2
Iscritto il: gio mar 03, 2016 3:56 pm

Re: Problemi impianti solare termico

Messaggioda Nazareno » ven mar 04, 2016 8:51 am

Buongiorno signor Cattaneo,

A mio modesto parere e da quello che appunto ci relaziona credo che qualche giunto faccia aria. Ricordi all'assistenza di controllarli uno per uno. Questo genere di pannelli vanno bene ma non appena vi è una minima perdita ( generata da giunti o raccordi che si allentano dovuti a dilatazione termica ) iniziano a dare quei segnali.

Spero possa risolvere questo problema

Come ho scritto in un altro post io ho optato per un pannello solare termico a circolazione naturale ed è molto piu semplice ( anche nei costi ) e mi trovo molto bene


saluti :P


Torna a “Solare Termico”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti