Ho fatto bene a fare l'impianto termico?

Domande sulle soluzioni impiantistiche e le migliori pratiche del solare termico.

Moderatori: sergio&teresa, paolo

clagio
Messaggi: 18
Iscritto il: sab mar 04, 2017 6:48 pm

Ho fatto bene a fare l'impianto termico?

Messaggioda clagio » dom mar 05, 2017 7:49 am

Salve a tutti, ormai vi seguo da tantissimo, avete una risposta adeguata per tutte le domande che vengono poste. Ho investito in questo impianto sperando di abbattere i consumi annui di gpl. Ma prima di parlarvi del mio impianto, vorrei porvi una domanda sui boiler, o meglio la loro funzionalità, sono tutti uguali?. Come è strutturato un boiler da 200 lt? O meglio quanta acqua sanitaria, e quanti litri invece di acqua e glicole?
Purtroppo inizio così per poter porre successivamente la discussione. Grazie già da adesso per le possibili risposte

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1631
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: Ho fatto bene a fare l'impianto termico?

Messaggioda fcattaneo » dom mar 05, 2017 2:54 pm

La domanda io non la capisco molto...
I boiler non sono tutti uguali... un boiler da 200 Lt avra' al suo interno 200 Lt di acqua calda ( ACS ) e almeno una serpentina per caricarlo di calore.
Il glicole circola all'interno di questa e non capisco la questione della quantità di glicole.. di norma sono pochi litri il volume del circuito primario solare.

clagio
Messaggi: 18
Iscritto il: sab mar 04, 2017 6:48 pm

Re: Ho fatto bene a fare l'impianto termico?

Messaggioda clagio » dom mar 05, 2017 10:07 pm

fcattaneo ha scritto:La domanda io non la capisco molto...
I boiler non sono tutti uguali... un boiler da 200 Lt avra' al suo interno 200 Lt di acqua calda ( ACS ) e almeno una serpentina per caricarlo di calore.
Il glicole circola all'interno di questa e non capisco la questione della quantità di glicole.. di norma sono pochi litri il volume del circuito primario solare.


Proprio questo è il punto, io da profano mi sembrava assurdo, ma i miei boiler sono l'opposto, 200lt di acqua glicolata e trenta litri di acqua calda. Mi è stato detto che funziona come una caldaia, questi 30 litri entrano e vengono riscaldati, tramite serpentine.
Quando mi è stato detto sono rimasto allibito, come può essere efficiente una cosa del genere, riscaldare anche se poca acqua per volta, con i gradi che ci stanno dentro :shock:
Per questo ho fatto la domanda prima di spiegare l'impianto.

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1631
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: Ho fatto bene a fare l'impianto termico?

Messaggioda fcattaneo » lun mar 06, 2017 5:56 am

Allora non è un boiler ma un puffer; la qualita dell'ACS prodotta è sicuramente migliore ( piu igene ) e la resa non ne risente.
Quello che è strano sono i 200 Lt i glicole... di solito questo tipo di accumuli hanno 2 serpentine... una X produrre la ACS e una per immettere calore ( quindi con glicole ) e i 200 Lt di volano sono acqua comune .

200 Lt di glicole costano un botto; mi sembra davvero strana una connessione del genere.

clagio
Messaggi: 18
Iscritto il: sab mar 04, 2017 6:48 pm

Re: Ho fatto bene a fare l'impianto termico?

Messaggioda clagio » lun mar 06, 2017 11:34 am

Già questo mi rincuora. Non penso che sia tutto glicole, anche perché vivendo in un posto al sud, vicino al mare, temperature rigide davvero rare. Scriverò dal computer più tardi, perché mi diventa difficile col Cell. il mio cruccio

clagio
Messaggi: 18
Iscritto il: sab mar 04, 2017 6:48 pm

Re: Ho fatto bene a fare l'impianto termico?

Messaggioda clagio » lun mar 06, 2017 1:57 pm

Come scritto sopra, vi seguo da anni, perchè ho sempre voluto fare un impianto solare per la produzione di acqua calda. Cercherò di esporre le mie esigenze, nel miglior modo possibile, cercando di descrivere dettagliatamente e l'impianto e ciò che mi aspetto da esso.
Cominciamo col dire che vivo al sud, a pochi metri dal mare con zona climatica: c-1371-206, la mia abitazione è una villetta di 10 anni su un unico piano con impianto a pavimento.
fcattaneo ha scritto:Allora non è un boiler ma un puffer; la qualita dell'ACS prodotta è sicuramente migliore ( piu igene ) e la resa non ne risente.
Quello che è strano sono i 200 Lt i glicole... di solito questo tipo di accumuli hanno 2 serpentine... una X produrre la ACS e una per immettere calore ( quindi con glicole ) e i 200 Lt di volano sono acqua comune .
200 Lt di glicole costano un botto; mi sembra davvero strana una connessione del genere.

Inizio col descrivere il Boiler/puff, è di tipo orizzontale, con ingresso ed uscita acqua sanitaria ed un ingresso ed uscita del circuito chiuso pannelli boiler. A detta dell'idraulico (inoltre visto da me quando abbiamo svuotato ed immesso parecchie volte l'acqua) ci vanno circa 200 litri. Per il momento non è stato aggiunto glicole, in quanto stiamo monitorando l'impianto, una volta ottimizzato, mi ha detto che aggiungerà all'acqua del glicole.
Invece la quantità dell'acqua che verrà consumata, ne entrerà dai 25/30 lt per volta, inoltre nella parte superiore ed in quella inferiore, sono state inserite rispettivamente, nella parte superiore una valvola di sfogo e sotto un tappo, per ultimo, potrebbe funzionare anche come scaldabagno elettrico, di fatti ho una serpentina elettrica.

Cerco di spiegare come è stato montato l'impianto.
I pannelli solari sono formati da due specchi ed un boiler per kit, per un totale di 3 kit di quasi 13m quadri, adagiati sul tetto con pendenza 30/35°, esposti a sud-est. I tre boiler/Puff sono: 2 per l'impianto di riscaldamento ed uno per ACS, montati sotto al tetto, con ricircolo forzato.
Dai pannelli solari, sia dalla parte inferiore che superiore, partono dei tubi in rame che scendono sotto il tetto, intercettati da altri tubi, sempre in rame che entrano ed escono dai Boiler, ed nella parte bassa c'è un ricircolatore, inoltre una centralina con tre termostati dove il T1 va ai pannelli, il T2 posto sotto un Boiler (adibito al riscaldamento), ed il T3 nella parte superiore, accanto alla valvola di sfogo..
Il mio problema,è che il Boiler dell'acs, non riscalda, per capirci se nella centralina, il T3 segna per es. 37°, io se vado ad aprire il rubinetto l'acqua è meno che tiepida. Comè possibile, se il liquido riscaldato dai pannelli circola in tutti e tre i boiler?.
Comunque cercherò di fare un disegno e postarlo, altrimenti così diventa difficile per me spiegarlo e voi capirlo.

clagio
Messaggi: 18
Iscritto il: sab mar 04, 2017 6:48 pm

Re: Ho fatto bene a fare l'impianto termico?

Messaggioda clagio » lun mar 06, 2017 7:06 pm

Spero che da questo schema si possa capire meglio quello che ho cercato di descrivere a parole.
quindi dicevo che il primo boiler di sx dei termosifoni è quello che si riscalda di più, invece il boiler acs è quello più freddo. Manca qualcosa?
Ps: :oops:
T1 è la temperatura dei pannelli
T2 temperatura parte bassa
T3 temperatura parte alta
Nel disegno ho invertito il T2 con il T3
:
Allegati
impianto termico.png
(22.12 KiB) Mai scaricato

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1631
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: Ho fatto bene a fare l'impianto termico?

Messaggioda fcattaneo » lun mar 06, 2017 8:45 pm

:roll: :roll: :roll: Mai visto un impianto fatto cosi... che senso ha mettere boiler x circolazione naturale collegati in quel modo ?.. se si vuole fare un impianto a circolazione forzata si DEVE acquistare il materiale necessario per la circolazione forzata.

Ad ogni modo se i pannelli sono tutti in parallelo è teoricamente giusto che l'accumulo ACS non salga di temperatura perche la sua produzione verra tutta veicolata all'impianto di riscaldamento.. collegato cosi , se funziona, la T della ACS sara solo preriscaldata e dal punto di vista della resa, non sarebbe nemmeno un problema.

Il circolatore dui pannelli se collegato cosi non fa circolare un bel nulla... l'acqua ricircolera sul'anello basso e basta...

Sembra un impianto che è una via di mezzo tra circolazione naturale e una forzata.. solo che cosi non puo funzionare la circolazione forzata.

Per far circolare l'acqua occorre collegare da una aprte sola i tubi alti e bassi dei pannelli verso i boiler.. non da entrambe le parti come adesso.. allora si che la pompa fa circolare l'acqua tra la mandata e il ritorno.

..comunque è un vero casino.. un impianto fuori dal comune.. sembra un tentativo maldestro di fare integrazione al riscaldamento usando roba adatta per la produzione di ACS..

F:

clagio
Messaggi: 18
Iscritto il: sab mar 04, 2017 6:48 pm

Re: Ho fatto bene a fare l'impianto termico?

Messaggioda clagio » lun mar 06, 2017 9:44 pm

Veramente abbiamo cercato di fare un impianto non molto costoso, comunque sia avevo detto di mettere un unico accumulatore che funzionasse sia per i termosifoni che PWR la ACS.
Comunque sia in maniera elementare, cosa si potrebbe fare? Tanto essendo tubi in rame si può sempre modificare.

clagio
Messaggi: 18
Iscritto il: sab mar 04, 2017 6:48 pm

Re: Ho fatto bene a fare l'impianto termico?

Messaggioda clagio » mar mar 07, 2017 7:26 pm

fcattaneo ha scritto:
Ad ogni modo se i pannelli sono tutti in parallelo è teoricamente giusto che l'accumulo ACS non salga di temperatura perche la sua produzione verra tutta veicolata all'impianto di riscaldamento.. collegato cosi , se funziona, la T della ACS sara solo preriscaldata e dal punto di vista della resa, non sarebbe nemmeno un problema.
Il circolatore dui pannelli se collegato cosi non fa circolare un bel nulla... l'acqua ricircolera sul'anello basso e basta...

Per far circolare l'acqua occorre collegare da una aprte sola i tubi alti e bassi dei pannelli verso i boiler.. non da entrambe le parti come adesso.. allora si che la pompa fa circolare l'acqua tra la mandata e il ritorno.
F:

Quindi se non ho capito male, dovrebbe essere come il disegno, tappare una parte alta ed una parte bassa dei pannelli?
Oppure tappare sempre le due parti e collegare la parte alta dei pannelli mettendo in serie i boiler? Grazie, aiutatemi perchè sto entrando in ansia
Allegati
ipianto termico2.png
(30.76 KiB) Mai scaricato

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1631
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: Ho fatto bene a fare l'impianto termico?

Messaggioda fcattaneo » gio mar 09, 2017 6:08 am

Deve essere cosi come lo hai disegnato nel secondo schema...

clagio
Messaggi: 18
Iscritto il: sab mar 04, 2017 6:48 pm

Re: Ho fatto bene a fare l'impianto termico?

Messaggioda clagio » gio mar 09, 2017 6:32 am

Grazie :wink:

clagio
Messaggi: 18
Iscritto il: sab mar 04, 2017 6:48 pm

Re: Ho fatto bene a fare l'impianto termico?

Messaggioda clagio » ven mar 10, 2017 7:26 am

Salve, ormai certo di modificare l'impianto, ho dei dubbi, su altre 3 cose.
Essendo un profano sul termico, ma godo di un apprendimento veloce sulle cose, vorrei trasformare perfetto il mio impianto, ovviamente con i pezzi che ho.
Ho scelto di montare il solare termico principalmente per due fattori
1- perché dove vivo ho il sole quasi 300 giorni l'anno e quindi perché non sfruttarlo
2- perché avendo come energia il GPL, a fine anno sono soldini che escono.
Tornando al mio impianto dicevo che ho il riscaldamento a pavimento , diviso in 5 zone, comandato da 5 termostati, alimentato da una caldaia a condensazione.
Ora i miei dubbi sono:
1- avendo un circolatore con valvola miscelatrice, impostato a 40° è giusto che si attivi tramite relè quando: la centralina del solare termico attiva il circolatore dei pannelli ed ovviamente attivato da uno dei termostati? Questo avviene nel momento in cui c'è una differenza di 5° tra il T1(pannelli) ed il T2 (parte bassa dei boiler).
2- Seconda domanda. Mi è stato fatto staccare il circolatore dei collettori dei pavimenti, quando funziona il cilcolatore valvola miacelatrice, ritorna a funzionare quando torna in funzione la caldaia. A me sembra strano perché, secondo me non circola bene nella serpentina dei pavimenti.
3- Ovviamente questo è più tecnico. Per non andare a coprire quest'estate i pannelli, perché un po difficoltoso sul tetto, per evitare un grosso accumulo, mi potreste dire come fare?
Spero di essere stato comprensivo grazie

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1631
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: Ho fatto bene a fare l'impianto termico?

Messaggioda fcattaneo » ven mar 10, 2017 12:49 pm

1- difficile rispondere perche io non avrei mai fatto l'impianto in quel modo anche avendo lo stesso materiale.
Io avrei messo i 2 accumuli dedicati all'integrazione solare in serie al ritorno dell'impianto di riscaldamento alla caldaia..

Senza pompa e senza valvola miscelatrice ( quindi risparmiano quell'inutile spesa di almeno 1000 euro che non porta a nessun vantaggio se non quello di aumentare i costi e i consumi elettrici ).

Volendo proprio mettere la miscelatrice per evitare che acqua molto calda vada all'impianto di riscaldamento a pavimento, la monterei in modo che bypassi gli accumuli e SENZA POMPA... e sempre in serie al circuito del ritorno del riscaldamento.

.. in alternativa.. lascia cosi come è.

2-non capisco.

3- inventati qualcosa per buttare il calore in eccesso.. hai fatto un impianto non adatto sicuramente a gestire le sovratemperature.

Ciao,
F.

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1769
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Ho fatto bene a fare l'impianto termico?

Messaggioda sergio&teresa » ven mar 10, 2017 11:34 pm

1. capisco bene che quando ti parte il circolatore del solare termico ti parte anche il circolatore della miscelatrice che manda al pavimento?
2. capisco bene che quando parte il circolatore della miscelatrice che manda al pavimento viene escluso il circolatore caldaia?
3. se non vuoi/puoi coprire, una soluzione che è stata descritta e usata da qualcuno in altri forum è di mettere un termosifone sulla linea in serie ai pannelli.... messo fuori casa ovviamente, e con un bypass che lo esclude quando il caldo si fa meno forte.
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3


Torna a “Solare Termico”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 1 ospite