Conto Enegia con Scambio sul Posto-dimensionamento impianto

Moderatore: Antonio Vincenti

Lucas
Messaggi: 5
Iscritto il: mer gen 13, 2010 11:21 pm

Conto Enegia con Scambio sul Posto-dimensionamento impianto

Messaggioda Lucas » ven mag 14, 2010 10:43 pm

E’ ormai da qualche tempo che mi sto documentando sul Conto Energia con l’opzione di Scambio sul Posto, ma ho ancora un dubbio e spero proprio che qualcuno di voi sia in grado di illuminarmi.

A seguito delle modifiche introdotte dalla nuova Delibera ARG/elt 74/08, dal 1° gennaio 2009 le cose dovrebbero stare così (tutto 2010 compreso):

• solo l'energia prodotta dall'impianto FV che non viene consumata istantaneamente dalle utenze di casa (lavatrice, TV, ecc.) viene immessa nella rete e va al GSE.
• l’energia di cui si ha bisogno (quando il FV non produce o non è sufficiente) viene invece acquistata dal gestore pagando una normale bolletta.
• al termine di ciascun anno si effettua il conguaglio facendo la differenza tra le immissioni e i prelievi di energia dalla rete, quindi:
. > Se il saldo è negativo verrà addebitato in bolletta;
. > se il saldo è positivo il credito di energia resterà valido per sempre.
• non è ammessa la vendita dell’energia in esubero ma solo il credito in bolletta valido per sempre

Questa soluzione si dice che sia particolarmente vantaggiosa se l’impianto è dimensionato in modo tale da produrre un quantitativo di energia elettrica minore o uguale all’energia elettrica consumata :?: :?: :?: .

Allora, ipotizzando un consumo annuo di 2200 kWh e prendendo ad esempio un impianto fotovoltaico totalmente integrato da 2 kWp, installato al nord Italia (irraggiamento medio di 1.130 kWh/anno e produzione stimata di 2.260 kWh/anno), abbiamo:

l’incentivo dato dal Nuovo Conto Energia, sul totale dell’energia elettrica prodotta (0,47€ per Kwh prodotto), genererà un contributo annuo di: 2.260 x 0,47 = 1.062,20 €
• poi secondo il meccanismo dello Scambio sul Posto l'energia fotovoltaica prodotta e usata istantaneamente consente di evitarne l'acquisto dalla rete (costo medio di acquisto ipotizzato = 0,18 €/kWh) mentre l'energia che non viene utilizzata viene ceduta alla rete ad un prezzo variabile in funzione delle zone geografiche, della fascia oraria e del periodo dell'anno (prezzo medio di vendita ipotizzato = 0,13 €/kWh).
Nel caso dell'Impianto ideale (basato cioè sul consumo della bolletta) e supponendo una ripartizione del 40% (energia utilizzata) e del 60% (energia ceduta alla rete) il beneficio è pari a:
- 2.260 kWh/anno x 0,4 x 0,18 €/kWh = 162,72 €/anno (risparmio sulla bolletta)
- 2.260 kWh/anno x 0,6 x 0,13 €/kWh = 176,28 €/anno (corrispettivo energia ceduta accreditato sul proprio c/c)
Da cui il beneficio totale da sommare all'incentivo del conto energia, pari a 339,00 €/anno.
• Per un totale annuo 1.062,20 + 339,00 = 1.364,20 €

Ora il dubbio è:

Perché si dice che i maggiori vantaggi dello Scambio sul Posto si hanno quando il dimensionamento dell’impianto è basato sul consumo della bolletta? Se viene sovradimensionato (vedi sotto) che controindicazioni ci possono essere?

Partendo dall’esempio più sopra e dimensionando l’impianto per 3kWp si ha:
3 kWp x 1.130 kWh/anno = 3.390 kWh/anno (produzione stimata dell'impianto) , con l’incentivo che passa a: 3.390 x 0,47 = 1.593,30 € ( ben 531,10 € di beneficio rispetto all’esempio più sopra, a cui si sommerà anche il beneficio dello scambio sul posto 339,00 €/anno per un totale di 1932,30 €).

Spero che qualcuno abbia avuto la pazienza di seguirmi fino qui :oops: e ringrazio fin d'ora colui che sarà anche in grado di darmi una risposta. :mrgreen:

Ciao a tutti

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1773
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Conto Enegia con Scambio sul Posto-dimensionamento impianto

Messaggioda sergio&teresa » dom mag 16, 2010 9:53 pm

Stai sovrastimando di parecchio quanto pagano l'energia immessa con il meccanismo di scambio sul posto: 0.13 euro/kWh te li puoi tranquillamente sognare, a seconda delle fasce sono capaci di valutarla anche solo 0.03 euro/kWh... :evil:

Il massimo che ho visto nel 2009 è stato 0.08 euro/kwh.

Un impianto molto sovradimensionato rispetto alle proprie esigenze costa di più: il contributo GSE sale proporzionalmente, mentre invece sull'energia autoconsumata e sullo scambio sul posto in pratica non guadagni nulla (anche se il resto del mondo si).

Ciao
Sergio
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

Lucas
Messaggi: 5
Iscritto il: mer gen 13, 2010 11:21 pm

Re: Conto Enegia con Scambio sul Posto-dimensionamento impianto

Messaggioda Lucas » mar mag 18, 2010 8:46 pm

Grazie Sergio per la tua cortese risposta, praticamente da quello che capisco è bene tenere in considerazione solo i benefit dati dal Conto Energia e dimenticarsi quindi ogni guadagno dato dal surplus di energia.
Ma vista la tua esperienza riguardo al meccanismo di scambio sul posto, si arriva ad azzerare la bolletta dimensionando l'impianto rispetto al consumo annuale o è comunque bene abbondare un po' nei kWp?

Ciao
Luca

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1773
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Conto Enegia con Scambio sul Posto-dimensionamento impianto

Messaggioda sergio&teresa » mar mag 18, 2010 10:08 pm

Lucas ha scritto:... si arriva ad azzerare la bolletta dimensionando l'impianto rispetto al consumo annuale o è comunque bene abbondare un po' nei kWp?


Anche abbondando con i kWp non arriverai mai ad azzerare la bolletta. E' il meccanismo stesso dello "scambio" che è definito in modo da non permettere l'azzeramento.

Questo perchè secondo la definizione di "scambio" ti viene ripagata l'energia immessa solo fino al limite di quella consumata. Sembra tutto ok ma:
1) d'inverno produci poco e consumi tanto ---> non immetti tanto quanto consumi, il resto lo paghi (e l'immesso te lo pagano meno).

2) d'estate teoricamente pareggi il conto perchè produci molto (più di quello che consumi) e consumi poco, ma con il fatto che l'energia immessa viene pagata solo fino al limite di quella consumata, ma meno di quella consumata, di nuovo viene fuori lo sbilancio.

Con un impianto proporzionato al mio consumo annuale (forse leggermente sproporzionato), io nel 2009 ho diminuito il costo di bolletta del 50% circa (un buon 30% di autoconsumo e un 20% di scambio sul posto). Il 30% si può migliorare "spostando" un po' di consumi dalla notte al giorno durante l'estate, ma di miracoli non se ne possono poi fare tanti... :wink:

Ciao
Sergio
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

Lucas
Messaggi: 5
Iscritto il: mer gen 13, 2010 11:21 pm

Re: Conto Enegia con Scambio sul Posto-dimensionamento impianto

Messaggioda Lucas » mer mag 19, 2010 6:14 pm

Sergio, sei stato illuminante e ti ringrazio per la disponibilità dimostrata.
Tutte queste utili cose parlando con gli installatori ovviamente non vengono fuori ... per quanto abbia cercato di approfondire. A me hanno detto anche che tutta l'energia in più prodotta da un impianto (sempre in regime di scambio sul posto) posso decidere di venderla, anzichè metterla da parte per i periodi di "magra". Se anche fosse (ma da molte parti ho letto che lo scambio sul posto non e compatibile con la vendita dell'energià in surplus) non c'è poi tutto questo vantaggio come mi era stato prospettato.

Ti tengo comunque aggiornato sugli sviluppi, ma visto che i costi degli impianti ultimamente si sono rialzati e la disponibilità di materiale è limitata, penso di dimensionare l'impianto per i consumi annuali 2.000 kW. Avendo poi una casa in classe B tenterò la carta del +30% di incentivo riservato per chi riesce ad avere consumi energetici inferiori del 50% rispetto al minimo di legge.

Ciao,
Luca

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1773
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Conto Enegia con Scambio sul Posto-dimensionamento impianto

Messaggioda sergio&teresa » mer mag 19, 2010 9:59 pm

Lucas ha scritto:A me hanno detto anche che tutta l'energia in più prodotta da un impianto (sempre in regime di scambio sul posto) posso decidere di venderla, anzichè metterla da parte per i periodi di "magra".


Teoricamente è corretto, nel senso che alla fine di ogni anno puoi decidere cosa fare dell'energia immessa in surplus: tenerla per tre anni oppure venderla. Ma siamo di nuovo lì: a che prezzo?

Lucas ha scritto:Avendo poi una casa in classe B tenterò la carta del +30% di incentivo riservato per chi riesce ad avere consumi energetici inferiori del 50% rispetto al minimo di legge.


Occhio che però così non puoi recuperare il 55% se fai interventi di recupero energetico della casa. Devi scegliere tra 55% e maggiorazione dell'incentivo, le due cose non sono cumulabili.

Ciao
Sergio
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

Lucas
Messaggi: 5
Iscritto il: mer gen 13, 2010 11:21 pm

Re: Conto Enegia con Scambio sul Posto-dimensionamento impianto

Messaggioda Lucas » gio mag 20, 2010 9:08 pm

Occhio che però così non puoi recuperare il 55% se fai interventi di recupero energetico della casa. Devi scegliere tra 55% e maggiorazione dell'incentivo, le due cose non sono cumulabili.

... non c'è problema, la casa è appena stata costruita e conto di non fare interventi di recupero per un bel po' di anni!

Invece non ho ancora avuto modo di farti i complimenti per il tuo impianto, lo seguo da qualche tempo con po' di invidia, perchè il mio non ha una produzione così alta (anche se ho due soli pannelli non c'è proporzione) e soprattutto perchè riesci ad avere i dati on line in tempo reale!

Ciao,
Luca

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1773
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Conto Enegia con Scambio sul Posto-dimensionamento impianto

Messaggioda sergio&teresa » gio mag 20, 2010 9:21 pm

Lucas ha scritto:
Invece non ho ancora avuto modo di farti i complimenti per il tuo impianto, lo seguo da qualche tempo con po' di invidia, perchè il mio non ha una produzione così alta (anche se ho due soli pannelli non c'è proporzione) e soprattutto perchè riesci ad avere i dati on line in tempo reale!



Per i dati in tempo reale i complimenti vanno tutti a Fabrizio, io sono solo l'utente finale... :mrgreen: :mrgreen:

Per la produzione così alta, pensa che ci stiamo accorgendo che quella reale è probabilmente più alta del 50-60% rispetto a quello che misura la RPS/3 (e di conseguenza il sito).... :wink:

Un giorno metterò il monitoraggio anche sul fv, devo però prima finire di sistemare una serie di altri interventi casalinghi.

Ciao
Sergio
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

lupen3°
Messaggi: 7
Iscritto il: sab mag 15, 2010 4:21 pm

Re: Conto Enegia con Scambio sul Posto-dimensionamento impianto

Messaggioda lupen3° » dom ago 29, 2010 9:20 pm

personalmente valuterei i miei picchi di consumo giornalieri e, farei l'impianto in base alla produzione che mi necessita (a meno che tu abbia piu' ampie disponibilita' economiche) io mio 3.80Kwp per circa 5 mesi con buona insolazione al nordest nelle ore di punta va sui 2.9 Kwh, pertanto cerco di concentrare i consumi in quelle ore.
ciao luca
Fv 3.88 integrato Mit.+Auror. sol.term. cf 300lt, stufa pellet, dep.acqua osmosi inversa, ecc.


Torna a “Fotovoltaico”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti