Non capisco..

Domande sulle soluzioni impiantistiche e le migliori pratiche del solare termico.

Moderatori: sergio&teresa, paolo

demmas
Messaggi: 17
Iscritto il: dom lug 21, 2019 6:37 am

Non capisco..

Messaggioda demmas » dom mar 29, 2020 4:51 am

Premetto una cosa che gia sapete, non so perchè, e non mi interessa saperlo per ora, ma con la tecnologia attuale è piu facile trasformare l'irraggiamento in calore che non in energia elettrica, difatti l'80% dell'irraggiamento si riesce a trasformarlo in calore, mentre solo un 17% in energia elettrica.
Cio lo si vede anche dalla differenza di superficie di pannelli fra un solare termico ed un fotovoltaico.
Alla luce di questo, dove i pannelli termici sono maggiormente performanti e non di poco rispetto al fotovoltaico, molti sostengono che il solare termico in inverno non funziona, e non conviene.
Ma perchè, scusate, il fotovoltaico d'inverno fa faville?? E' una questione di irraggiamento non di temperatura esterna, quello che fa uno fa anche l'altro,se ho dei dubbi eventualmente li avrei appunto sull'efficienza del fotovoltaico, ma i costi degli stessi sono ben diversi.
Perchè è meglio il secondo??

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1925
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Non capisco..

Messaggioda sergio&teresa » dom mar 29, 2020 4:48 pm

E' una questione esclusivamente economica, il fv ai prezzi attuali costa meno del termico e ha lo scambio sul posto, per cui l'energia in eccesso estiva viene ripagata, andando a compensare almeno parzialmente la minor produzione invernale. Cosa che con il solare termico non si può fare.
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

demmas
Messaggi: 17
Iscritto il: dom lug 21, 2019 6:37 am

Re: Non capisco..

Messaggioda demmas » dom mar 29, 2020 5:27 pm

Bhè che il FV costi meno del termico ,mi puzza, ma te la concedo...
Ma ecco un'altra cosa che non capisco... Lo scambio sul posto.
In Italia il privato cittadino non può vendere l'energia, credo di aver letto e si sono inventati questa terminologia.
Si millanta questa modalità, ma da quello che ho capito io, magari mi sbaglio, ma dovrebbe funzionare cosi: la produzione in eccesso, purchè tu l'abbia ri-aquistata in un secondo momento (di notte o quando piove) ti viene riconoscito un addebito di circa 0,14E x kw, ma solo per i kw acquistati (a 0,24 euro al KW), gli altri praticamente sono regalati.
significa che io questi prima li ho pagati a prezzo pieno, + le tasse varie....quindi è come se io acquistassi ad uno prezzo scontato di (0,24-0.14=0,10 €/kw + tasse varie che non vengono scorporate)Perchè io all'enel devo pagare il trasporto energia, in effetti da loro deve arrivare da me, ma la mia da loro ci va gratis.
io pago la corrente a 0,10€ la pago, altro che guadagno. ci smeno ancora quatrini.

demmas
Messaggi: 17
Iscritto il: dom lug 21, 2019 6:37 am

Re: Non capisco..

Messaggioda demmas » dom mar 29, 2020 5:49 pm

Praticamente è come se dopo aver depositato in banca lo stipendio di 100€, quando vado a prelevare me ne danno solamente 70€, capisco che non mi diano interessi, ma almeno che mi venga restituito il mio. Lo scambio sul posto è una cagata pazzesca!! altro che bella cosa. ovviamente è la mia opinione.
E non è una questione meglio 70 di niente, io ti dico, che non ti verso i 100€

STAFF
Site Admin
Messaggi: 1817
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: Non capisco..

Messaggioda STAFF » dom mar 29, 2020 7:33 pm

Anche senza considerare lo scambio sul posto, il FV è vincente nella produzione di calore rispetto ad un solare termico , soprattutto se è abbinato ad una PDC.

Addirittura considerando la produzione di calore esclusivamente per effetto joule ( quindi con una resistenza ) un impianto FV rimane competitivo con il solare termico, soprattutto in termini di costi.
Su internet c'e' un blogger che ha organizzato un test molto interessante a questo proposito ; posto il link del video dove discute le considerazioni finali , ma ce ne sono altri dove è possibile vedere come ha organizzato e preparato questo test : https://www.youtube.com/watch?v=KVeGummoXS0&t=350s

Tuttavia non sono solo le considerazioni economiche a bocciare il solare termico, ma anche quelle di ordine più pratico; in particolare la fragilità e complessità dell'impianto termico e soprattutto l'aspettativa di vita utile e la manutenzione necessaria , rispetto al Fv, tutte questioni che alla fine ne determinano la sconfitta .
Questa tecnologia era competitiva quando il FV aveva costi di ordini di grandezza superiori a quelle attuali.

Resta inteso che un impianto solare termico può anche pareggiare in termini di rapporto costi/energia prodotta rispetto ad un FV con PDC , ma a patto che l'impianto sia lo stato dell'arte in tutte queste voci che riguardano la costruzione ( situazione quindi ideale e che non si ritroova quasi mai nella realtà ) :

- orientamento ottimale ( sud pieno inclinazione non inferiore ai 45°) ; allo scopo di massimizzare l'energia prodotta in inverno riducendo l'inutile quanto indesiderata sovra produzione estiva,

- realizzazione impeccabile dello stesso, con cura per evitare fughe di calore e dispersioni ( pochissimi tecnici sono preparati adeguatamente a considerare questi aspetti, tantè che non di rado si vedono impianti che producono energia negativa sotto forma di maggiori costi nascosti ( un esempio è la produzione enorme di calore estivo dissipato indesideratamente in casa, sotto forma di dispersione dell'accumulo o del ricircolo della ACS ; ..situazioni che aumentano i costi di condizionamento addirittura fino a vanificare il risparmio economico ed ecologico dello stesso impianto.

- scelte progettuali che sappiano gestire il surplus estivo.. pochi impianti vengono realizzati considerando in origine la stagnazione estiva e i danni che questa causa , tantè che gli impianti a svuotamento ( che eliminano sul nascere questo problema ) non raggiungono nemmeno il 5% del totale installato e le altre soluzioni finiscono con aumentare ancora di più i costi e l'efficienza dell'impianto.

Saluti,
F.

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1925
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Non capisco..

Messaggioda sergio&teresa » dom mar 29, 2020 9:42 pm

L'energia elettrica non costa più 0,24 euro/kWh da un pezzo. Sto parlando di costi variabili, i fissi li hai comunque. L'SSP ripaga almeno il 70% del costo variabile dei kWh prelevati in bolletta, il termico estivo in eccesso lo butti e basta.

Fabrizio, senza ssp il fv non lo metterebbe nessuno, nessuno installerebbe un impianto che si ripaga in 15 anni oggi come oggi. Perchè quelli sarebbero i tempi di rientro senza ssp.
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

demmas
Messaggi: 17
Iscritto il: dom lug 21, 2019 6:37 am

Re: Non capisco..

Messaggioda demmas » lun mar 30, 2020 9:18 am

Sicuramente non ho la competenza tecnica per controbattervi, almeno per ora( vi ammiro per questo!), e vi leggo sempre con molto interesse.
Grazie per le vostre risposte.
X sergio non è tanto l'importo esatto che conta (0,21 €/kw può andare??) ,ma il fatto che quella energia in eccesso in quel preciso momento, che TU hai prodotto con i tuoi soldi, che si dica" me la ripagano", in realta te la paghi tu (0,21+ spese fisse - lo ssp).Meno si, ma la paghi, eppure me la sono prodotta io, per questo ti dico, prendendo una frase da Fantozzi " lo SSP è una cagata pazzesca". Ehi....sicuramente mi sbaglio io dato che sono uno dei pochi a pensarla cosi, forse l'unico, ma fin che i conti mi danno ragione sto dalla mia.
Di contro con il termico pur "buttandola via" , come si dice ( ma la cosa è opinabile secondo me) mi costa 0.
A mio modo di vedere con il FV ciò che importa è l'autoconsumo non lo SSP, per questo si cerca di spostare tutti i consumi su questo versante.
Riconosco però al FV una maggiore versatilità rispetto al termico, questo si, almeno per il momento.

STAFF
Site Admin
Messaggi: 1817
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: Non capisco..

Messaggioda STAFF » lun mar 30, 2020 9:42 pm

demmas ha scritto:.............
X sergio non è tanto l'importo esatto che conta (0,21 €/kw può andare??)


L'energia elettrica nel mercato tutelato è costata negli ultimi 3 mesi 0,156 euro/kWh tutto compreso, cioè quota energia, quota variabile ed iva .
Adesso hanno annunciato una ulteriore riduzione a causa del crollo del prezzo del petrolio.

F.

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1925
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Non capisco..

Messaggioda sergio&teresa » lun mar 30, 2020 10:07 pm

demmas ha scritto:quella energia in eccesso in quel preciso momento, che TU hai prodotto con i tuoi soldi, che si dica" me la ripagano", in realta te la paghi tu (0,21+ spese fisse - lo ssp)


L'energia che produci in eccesso e che mandi in rete te la ripagano 10 cent.... lascia stare che non va a compensare completamente il costo dell'energia che hai prelevato.... in ogni caso quel che produci in eccesso nella bella stagione ti RIDUCE il costo di quel che hai prelevato nella brutta stagione, e quindi dal punto di vista complessivo hai un costo minore dell'energia prelevata durante l'anno rispetto a chi non ha fv.

Con il termico in estate ci fai quello che serve per acs e poi tutto l'eccesso lo devi buttare via, senza alcuna compensazione di quel che devi consumare d'inverno.
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

demmas
Messaggi: 17
Iscritto il: dom lug 21, 2019 6:37 am

Re: Non capisco..

Messaggioda demmas » mar mar 31, 2020 12:44 pm

sergio,sono daccordo con ciò che hai scritto, ad eccezione delle ultime 2 righe. :D :D
Ad ogni modo è sempre meglio considerare l'autoconsumo. che confidare nello ssp.

X f.cattaneo: Chi è che fa quei prezzi scusa?? la mia compagnia elettrica sono dei ladri scusa allora.

Mi son visto quel video....ed anche questo se è per quello: https://www.youtube.com/watch?v=kkoesuG72xQ
e a mio avviso ci sono degli errori, che potrebbero rendere vano l'esperimento.

1 ha ridotto la sezione del tubo del pannello termico, ("capirai, sono 2 metri di tubo cosa vuoi che cambi") Giusto, cosi lo facciamo passare.
2 ha messo una pompetta per l'acqua di cui non conosciamo la portata, e questo è fondamentale perchè dalla portata dipende la quantità di calore che portiamo nel boyler.
3 errore piu grande a mio avviso, manca la sonda sul pannello, che sarebbe irrilevante qual'ora la temperatura esterna fosse sempre chiaramente superiore a quella del boyler (ma guardasndo l'esterno con la neve dubito che sia cosi), in caso contrario, essendo la pompa sempre in movimento e movimentando acqua del boyler (quando nel FV è sempre ferma) mi vada a raffreddare il boyler almeno in certi momenti.

Ad ogni modo non importa.

Invece vi posso fare una domanda tecnica:
dato che sto leggendo il post di moncalvieri sull'altro forum, ma non posso scriverci :( sapete se esistono centraline solari in grado di gestire 3 o piu miscelate motorizzate in climatica??
La Resol, che non è l'ultima arrivata nè gestisce massimo due motorizzate, mentre quante se ne vuole a punto fisso.

STAFF
Site Admin
Messaggi: 1817
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: Non capisco..

Messaggioda STAFF » mar mar 31, 2020 6:34 pm

demmas ha scritto:X f.cattaneo: Chi è che fa quei prezzi scusa?? la mia compagnia elettrica sono dei ladri scusa allora.



E' il prezzo del mercato tutelato.. cioè dove sei se non hai mai cambiato.
..hai presente tutti quelli che ti telefonano a casa ogni giorno per farti "risparmiare"?.. ecco si.. sono tutti truffatori, ma è una cosa abbastanza ovvia.


demmas ha scritto:
..
dato che sto leggendo il post di moncalvieri sull'altro forum, ma non posso scriverci :( sapete se esistono centraline solari in grado di gestire 3 o piu miscelate motorizzate in climatica??
La Resol, che non è l'ultima arrivata nè gestisce massimo due motorizzate, mentre quante se ne vuole a punto fisso.


Ma hai presente quanto costano 3 climatiche e quanto vanno a complicare un impianto?.. ma poi a quale scopo ?

Sono 3 appartamenti immagino tutti realizzati o ristrutturati insieme, quindi con piu' o meno le stesse dispersioni.
Regola semplicemente la climatica della caldaia in modo che l'appartemanto piu' freddo sia bello caldo in h24 .. gli altri 2 con la regolazione On/Off delle pompe di ricircolo gli staranno intorno lavorando per un tempo che non sarà molto diverso... poi ci sono sempre i detentori sui distributori al pavimento che potranno essere regolati per pareggiare le temperature.

Non serve roprio nulla... nememno la regolazione On/Off se si volesse tarare una volta per tutte l'impianto agendo sui detentori al pavimento.

F.

F:

demmas
Messaggi: 17
Iscritto il: dom lug 21, 2019 6:37 am

Re: Non capisco..

Messaggioda demmas » mar mar 31, 2020 7:02 pm

No f.cattaneo, io intendo se sai se esiste una centralina solare in grado di gestire 3 o piu miscelate motorizzate in climatica.
Quando io ho 3 pompe di rilancio, (tipo 3 piani diversi, o 3 appartemenyi diversi) scusa devo solo mettere il motorino alla valvola, anzichè tenerla a punto fisso, non costano un patrimonio, almeno quelle che uso io, solo sarei curioso di sapere se esiste una centralina che fa questo.
Per dirti, la deltasol mx, la top di gamma della resol nè gestisce massimo 2. io USO solo quelle, almeno fin che non trovo di meglio.

demmas
Messaggi: 17
Iscritto il: dom lug 21, 2019 6:37 am

Re: Non capisco..

Messaggioda demmas » mar mar 31, 2020 7:13 pm


demmas
Messaggi: 17
Iscritto il: dom lug 21, 2019 6:37 am

Re: Non capisco..

Messaggioda demmas » mar mar 31, 2020 7:27 pm

fcattaneo ha scritto:
Sono 3 appartamenti immagino tutti realizzati o ristrutturati insieme, quindi con piu' o meno le stesse dispersioni.
Regola semplicemente la climatica della caldaia in modo che l'appartemanto piu' freddo sia bello caldo in h24 .. gli altri 2 con la regolazione On/Off delle pompe di ricircolo gli staranno intorno lavorando per un tempo che non sarà molto diverso... poi ci sono sempre i detentori sui distributori al pavimento che potranno essere regolati per pareggiare le temperature.

Non serve roprio nulla... nememno la regolazione On/Off se si volesse tarare una volta per tutte l'impianto agendo sui detentori al pavimento.

F.

F:

Bhè stavolta non mi trovi d'accordo, specie in quel caso, (ps. nel thead precedente la mia domanda serve a me per il mio lavoro), ripeto per me in quel caso, con un boyler da 1000l ed una caldaietta da 12 kw, pur scaldando solamente la parte alta del boyler le 3 pompe di rilancio, specie poi col solare in inverno, devono essere motorizate, in modo che spillino dal separatore,solamente una parte del calore dal boyler, cosi da farlo durare piu a lungo e ridurre i consumi.
Anche se dovessero costare.

Almeno io la vedo cosi.

STAFF
Site Admin
Messaggi: 1817
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: Non capisco..

Messaggioda STAFF » mer apr 01, 2020 5:10 am

demmas ha scritto:....
specie poi col solare in inverno, devono essere motorizate, in modo che spillino dal separatore,solamente una parte del calore dal boyler, cosi da farlo durare piu a lungo e ridurre i consumi.
...


In questo caso è vero, con le climatiche il calore durerà di più.. ma non ridurrai i consumi, sposterai semplicemente l'accumulo energetico dal massetto al boiler.

In via genarale un impianto solare dovrebbe avere come unico scopo quello di risparmiare energia primaria e questo lo deve ottenere ai costi più bassi possibili, con la manutenzione migliore in termini di costi e con la più alta possibile aspettativa di vita del sistema.
Nell'impianto oggetto del tread si parte con un accumulo da 1000 Lt a servizio del solare termico e già questo è fuori dallo scopo e si sta parlando se o meno aggiungere 3 misclelatrici climatiche che , sempre allo scopo, non servono.

Se si perde di vista lo scopo primario si apre la strada alla realizzazione di un qualcosa che poi non produrrà gli effetti sperati.

;)


Torna a “Solare Termico”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti