Circolazione naturale con scambiatore in pressione

Domande sulle soluzioni impiantistiche e le migliori pratiche del solare termico.

Moderatori: sergio&teresa, paolo

Avatar utente
Genky
Messaggi: 6
Iscritto il: ven mag 03, 2013 2:50 pm
Località: Padova
Contatta:

Circolazione naturale con scambiatore in pressione

Messaggioda Genky » lun mag 20, 2013 5:55 pm

Ciao,
scusate l'ignoranza.
Ne approfitto della vostra gentilezza ed esperienza per avere alcune risposte telegrafiche ai miei dubbi che spero possano essere d'aiuto ad altri.
Per esempio questi pannelli per produzione acqua calda (link solo per spiegarmi meglio non voglio fare pubblicità).
http://www.pss-solar.com/Pannelli_solar ... izzato.htm
Cosa succede nelle giornate estive (sbuffa ?) ?
Ogni quanto devo rabboccare il liquido antigelo ?
Ogni quanto dovro' cambiare l'anodo di magnesio ?
Quanto costa l'anodo di magnesio ?
Si trova facilmente o se il costruttore e' "cinese" impazziro' per trovare il ricambio ?
Grazie di cuore del vostro tempo che mi dedicherete.
Genky

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1729
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: Circolazione naturale con scambiatore in pressione

Messaggioda fcattaneo » mar mag 21, 2013 1:09 pm

Personalmente mi sono speso molto nel tempo per sconsigliare I tubi sottovuoto, ed ho preparato anche molti articoli riguardo i motivi.



In generale i tubi sottovuoto producono meno energia dei pannelli piani a parita di investimento e a parita di superficie lorda occupata,

mentre offrono il vantaggio di disperdere meno energia e quindi sono piu adatti a funzionare a temperature alte...questo fatto di poter lavorare ad alta T. fa pensare ai non addetti al lavori, che possano produrre piu’ energia dei piani , mentre e’ esattamente il contrario perche l’energia e’ maggiormente influenzata dalla superficie captante, la quale nei sottovuoto è fortemente penalizzata rispatto ai piani.



Oltretutto i pannelli sottovuoto si dividono in moltissimi categorie di funzionamento diverse, delle quali solo i modelli SHCV direct flow possono considerarsi veramente buoni prodotti; tuttavia i modelli piu’ venduti sono gli HP che non hanno nessun motivo per essere utilizzati rispetto ai piani perche sono battuti da quest’ultimi da qualsiasi ragione tecnica ed economica.



Il successo dei sottovuoto e’ invece determinato da ragioni che non hanno nulla a che vedere con la soddisfazione dell’utente finale.

Infatti sono facilmente installabili rispetto ai piani e offrono margini di guadagno enormi ai rivenditori ( i tubi HP vengono consegnati nei porti italiani, dalla Cina a circa 1 euro cad. )... la rivendita offre ricarichi molto piu’ alti rispetto ai piani.

Inoltre sono piu’ vendibili perche i non addetti ai lavori tendono ad avere una percezione di maggior tecnologia di questi prodotti..cosa che nella realtà non è vera perche i grandi produttori europei l’hanno di fatto abbandonata da anni perche non è mai giustificata nella produzione di calore in ambito domestico.



Ti elenco sotto alcuni articoli che ho redatto sull’argomento ma piu’ in generale ti invito a ricercare su qualsiasi forum un utente realmente soddisfatto del suo impianto a circolazione forzata che usi tubi HP e che sappia quantificare in modo esaustivo e preciso la quantita di calore realmete prodotta da tali dispositivi.


Sottovuoto, no grazie

I produttori europei abbandonano la tecnologia del solare termico sottovuoto




Ciao,

F.

Avatar utente
Genky
Messaggi: 6
Iscritto il: ven mag 03, 2013 2:50 pm
Località: Padova
Contatta:

Re: Circolazione naturale con scambiatore in pressione

Messaggioda Genky » mar mag 21, 2013 1:49 pm

Grazie delle preziosissime info.
Avevo gia' letto i "sconsigli" per gli acquisti relativi al sottovuoto.
Il mio link era solo per spiegare il circuito (mi sono spiegato male scusate) per le domande successive (nel frattempo ho scoperto che puo sbuffare anche una volta al giorno, l'anodo si cambia circa ogni 1/2 anni e costa circa 20/50 €).
Ho visto che ci sono delle soluzioni simili anche con pannello piano (che preferisco anche esteticamente).
Per esempio ho chiesto una offerta al mio idraulico di fiducia per questo
http://www.ariston.com/it/THERMO_HF
Vediamo che mi spara
G.


Torna a “Solare Termico”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti