impianto off grid

Moderatore: Antonio Vincenti

cp1962
Messaggi: 2
Iscritto il: ven apr 05, 2019 7:55 am

impianto off grid

Messaggioda cp1962 » sab apr 06, 2019 12:18 pm

Ciao a Tutti, vi illustro la problematica:
Sto ristrutturando un casale, nel nord della Sardegna al momento non raggiunto dal fornitore di energia elettrica (Enel), l’energia elettrica sarà fornita da un impianto Fotovoltaico di 6kw piu' batterie da accumulo , e relativo generatore di emergenza in caso di prolungata mancanza di sole e periodo invernale.
Per quanto riguarda Il riscaldamento/raffrescamento dell’abitazione mi sarei orientato su un impianto a pavimento radiante, a bassa temperatura.
All’interno della mia proprietà è presente acqua di falda, non sono prevenuto in nessun modo verso soluzioni geotermiche, l’impianto deve prevedere anche la produzione di acqua calda, il nucleo familiare interessato è di due persone, con una punta di 4/5 solo durante il periodo estivo.
La casa è disposta su due livelli 60mq al piano inferiore, 50mq al piano superiore, la coibentazione è più che ottima avendo uno strato esterno in tufo di circa 50cm, un secondo strato di 35 cm di cemento cellulare isolante (pannelli ytong) ed un camera d’aria interposta fra i due muri, per abbattere i ponti temici, permettendo la circolazione d’aria evitando contemporaneamente il ristagno di umidità e la formazioni di muffe e umidità da risalita.
Il tetto in legno è stato appena rifatto con un doppio strato ventilato di isolamento, stesa una barriera vapore, piu' una barriera isolante, la temperatura della zona non è mai scesa a memoria d’uomo sotto i 5 gradi sopra lo zero, località a circa 4 km dal mare.
Mi sarei al momento in mancanza di ulteriori info su una pompa di calore Panasonic acquarea che mi sembrano affidabili, ma come potete intuire il grosso problema sono gli assorbimenti di energia.
ho già acquistati i pannelli fotovoltaici dei Qcells G5 da 325w per un totale di circa 6Kw, Le batterie ad oggi adocchiate sono le pylontech da 2.4 Kw a modulo, ne comprerei 4 per un totale di 9,6kw, non ho al momento info su altre batterie e sarei ben felice di avere altre marche e modelli, tenendo ben presente che non sono collegato alla rete, quindi niente tesla, Sonnen, LChem ecc..., l'inverter su cui ho posato gli occhi e' quello ibrido della Zucchetti, ma sempre disposto a cambiare idea su quanto fino ad esso selezionato.
In attesa di vostri suggerimenti su come e quali componenti utilizzare, vi auguro una buona giornata

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1733
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: impianto off grid

Messaggioda fcattaneo » lun apr 08, 2019 8:21 pm

La tua è davvero una bella situazione da studiare.. difficile dare dei consigli definitivi ( anzi direi impossibile ), tuttavia vedo di sviscerare i problemi e le soluzioni migliori che mi vengono in mente cosi da poterti aiutare ( sperando anche in qualche altro interessante intervento ).

Prima di tutto non ci vedo proprio una Panasonic Acquarea su un impianto sconnesso dalla rete elettrica, questo perche quella PDC certamente eccelle nella resa ma non nella modulazione e con un sistema off-grid il fattore decisivo sono gli assorbimenti.

Dato il clima mite e il buon isolamento che hai descritto, io farei un riscaldamento/raffreddamento ad aria ( tramite split ) dato che in questi contesti di basso carico termico, tali sistemi sono garantiscono comunque un ottimo comfort.
.. A Casa mia in estate raffreddo l'intera abitazione facendo andare un solo split da 7000 BTU ( l'ottimo Daikin FTXM ) con il limite di potenza settato a 250 Watt e alimentandolo con il mio sistema off-grid da 0,86 kWp... macchina ottima e dalla grande possibilita di configurazione lato assorbimento.
Volendo rimanere con il riscaldamento a pavimento, l'alternativa potrebbe essere quella di adottare una Altherma 3 Compact che offre la possibilità di essere interfacciata con una stufa a legna e/o al solare termico.. un sistema completo che fa caldo/freddo e ACS con interfacciamento a sistemi alternativi di produzione del calore...

Per le batterie.. io comprerei celle singole e assemblerei un pacco usando le ottime Winstone : https://www.ev-power.eu/Winston-40Ah-200Ah/ e come regolatore di carica userei quello progettato e veduto su kickstarter dal geniale Dacian :

https://electrodacus.com/

Per intenderci questo Dacian ha sviluppato quel regolatore di carica che usa lui stesso vivendo off-grid in Canada!!!

Oltre a questo tramite un sistema aggiuntivo basato su cavi scaldanti e una ulteriore apparecchiatura chiamata DMPTT450, scalda la casa oltre che caricare le batterie . La sua esperienza è descritta in modo molto preciso.

Certamente una soluzione fai-da-te garantisce l'uso delle migliori tecnologie mantenendo il prezzo molto basso rispetto a soluzioni commerciali, .. per contro occorre avere una certa conoscenza su come tratatre e usare tali dispositivi.

.. per ora mi fermo qui.. ma l'argomento è interessantissimo...

;)

cp1962
Messaggi: 2
Iscritto il: ven apr 05, 2019 7:55 am

Re: impianto off grid

Messaggioda cp1962 » mar apr 09, 2019 7:53 am

Ciao Fabrizio,
ti ringrazio tantissimo per la pronta risposta, il giorno 24 saro' in Sardegna per 5 giorni, cosi' da verificare la situazione e far montare i pannelli sul tetto, vorrei solo chiarire un po' di cose, con le apparecchiature di Dacian, )un vero genio, mi sto guardando tutti i suoi video), l'utilizzo dell'inverter sarebbe superfluo giusto?, quante batterie dovrei acquistare ed in che formato? considera che l'impianto FV e' di 6 kw.
il nucleo familiare sarà di due persone con i soliti elettrodomestici casalinghi.
In tanto faccio ricerche sul pavimento radiante.
Attendo tue news.
Grazie


Torna a “Fotovoltaico”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite