Convenienza solare termico

Domande sulle soluzioni impiantistiche e le migliori pratiche del solare termico.

Moderatori: sergio&teresa, paolo

dado
Messaggi: 1
Iscritto il: mer set 09, 2009 10:01 am

Convenienza solare termico

Messaggioda dado » mer set 09, 2009 10:16 am

Non so se posso farvi questo quesito, in caso contrario mi scuso anticipatamente.
Ho un grosso dubbio sulla convenienza economica ad installare un impianto solare. I miei consumi annui 2008 sono i seguenti:
bimestre periodo gg. mc. importo

1 16/02/2008 14/04/2008 58 268 € 194,79
2 15/04/2008 29/05/2008 44 274 € 202,00
3 30/05/2008 24/07/2008 55 39 € 37,63
4 25/07/2008 29/09/2008 66 42 € 39,58
5 30/09/2008 25/11/2008 56 227 € 174,61
6 26/11/2008 02/02/2009 68 590 € 498,30
TOTALI annui gg 347 mc 1440 € 1.146,91

L'offerta è di installare dei collettori Shuco premium, a circolazione forzata, con serbatoio interno di 300 litri, per il fabbisogno di 4 persone, per circa € 5.500.

A prescindere dal fattore ecologico, che non si discute, ho dei forti dubbi sulla convenienza economica all'installazione, che a detta del tecnico dovrebbe ripagarsi in 4/5 anni.

Grazie per i consigli.

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1636
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: Convenienza solare termico

Messaggioda fcattaneo » mer set 09, 2009 8:59 pm

dado ha scritto:
L'offerta è di installare dei collettori Shuco premium, a circolazione forzata, con serbatoio interno di 300 litri, per il fabbisogno di 4 persone, per circa € 5.500.

A prescindere dal fattore ecologico, che non si discute, ho dei forti dubbi sulla convenienza economica all'installazione, che a detta del tecnico dovrebbe ripagarsi in 4/5 anni.

Grazie per i consigli.


Caro Dado,
il problema che hai sollevato è molto interessante e merita un approfondimento.
Innanzi tutto non è facile determinare la convenienza di un impianto solare termico perche questa è influenzata da una serie di variabili che rendono quasi unica qualsiasi applicazione.

Con questo messaggio provo ad elencare come va' determinata, a grandi linee, la convenienza del solare termico e come alcune particolarità la influiscano.

Innanzi tutto la convenienza e' sicuramente in funzione della quantità di energia prodotta e dal tipo e quindi costo, del combustibile evitato per produrre l'acqua calda.
ES.
un impianto solare termico che produce 4000 kwh/anno di energia termica, rende finanziariamente in modo diverso se la caldaia che produce l'acqua calda altrimenti prodotta e' a metano o a GPL ... e la differenza e' notevole e pari ad un fattore di circa 2 ( in questo particolare caso si passerebbe da un risparmio di 360 euro/anno per il metano a circa 800 euro se con lo stesso impianto se sostituisce il GPL).
Se il combustibile evitato e' energia elettrica (si pensi ai boiler elettrici.. ) la resa sale a circa 3 volte , mentre per il Gasolio possiamo considerare il doppio del metano, come il Gpl...


Ok, archiviato il discorso del tipo di combustibile che và a sostituire il nostro impianto solare, possiamo passare alla quantità di energia che puo produrre un impianto solare.

Questa energia e' pari ad un valore stimabile tra i 350 e i 700 Kwh per ogni Mq. di collettore installato all'anno...

Perche questa grande variabilità ?..... provo a rispondere sperando di essere chiaro.

La produzione dipende largamente dal dimensionamento dell'impianto solare termico e in particolare dal rapporto tra i Mq. di collettori installati e i consumi di litri di acqua calda/anno.
Piu questo rapporto e' piccolo maggiore sara' la resa economica dell'impianto; tantè che il massimo per la resa avviene quando un impianto e' dimensionato solo per preriscaldare l'acqua calda sanitaria.

Si pensi per esempio ad un impianto solare che deve riscaldare l'acqua X 10 persone.... se sara' realizzato con 10 Mq. di collettori essi produrranno circa 5000 kwh/anno di energia, mentre se fosse da 20 Mq. di collettori la produzione salirebbe appena del 10% ( circa 5500 kwh ) NE CONSEGUE che in questo secondo caso la produzione per Mq. scenderebbe da 500 a circa 275 Kwh/anno al Mq...

Per semplicità si puo dire che il risparmio di energia ( QUALSIASI TECNOLOGIA SI USI ) puo essere verosimilmente di :

Caso 1 : Famiglia di 2-3 persone , circa 350 kwh/anno al Mq.
Caso 2 : Famiglia di 4-5 persone , circa 500 kwh/anno al Mq.
Caso 3 : Ristorante, Hotel, Agriturismo ecc. , circa 700 kwh/anno al Mq.
Caso 4 : Impianto dimensionato per l'integrazione solare ( campo di almeno 8 Mq. o piu' di collettori ), circa 320 Kwh/anno al Mq.

Ora possiamo considerare molto spannometricamente un costo di euro :

0,085 euro al Kwh per il metano, 0,17 per il GPL o il gasolio e circa 0,24 per l'energia elettrica consumata nei boiler ( non in pompe di calore .. )
I costi tengono conto anche delle rese tipiche del generatore di calore con dato tipo di combustibile..

Moltiplicando il costo X il valore di kwh/anno relativo ad uno dei casi esposti sopra ( quello che rispecchia meglio la nostra condizione ) e poi ancora per la superficie del nostro impianto, otteniamo il risparmio annuo.

ES. Famiglia di 4 persone, con caldaia a GPL e 5 Mq. di collettori solari termici :

500 X 0,17 X 5 = 425 euro / anno.

Questo metodo da dei risultati molto in linea con la realta' e quindi si potrebbe pensare che salvo grandi alberghi o piscine, il solare termico ha un tempo di rientro davvero troppo lungo.

In realta , soprattutto se si scelgono impianti che hanno una aspettativa di vita molto lunga e senza particolari manutenzioni ( es. gli impianti a svuotamento con fluido vettore ad acqua ) la convenienza c'e' perche l'impianto comunque si ripaga e la propria casa e' almeno completamente autonoma su un versante importante ( quello della produzione di acqua calda ).

.. In definitiva meglio rinunciare al parquet costoso nelle camere ma mettere un prezioso impianto solare termico.

Ciao,
Fabrizio.

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1773
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Convenienza solare termico

Messaggioda sergio&teresa » mer set 09, 2009 9:37 pm

... senza contare il recupero fiscale del 55% in cinque anni con la compilazione del 730 (che vale solo in caso di ristrutturazione, che sembra il tuo caso).

Forse gli anni non saranno 4-5, ma verosimilmente in 6-7 anni l'impianto te lo sei ripagato, e nel frattempo (e anche dopo) l'ambiente ringrazia.
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1636
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: Convenienza solare termico

Messaggioda fcattaneo » gio set 10, 2009 5:32 am

sergio&teresa ha scritto:
... senza contare il recupero fiscale del 55% in cinque anni con la compilazione del 730 (che vale solo in caso di ristrutturazione, che sembra il tuo caso).

Forse gli anni non saranno 4-5, ma verosimilmente in 6-7 anni l'impianto te lo sei ripagato,


Le possibilità elencate nel mio precedente tread non tengono conto di quelle variabili che possono essere inserite per migliorare la resa di un impianto e quindi aumentarne i kwh/Mq. anno
.. es connettere gli elettrodomestici all'acqua calda , connettere l'impianto in scarico sul riscaldamento, ecc. ecc. ( tutte cose che tu hai fatto... ).

Aggiungerò anche queste info appena ho tempo.

Saluti,
F.

erikli
Messaggi: 10
Iscritto il: ven set 18, 2009 3:02 pm

Re: Convenienza solare termico

Messaggioda erikli » lun set 21, 2009 10:40 am

Devi vedere l' impianto come un investimento a lungo termine...ed é sempre conveniente, per il tuo portafoglio e per l' ambiente!

Un consiglio:
ricerca piú soluzioni, dove abiti? Hai tenuto in considerazione un pannello a circolazione naturale? piano o sottovuoto? quali sono le tue necessitá...il costo mi pare un po' altuccio. Cerca sempre di tenerti basso con l'offerta, ci sono tanti che ne approfittano!

Ah, e non firmare mai niente subito!!!

Ciao
Erik

RobertoCPD
Messaggi: 12
Iscritto il: lun lug 13, 2009 1:51 pm

Re: Convenienza solare termico

Messaggioda RobertoCPD » dom set 27, 2009 12:26 pm

Ciao a tutti,

Ho provato ad utilizzare del software trovato in rete per calcolare le potenzialità di integrazione solare al riscaldamento. In particolare ho trovato un interessante programma (pvgis) fornito direttamente da un centro di ricerche della comunità europea:

http://re.jrc.ec.europa.eu/pvgis/apps3/ ... map=europe

Questo programma è indirizzato sopratutto al fotovoltaico, ma è in grado di calcolare, data una locazione geografica e l'inclinazione delle superfici, l'irragiamento medio mensile (ovvero quanti kWh/m2 si ricevono in media al giorno). Ed anche volendo, l'irragiamento giornaliero ora per ora. Naturalmente, tutto questo considerando anche i dati climatici locali (immagino mediati negli anni) e non solo l'irragiamento, molto maggiore, che si avrebbe a cielo sempre sereno. Credo anche che tenga conto, nelle zone non pianeggianti, degli effetti dovuti all'orizzonte (montagne).

Con questo programma trovo che nella mia zona (vicino Padova), sommando i mesi da novembre a marzo dovrei poter contare su circa 330 kWh/m2 in totale. Ovvero circa 2.2kwh/m2 al giorno, mediati sul periodo (ovviamente di più a marzo, meno a dicembre-gennaio). Nota che ho anche trovato in giro un programmino excel (credo di origine Rotex) che mi fornisce dati compatibili entro il 5%.

Ora la questione a tutti voi esperti, ed in particolare ai possessori di impianti con integrazione:
quanta parte di questa energia si riesce effettivamente ad utilizzare, con un impianto solare allo stato dell'arte? Ovvero con produzione ACS in scarico, ed integrazione fatta sul ritorno di un impianto a bassa temperatura con regolazione climatica. Limitandoci al periodo invernale, so bene che nel periodo caldo la produzione è limitata dall'utenza (quanta ACS usiamo) e non dalla disponibilità di energia solare. Credo che confrontando i dati stimati dal software con i risultati effettivi si potrebbero fornire dei numeri utili a tutti!

Ciao, Roberto

RobertoCPD
Messaggi: 12
Iscritto il: lun lug 13, 2009 1:51 pm

Re: Convenienza solare termico

Messaggioda RobertoCPD » dom set 27, 2009 5:06 pm

RobertoCPD ha scritto:Ora la questione a tutti voi esperti, ed in particolare ai possessori di impianti con integrazione:
quanta parte di questa energia si riesce effettivamente ad utilizzare, con un impianto solare allo stato dell'arte? Ovvero con produzione ACS in scarico, ed integrazione fatta sul ritorno di un impianto a bassa temperatura con regolazione climatica. Limitandoci al periodo invernale, so bene che nel periodo caldo la produzione è limitata dall'utenza (quanta ACS usiamo) e non dalla disponibilità di energia solare.
Ciao, Roberto


Visto che avevo un po' di tempo mi sono cimentato nel calcolo dei dati dell'impianto di Fabrizio, che ha pubblicato in dettaglio la locazione, le inclinazioni e la produzione mese per mese (che ho letto dall'istogramma, non avevo sufficientemente tempo per usare il dettaglio giornaliero :) )
Ottengo che la resa effettiva, in percentule sull'irragiamento nominale, è:
- Novembre: 29%
- Dicembre: 17%
- Gennaio: 24%
- Febbraio: 36%
- Marzo: 39%
Non ho usato i dati di Ottobre e Aprile perchè immagino il riscaldamento sia stato acceso solo per parte del tempo e non sono sicuro che il prelievo di ACS saturi a quel punto la capacità. Ovviamente i dati sono solo indicativi, possono esserci state per esempio variazioni climatiche rilevanti rispetto alla media che usa il programma. E Fabrizio scrive che solo in Marzo ed Aprile l'integrazione al riscaldamento era attiva. Servirebbe una media su più anni e su più impianti. Comunque, per i mesi più rilevanti, con un impianto ben fatto come quello di Fabrizio sembra che una resa del 35-40% sia possibile, che non è affatto male.

Saluti, Roberto

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1773
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Convenienza solare termico

Messaggioda sergio&teresa » dom set 27, 2009 9:59 pm

A partire da ottobre, quando farò partire l'integrazione al riscaldamento, pubblicherò i dati di produzione in kwh che il mio impianto (Liveplant3) produrrà ogni mese come riportati dalla centralina RPS/3. Naturalmente anch'io sono curioso di vedere come andrà. :D
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

codo
Messaggi: 7
Iscritto il: ven feb 15, 2008 10:25 am

Re: Convenienza solare termico

Messaggioda codo » gio ott 22, 2009 4:28 pm

Sto seguendo da qualche settimana i dati dell'impianto di Sergio & TERESA che a quanto pare in presenza di sole ha secondo me fornito ottimi risultati. In questi ultimi giorni in mancanza di sole noto pero' un aumento della temperatura acqua nel boiler evidentemente dovuto alla caldaia. A questo punto mi chiedo ma quando la temperatura acqua nel boiler scende sotto i 40° non e' meglio comandare con elettrovalvola l'esclusione dell'integrazione riscaldamento ????
Se l'integrazione non viene esclusa la caldaia deve riscaldare 500 litri di acqua a 38° e pertanto la quantita di acqua del circuito di riscaldamento viene notevolmente aumentata. A mio parere con questo sistema i consumi aumentano.
Saluti

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1636
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: Convenienza solare termico

Messaggioda fcattaneo » gio ott 22, 2009 7:45 pm

codo ha scritto:
Se l'integrazione non viene esclusa la caldaia deve riscaldare 500 litri di acqua a 38° e pertanto la quantita di acqua del circuito di riscaldamento viene notevolmente aumentata. A mio parere con questo sistema i consumi aumentano.
Saluti


La perdita di energia aggiuntiva rispetto all'esclusione del boiler che suggerisci, e' semplicemente dovuta alle perdite di calore nel boiler e quindi facilmente quantificabile.

Il Sanicube 538/16/0 perde circa 1,4 kwh/giorno quando c'e' all'interno una T di 60 gradi.... e' deducibile quindi che a 38 gradi tale prdita sia almeno la meta', quindi 0,7 Kwh.

0,7 Kwh sono circa 0,07 MC. di metano al giorno.. un valore davvero trascurabile e che non determina la necessita di un complesso sistema di esclusione automatico.

Ciao,
Fabrizio.

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1773
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Convenienza solare termico

Messaggioda sergio&teresa » gio ott 22, 2009 10:12 pm

codo ha scritto:Sto seguendo da qualche settimana i dati dell'impianto di Sergio & TERESA che a quanto pare in presenza di sole ha secondo me fornito ottimi risultati. In questi ultimi giorni in mancanza di sole noto pero' un aumento della temperatura acqua nel boiler evidentemente dovuto alla caldaia. A questo punto mi chiedo ma quando la temperatura acqua nel boiler scende sotto i 40° non e' meglio comandare con elettrovalvola l'esclusione dell'integrazione riscaldamento ????
Se l'integrazione non viene esclusa la caldaia deve riscaldare 500 litri di acqua a 38° e pertanto la quantita di acqua del circuito di riscaldamento viene notevolmente aumentata. A mio parere con questo sistema i consumi aumentano.
Saluti


Ti ringrazio per l'attenzione che dedichi al nostro impianto: continua a seguirci! :wink:

Riguardo alla tua osservazione, non è che la caldaia deve scaldare 500 l di acqua, o che la quantità di acqua nel circuito del riscaldamento viene aumentata. La quantità d'acqua nel circuito rimane sempre quella, solo che quando il boiler è a T più alta del ritorno dal riscaldamento, ne aumenta la temperatura prima del re-ingresso in caldaia; se invece si trova a T più bassa si scalda di qualche grado il boiler. Tra l'altro solo nella parte alta, quindi la perdita che il ritorno ha prima che le T si equilibrino è davvero poca cosa.
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

goblin
Messaggi: 90
Iscritto il: gio lug 09, 2009 8:12 pm
Località: Trento

Re: Convenienza solare termico

Messaggioda goblin » ven ott 23, 2009 7:27 am

@sergio&teresa: visti i 500lt del tuo boiler, hai pensato alla questione della legionella? L'acqua è tanta e durante il periodo invernale penso che da metà boiler in giù la temperatura sia <50°C.... adotti qualche accorgimento? Nella mia provincia qualche tempo fa è morto un signore a causa di questo batterio che è stato trovato nelle sue tubature... :|

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1773
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Convenienza solare termico

Messaggioda sergio&teresa » ven ott 23, 2009 7:53 pm

goblin ha scritto:@sergio&teresa: visti i 500lt del tuo boiler, hai pensato alla questione della legionella? L'acqua è tanta e durante il periodo invernale penso che da metà boiler in giù la temperatura sia <50°C.... adotti qualche accorgimento? Nella mia provincia qualche tempo fa è morto un signore a causa di questo batterio che è stato trovato nelle sue tubature... :|


Il Sanicube non ha problemi di legionella, perchè i 500 l non sono di acqua che si usa come ACS: sono di acqua che si usa esclusivamente nel circuito Sanicube-pannelli solari. Il riscaldamento dell'ACS avviene in una serpentina in cui ci sono 25 l di acqua: è l'acqua nella serpentina che viene riscaldata "istantaneamente" da quella del boiler (ovviamente quando è caldo), che quindi fa solo da scambiatore.
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

goblin
Messaggi: 90
Iscritto il: gio lug 09, 2009 8:12 pm
Località: Trento

Re: Convenienza solare termico

Messaggioda goblin » lun ott 26, 2009 7:38 am

Ok grazie del chiarimento!

Nel mio futuro impianto è stato previsto un accumulo di 500lt di ACS per 2 utenze, possono portare qualche problema?
Un addolcitore dell'acqua può ridurre in qualche modo il rischio legionella?

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1773
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Convenienza solare termico

Messaggioda sergio&teresa » lun ott 26, 2009 11:20 pm

Mi spiace, non so aiutarti... :(
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3


Torna a “Solare Termico”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 2 ospiti