Convenienza nell'integrare un sistema termico solare

Domande sulle soluzioni impiantistiche e le migliori pratiche del solare termico.

Moderatori: sergio&teresa, paolo

antonio28
Messaggi: 3
Iscritto il: mar ott 18, 2011 8:55 pm

Convenienza nell'integrare un sistema termico solare

Messaggioda antonio28 » mer ott 19, 2011 6:19 pm

Buongiorno,
felice di essermi iscritto a questo forum vi chiedo se possibile alcune
informazioni.
Spero di trovare qui molte una risposta soprattutto sulla base di una
esperienza diretta.
Dato che l'anno scorso ho speso circa 1000 euro per scaldare la mia
porzione terra-cielo (isolata con cappotto) di 110 mq stavo pensando
di risparmiare integrando il mio impianto di riscaldamento a pavimento
(caldaia a condensazione) con un sistema termico solare sottovuoto.

Ho, però il serio dubbio che non vi sia una vera convenienza per cui
vi esporrò, di seguito, le mie perplessità con la speranza di trovare
un utente che possa smentirmi presentando la sua esperienza.

Si legge nei vari siti su internet che per scaldare l'acqua in inverno
occorrono mediamente 10 ore per cui alle ore 19:00 potremo avere, se
siamo fortunati con le condizioni metereologiche, una quantità di
acqua con temperatura a regime da poter essere messa in circolazione
nel circuito a pavimento (se siamo fortunati che la temperatura è di
45/50 gradi non c'è bisogno di una integrazione di calore con caldaia
a metano).

Dopo il primo ciclo l'acqua torna a temperatura più bassa dato che ha
rilasciato all'appartamento una certa quantità di calore. Da qui
entrerà in funzione forzata fino alle 19:00 del giorno seguente la
caldaia a gas.

Questo fa intendere che il beneficio di un solare termico lo si ha una
volta solo al giorno, se ci va bene con le condizioni metereologiche.

Mi farebbe piacere essere smentito esponendo la vostra reale
esperienza.
Grazie in anticipo

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1719
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: Convenienza nell'integrare un sistema termico solare

Messaggioda fcattaneo » mer ott 19, 2011 8:31 pm

Antonio,
la tua analisi e' diciamo "a sensazione" , in realta' il valore di energia producibile con il solare e' un dato assolutamente certo e quantificabile con una precisione piuttosto buona.

Provo ad illustrarti i calcoli necessari :

Tu dichiari di consumare 1000 euro/anno di gas e quindi diciamo che consumi circa 1100 Mc. di metano.

1100 Mc. di metano contengono 10 kwh di energia e quindi tu , o meglio la tua casa, consuma 11000 kwh di energia termica.

Ora con il solare termico puoi produrre AL MASSIMO ( e per massimo intendo impianto perfetto, esposizione perfetta ) 500 kwh anno di energia x ogni Mq. di pannello solare installato ).
Per Mq. di collettore installato mi riferisco all'apertura, cioe' quella parte del pannello che e' effettivamente esposta ai raggi solari.

Qualcuno potrebbe dire... bene se faccio 11000 kwh/anno diviso 500 kwh/anno trovo i Mq. necessari per coprire il mio fabbisogno termico con il solare... Sbagliato perche il calcolo dei 500 kwh per ogni Mq. di collettore installato si riferisce al massimo x coprire un fabbisogno del 30%.. oltre al quale la producibilita scende perche i giorni di pioggia, neve e nuvole ci sono sempre indipendentemente dai Mq. di collettori installati.

Nel tuo caso diciamo che i calcoli valgono al massimo per 11000/3 = 3666 kwh pari alla produzione di 7,5 Mq. di collettori solari ( pari a 3 pannelli.... 4 al massimo x stare sicuri ).

Diciamo quindi che il risparmio MASSIMO nel tuo caso corrisponde a circa 3666 kwh di energia pari a 366 mc. di metano cioe' circa 350 euro/anno.

Ne vale la pena ?
Dipende.. io sostengo di si.

L'importante e' mettere impianti solari che abbiano una aspettativa di vita molto lunga ( e in questo i sottovuoto sono fuori gioco ) e che costino poco in relazione al Mq. di apertura ( e anche in questo i sottovuoto non hanno senso ).

Se spendi 7000 euro x un impianto a svuotamento che ti produrra energia almeno x 30 anni va bene.. se ne spendi 15000 per uno sottovuoto che durera 8 anni allora no..

F.

antonio28
Messaggi: 3
Iscritto il: mar ott 18, 2011 8:55 pm

Re: Convenienza nell'integrare un sistema termico solare

Messaggioda antonio28 » mer ott 19, 2011 9:42 pm

Ti ringrazio per la risposta fcattaneo e con l'occasione vorrei chiederti:
1) il pannello con collettori sottovuoto durano solo 8 anni per quale motivo? So che questi tipi di pannelli hanno un buon rendimento.
2) quale sarebbe un corretto disegno di integrazione di un pannello solare all'impianto a pavimento? Come dicevo nei precedenti post l'acqua impiega circa 10 ore per scaldarsi ed inoltre posso utilizzare l'acqua del bollitore solo la prima volta perchè al ritorno dal circuito del pavimento l'acqua sarà comunque più calda di quella del bollitore. Forse mi sbaglio. Questo è solo un ragionamento poichè non ho l'esperienza diretta.
Ciao e grazie

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1798
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Convenienza nell'integrare un sistema termico solare

Messaggioda sergio&teresa » mer ott 19, 2011 10:18 pm

1) Da dove sai che i sottovuoto hanno un buon rendimento? Semmai hanno basse dispersioni, ma il rendimento non lo fanno solo quelle, ci vuole anche la superficie captante (e tra un tubo e l'altro di superficie captante non ce n'è).

2) Non ci vogliono 10 ore per scaldare l'acqua, l'integrazione al riscaldamento deve essere un processo che avviene istantaneamente. Il sole scalda acqua che circola in un circuito tra un accumulo e dei collettori, il riscaldamento preleva il calore depositato nell'accumulo e lo sposta in casa (con radiante o termosifoni è lo stesso), il tutto on the fly, ovvero mentre c'è il sole, non dopo 10 ore. Il calore prelevato dall'accumulo innalza il ritorno del riscaldamento, se hai potenza solare sufficiente (cioè superficie captante... ecco perchè i sottovuoto non si addicono, a meno di metterne una marea) lo fa fino al punto che la caldaia (messa a valle dell'accumulo) non deve neanche accendere il bruciatore, basta che faccia circolare l'acqua. Se invece non bastasse, la caldaia interviene a dare quello che manca. Quando il sole va giù, ci pensa solo la caldaia.

Il mio impianto è online e funziona così (sempre che torni il sole). Dagli un'occhiata, ci sono anche le temperature nel circuito del riscaldamento (mandata, ritorno=ingresso nell'accumulo, uscita dall'accumulo).

Ciao
Sergio
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

antonio28
Messaggi: 3
Iscritto il: mar ott 18, 2011 8:55 pm

Re: Convenienza nell'integrare un sistema termico solare

Messaggioda antonio28 » gio ott 20, 2011 8:24 pm

Ti ringrazio


Torna a “Solare Termico”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti