per capire

Moderatore: Antonio Vincenti

PaoloTortora
Messaggi: 36
Iscritto il: dom gen 10, 2010 5:27 pm

per capire

Messaggioda PaoloTortora » ven nov 09, 2012 6:01 pm

Volevo chiedere come posso capire, calcolare il valore KWh/KWp del mio impianto fotovoltaico da 3 Kw.
grazie
Paolo Tortora

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1654
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: per capire

Messaggioda fcattaneo » ven nov 09, 2012 10:45 pm

PaoloTortora ha scritto:Volevo chiedere come posso capire, calcolare il valore KWh/KWp del mio impianto fotovoltaico da 3 Kw.
grazie
Paolo Tortora


Confronta la tua produzione ogni giorno con quella degli impianti fotovoltaici mostrati on-line su Portalsole.it.. rapportala poi alla dimensione del tuo impianto e avrai un dato utile.

Ciao,
F.

gborgo
Messaggi: 45
Iscritto il: mar set 07, 2010 8:07 am

Re: per capire

Messaggioda gborgo » sab nov 10, 2012 8:39 am

Buongiorno Paolo,

In kWp, kilo Watts di picco, si misura la potenza nominale che un impianto, o un pannello, è in grado di erogare in condizioni di un certo valore -dato ed univoco, standard- di insolazine.
In pratica, il valore in kWp è usato per indicare le dimensioni di un impianto.
Il suo, mi pare di capire, è da 3kWp.
Tenga conto che, tranne che in rari e brevi momenti, un impianto fotovoltaico eroga una potenza inferiore a quella nominale.

In kWh, kilo Watts ora, invece, si misura la quantità di energia che un impianto produce, ovvero la potenza istantanea in Watts per l'unità di tempo, un'ora.

Di fatto, il dato che è importante per il proprietario dell'impianto è il secondo, quello relativo alla quantità di energia prodotta, misurata in kWh.

Misurare il dato di produzione del suo impianto è relativamente semplice: basta leggere il dato di produzione alla fine di ogni giornata premendo ripetutamente il tasto del contatore di produzione, che Enel le ha installato vicino all'inverter.
In alternativa, a seconda della marca e del modello del suo inverter, è possibile che questo sia in grado di memorizzare e mostrarle i dati di produzione, direttamente oppure aggiungendo un accessorio da comprare a parte.
Infine, nel caso il suo inverter, con o senza accessori, non fosse in grado di produrre questa informazione, esistono comunque dei data loggers di produttori indipendenti che funzionano con la maggior parte degli inverters.

La soluzione del bottone del contatore, la più "basic", è a costo zero.
Tranne che il suo inverter abbia già questa funzionalità costruita al suo interno, le altre soluzioni comportano un costo aggiuntivo di qualche centinaio di euro.

Spero di non avere travisato la sua domanda e scritto un mucchio di ovvietà :)

gborgo


Torna a “Fotovoltaico”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite