smontaggio panello v 26

Informazioni, opinioni sui sistemi a svuotamento.

Moderatori: sergio&teresa, Jekterm

Avatar utente
gasala50
Messaggi: 107
Iscritto il: mar dic 02, 2008 2:53 pm
Località: Grosio (SO)

Re: smontaggio panello v 26

Messaggioda gasala50 » gio gen 22, 2015 10:32 pm

pepiona ha scritto:
gborgo ha scritto:Pepiona, per favore, se ne hai modo potresti pubblicare una foto della giunzione/manicotto di collegamento dei tuoi pannelli?
Grazie,

gborgo

Eccolo quì


Ciao "pepiona" ... la giunzione/manicotto di collegamento dei mei pannelli acquistati nel 2009 sono raffigurati nella foto in allegato e mi sembra che siano diversi.
tubo d 22 - giunzione Or.jpg
(34.73 KiB) Scaricato 31 volte

Riesci a pubblicare una foto del tuo manicotto di giunzione ?
Cordiali Saluti
Giulio

pepiona
Messaggi: 67
Iscritto il: gio ago 05, 2010 10:07 pm

Re: smontaggio panello v 26

Messaggioda pepiona » ven gen 23, 2015 8:02 am

gasala50 ha scritto:
gborgo ha scritto:Dalle tue foto è chiaro che all'interno del pannello tutti i tubi sono sul lato dell'assorbitore opposto al vetro, e quindi è probabile che bastasse aprire il V26 in modo molto più semplice dal lato posteriore, tagliando il pannello posteriore lungo i bordi della cornice di alluminio :oops:


Ci ho provato, anzi la mia idea era di smontare un lato ... ma il collante del pannello posteriore ha dato una forte resistenza e alla fine è stato più semplice come ho fatto.
Guardando il disegno della sezione che ho disegnato dopo.

in questo momento non riesco a allegare il disegno, ma sono sicuro che lo farà Fabrizio in seguito.


Ciao Giulio

Avendolo smontato (cosa che avrei voluto fare anch'io) ma visto che poteva essere difficoltoso, e cmq essendo ancora in garanzia, ho preferito non farlo (cmq dicevo) sei riuscito a capire il perchè della perdita? grazie. saluti

Avatar utente
gasala50
Messaggi: 107
Iscritto il: mar dic 02, 2008 2:53 pm
Località: Grosio (SO)

Re: smontaggio panello v 26

Messaggioda gasala50 » ven gen 23, 2015 8:20 am

pepiona ha scritto:Avendolo smontato (cosa che avrei voluto fare anch'io) ma visto che poteva essere difficoltoso, e cmq essendo ancora in garanzia, ho preferito non farlo (cmq dicevo) sei riuscito a capire il perchè della perdita? grazie. saluti


Questo è quanto ho scoperto
Crepa-Part_w.jpg
(20.09 KiB) Scaricato 30 volte

A mio parere è difficile identificare le cause perchè sia successo ...forse la formazione di un tappo di ghiaccio visto che il mio impianto ha dei tubi con 15 metri di dislivello con parte in zona sotto il tetto con scarsa pendenza di scolo nel momento di svuotamento.

Dopo la riparazione fatta preparando un manicotto in rame da 10 mm opportunamente sagomato al fine di coprire e rinforzare la zona interressata dalla crepa, saldando il tutto con lega di Ag/Sn dopo aver pulito zona con pasta decappante.
Perdita Saldatura.jpg
(27.89 KiB) Scaricato 30 volte
Cordiali Saluti
Giulio

pepiona
Messaggi: 67
Iscritto il: gio ago 05, 2010 10:07 pm

Re: smontaggio panello v 26

Messaggioda pepiona » ven gen 23, 2015 8:36 am

gasala50 ha scritto:
pepiona ha scritto:Avendolo smontato (cosa che avrei voluto fare anch'io) ma visto che poteva essere difficoltoso, e cmq essendo ancora in garanzia, ho preferito non farlo (cmq dicevo) sei riuscito a capire il perchè della perdita? grazie. saluti


Questo è quanto ho scoperto
Crepa-Part_w.jpg

A mio parere è difficile identificare le cause perchè sia successo ...forse la formazione di un tappo di ghiaccio visto che il mio impianto ha dei tubi con 15 metri di dislivello con parte in zona sotto il tetto con scarsa pendenza di scolo nel momento di svuotamento.

Dopo la riparazione fatta preparando un manicotto in rame da 10 mm opportunamente sagomato al fine di coprire e rinforzare la zona interressata dalla crepa, saldando il tutto con lega di Ag/Sn dopo aver pulito zona con pasta decappante.
Perdita Saldatura.jpg


Quindi, secondo te e dovuto a un non perfetto scarico dell'acqua? allora in questo caso la garanzia interverebbe ancora? (credo di no) Invece a me, hanno ipotizzato che..... si, potrebbe essere stato x un non perfetto scarico dell'acqua, e di conseguenza il gelo, ma anche per l'ecessivo calore, certo è, che se non smontano un panello (e le fanno l'autopsia) e difficile capire il perchè di tutto questo, Saluti Gino

Avatar utente
lucaric
Messaggi: 41
Iscritto il: sab lug 02, 2011 1:38 pm
Località: brugnato
Contatta:

Re: smontaggio panello v 26

Messaggioda lucaric » ven gen 23, 2015 7:16 pm

Mi spiace non te lo so dire perché la garanzia del costruttore la dovrebbe aver verificata il tecnico che fece l'asseverazione (al tempo non la potevo fare io) e quindi non ho il documento che di solito si scarica dal sito del costruttore, è firmato e riporta una data, se qualcuno sul sito ce l'ha speriamo la pubblichi. P.s. comunque erano e sono obbligatori 10 anni di garanzia per acedere ai contributi enea.

Inviato dal mio GT-P5200 utilizzando Tapatalk

Avatar utente
lucaric
Messaggi: 41
Iscritto il: sab lug 02, 2011 1:38 pm
Località: brugnato
Contatta:

Re: smontaggio panello v 26

Messaggioda lucaric » ven gen 23, 2015 7:22 pm

Ragazzi ma era tutto colegato in equipotenziale? Tubazioni di discesa in rame, multistrato o acciaio? Dalle foto non vedo bene ma assomiglierebbe ad una erosione dovuta a correnti galvaniche. Sulle altre tubazioni nessun segno di degrado?

Inviato dal mio GT-P5200 utilizzando Tapatalk

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1628
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: smontaggio panello v 26

Messaggioda fcattaneo » ven gen 23, 2015 8:23 pm

lucaric ha scritto:
Ragazzi ma era tutto colegato in equipotenziale? Tubazioni di discesa in rame, multistrato o acciaio? Dalle foto non vedo bene ma assomiglierebbe ad una erosione dovuta a correnti galvaniche.



In effetti sembra davvero una erosione; i danni da ghiaccio avvengono nel clarino da 22 non sui tubi veeerticali di piccolo diametro.

Avatar utente
gasala50
Messaggi: 107
Iscritto il: mar dic 02, 2008 2:53 pm
Località: Grosio (SO)

Re: smontaggio panello v 26

Messaggioda gasala50 » ven gen 23, 2015 9:16 pm

fcattaneo ha scritto:
lucaric ha scritto:
Ragazzi ma era tutto colegato in equipotenziale? Tubazioni di discesa in rame, multistrato o acciaio? Dalle foto non vedo bene ma assomiglierebbe ad una erosione dovuta a correnti galvaniche.



In effetti sembra davvero una erosione; i danni da ghiaccio avvengono nel clarino da 22 non sui tubi veeerticali di piccolo diametro.


Ciao Fabrizio ... a pensarci bene hai ragione sui probabili danni da ghiaccio sul clarino da 22, ma quella crepa l'ho riscontrata solo su quel tubo da 8 mm i restanti 10 non mostravano quei segni.
Se posso fare un'altra supposizione potrebbe essere un difetto di saldatura ... come una cristallizzazione del materiale sollecitata meccanicamente ... però non sono un tecnico di saldatura.

In quanto al collegamento equipotenziale che diceva "lucaric", è realizzato elettricamente a terra (gi/ve 6 mmq) sul primo pannello di destra sul profilo di supporto di tutti i pannelli e ogni pannello è fissato con apposito dispositivo piastra con bullone a T che serve anche al fissaggio meccanico; I tubi da 15 e 18 mm sono di tipo multistrato.
La crepa non mi sembra dovuta a correnti vaganti; c'è qualcuno che abbia foto di danni di questo tipo?
Cordiali Saluti
Giulio

pepiona
Messaggi: 67
Iscritto il: gio ago 05, 2010 10:07 pm

Re: smontaggio panello v 26

Messaggioda pepiona » sab gen 24, 2015 7:22 am

gasala50 ha scritto:
fcattaneo ha scritto:
lucaric ha scritto:
Ragazzi ma era tutto colegato in equipotenziale? Tubazioni di discesa in rame, multistrato o acciaio? Dalle foto non vedo bene ma assomiglierebbe ad una erosione dovuta a correnti galvaniche.



In effetti sembra davvero una erosione; i danni da ghiaccio avvengono nel clarino da 22 non sui tubi veeerticali di piccolo diametro.


Ciao Fabrizio ... a pensarci bene hai ragione sui probabili danni da ghiaccio sul clarino da 22, ma quella crepa l'ho riscontrata solo su quel tubo da 8 mm i restanti 10 non mostravano quei segni.
Se posso fare un'altra supposizione potrebbe essere un difetto di saldatura ... come una cristallizzazione del materiale sollecitata meccanicamente ... però non sono un tecnico di saldatura.

In quanto al collegamento equipotenziale che diceva "lucaric", è realizzato elettricamente a terra (gi/ve 6 mmq) sul primo pannello di destra sul profilo di supporto di tutti i pannelli e ogni pannello è fissato con apposito dispositivo piastra con bullone a T che serve anche al fissaggio meccanico; I tubi da 15 e 18 mm sono di tipo multistrato.
La crepa non mi sembra dovuta a correnti vaganti; c'è qualcuno che abbia foto di danni di questo tipo?


Ok, fin che e uno", può essere come dici, un difetto di una saldatura )o altro) ma come nel mio caso, che uno dopo l'altro e successo a tutti, penso che l'ipotesi, "difetto singolo" centri poco.
Saluti Gino

Avatar utente
lucaric
Messaggi: 41
Iscritto il: sab lug 02, 2011 1:38 pm
Località: brugnato
Contatta:

Re: smontaggio panello v 26

Messaggioda lucaric » sab gen 24, 2015 3:45 pm

Tanto per fare una ipotesi: pannelli in rame con vari accessori in acciaio, tubi cje scendono in multistrato isolati , serbatoio in materiale plastico e serpentine , pompe in ferro , inox acqua in movimento un mix che a mio avviso senza un anodo di magnesio può rosicchiare la lega di saldatura per poi passare al resto , co vorrebbe ina snake cam per vedere dentro alle tubazioni se ci sono dei rosicchiamenti.

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1628
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: smontaggio panello v 26

Messaggioda fcattaneo » sab gen 24, 2015 8:02 pm

Non credo... i miei pannelli ormai sono in servizio dal 2003 e mai un problema.
Hanno già passato 12 estati e fra qualche mese entreranno nel 13esimo.
Penso che non sia una questione di materiali ma piuttosto da una combinazione di tipologia del pannello con qualità della installazione.
Se i pannelli si rompano dopo 2 anni di servizio il problema è macroscopico.

Avatar utente
lucaric
Messaggi: 41
Iscritto il: sab lug 02, 2011 1:38 pm
Località: brugnato
Contatta:

Re: smontaggio panello v 26

Messaggioda lucaric » sab gen 24, 2015 11:47 pm

Le problematiche legate alle corosioni galvaniche sono molto complicate dipendenti da variabili locali di difficile individuazione , tipo di tubazioni nell'edificio, messa a terra dell'armature , equipotenzialita' delle stesse . Per esempio dentro al contenitore dell'acqua contenuta nella mia stufa che ha una vasca di 100lt nella quale è immersa la serpentina di inox vi è un anodo di manesio che quando l'ho comprata ho sorriso e pensato ma cosa serve se l'acqua non circola ... invece l'ho controllato prima dell'inverno ed è corroso, per sicurezza nel mio accumulo autocostruito ho messo un bel anodo.

Inviato dal mio GT-P5200 utilizzando Tapatalk

pepiona
Messaggi: 67
Iscritto il: gio ago 05, 2010 10:07 pm

Re: smontaggio panello v 26

Messaggioda pepiona » dom gen 25, 2015 4:20 pm

lucaric ha scritto:Le problematiche legate alle corosioni galvaniche sono molto complicate dipendenti da variabili locali di difficile individuazione , tipo di tubazioni nell'edificio, messa a terra dell'armature , equipotenzialita' delle stesse . Per esempio dentro al contenitore dell'acqua contenuta nella mia stufa che ha una vasca di 100lt nella quale è immersa la serpentina di inox vi è un anodo di manesio che quando l'ho comprata ho sorriso e pensato ma cosa serve se l'acqua non circola ... invece l'ho controllato prima dell'inverno ed è corroso, per sicurezza nel mio accumulo autocostruito ho messo un bel anodo.

Inviato dal mio GT-P5200 utilizzando Tapatalk


Però, non ho mai sentito tecnici della Rotex, a ipotizzare questo tipo di cose. Saluti. Gino

Avatar utente
gasala50
Messaggi: 107
Iscritto il: mar dic 02, 2008 2:53 pm
Località: Grosio (SO)

Re: smontaggio panello v 26

Messaggioda gasala50 » lun gen 26, 2015 5:00 pm

gasala50 ha scritto:
gborgo ha scritto:Dalle tue foto è chiaro che all'interno del pannello tutti i tubi sono sul lato dell'assorbitore opposto al vetro, e quindi è probabile che bastasse aprire il V26 in modo molto più semplice dal lato posteriore, tagliando il pannello posteriore lungo i bordi della cornice di alluminio :oops:


Ci ho provato, anzi la mia idea era di smontare un lato ... ma il collante del pannello posteriore ha dato una forte resistenza e alla fine è stato più semplice come ho fatto.
Guardando il disegno della sezione che ho disegnato dopo.

in questo momento non riesco a allegare il disegno, ma sono sicuro che lo farà Fabrizio in seguito.


Per completezza inserisco il disegno della sezione del V26
Disegno Sez V26.jpg
(22.91 KiB) Scaricato 12 volte
torno a rimarcare che aprire il pannello dalla parte posteriore comportava problemi con il pannello semirigido, con difficoltà di ripristino per la chiusura a fine lavori;
Poi per arrivare al circuito bisogna smontare il pannello in lana di roccia molto delicato da manovrare senza danneggiarlo.
Alla fine anche se non facilmente l'ho aperto dal lato vetro.
Opps .. il disegno si vede rovesciato .... ma si capisce come è fatto.

Segue poi il rimontaggio dopo aver ripulito tutte le parti dal silicone e aver ripristinato le guarnizioni da 3 x 9 mm sui profili ferma vetro, deteriorate durante il taglio della guarnizione, riposizionato il vetro e riapplicazione dei profili fermavetro con pressione a scatto sul profilo a U del telaio ed infine applicazione del silicone nero per ripristinare la tenuta ermetica fra ferma vetro e vetro e telaio del V26.

Dopo aver atteso l'essicazione del sigillante e l'ennesima pulizia ho posizionato all'esterno il pannello su un supporto collegando con tubi di mandata e ritorno in modo pseudo provvisorio per fare un collaudo prima di montarlo nella posizione originale.

Allego una foto
V26P in collaudo_2.jpg
(28.16 KiB) Scaricato 12 volte
Cordiali Saluti
Giulio

gborgo
Messaggi: 45
Iscritto il: mar set 07, 2010 8:07 am

Re: smontaggio panello v 26

Messaggioda gborgo » mar gen 27, 2015 4:39 pm

Ciao Giulio,

grazie per il disegno (forse non è il tuo mestiere saldare, ma il disegnare pare di si :) ) e l'ulteriore spiegazione.

Nel caso possa essere utile a qualcun'altro, vorrei evidenziare che I miei V26, ricevuti in gennaio 2011, sono uguali a quelli di Pepiona, ma diversi dai tuoi.
Oltre che per gli attacchi dei tubi, anche per il modo in cui il vetro è fissato, senza profili fermavetro e solamente con un sigillante nero, che ai miei occhi di profano sembra simile a quello con cui il parabrezza della mia auto è incollato alla carrozzeria.

Complimenti per il lavoro di riparazione!

Cordialmente,

Giorgio


Torna a “Impianti Rotex”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite