Produzione calore nuova costruzione

Informazioni, opinioni sui sistemi a svuotamento.

Moderatori: sergio&teresa, Jekterm

Cecco
Messaggi: 5
Iscritto il: dom set 24, 2017 6:45 am

Produzione calore nuova costruzione

Messaggioda Cecco » dom set 24, 2017 9:35 pm

Buonasera a tutti, mi chiamo Francesco e scrivo sul vostro forum per chiedere consiglio su quale sia la centrale termica più adatta alla mia situazione, una nuova casa unifamiliare in provincia di Como, zona climatica E.

La casa si sviluppa su due piani, quello inferiore é interrato su tre lati, le pareti in CA sono isolate con 10cm di polistirolo interno e 3 cm di lana di roccia internamente. Le pareti del piano superiore, completamente fuori terra, sono realizzate in Ytong thermo da 36cm, il tetto ha 20 cm di insolazione.
Il riscaldamento sarà a serpentine radianti.

Con le nuove normative si pensava di installare un paio di pannelli solari e un impianto FV da 3kW, entrambi esposti S-S-O.

Detto questo ho parlato con diverse persone, non tutte qualificate, e non riesco a sciogliere questo dubbio, c'è chi sostiene che è più economica la caldaia a condensazione, chi ,a occhi chiusi, sceglierebbe una ibrida perché è di sicuro il miglior compromesso e chi infine metterebbe un PDC perché assolutamente alla lunga si va in attivo.

Io personalmente non parteggio per nessun sistema, vorrei solo riuscire a capire quale sia quello che mi permetta di essere termicamente più efficiente, per consumi e quindi economicamente. Se il forum fosse in grado di darmi qualche buona "imbeccata" ne sarei molto lieto!

Mi scuso anzitempo se ho sbagliato la sezione, non ne ho trovata una che trattasse argomenti generici, ma solo specifici...


Grazie a tutti anticipatamente!

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1579
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: Produzione calore nuova costruzione

Messaggioda fcattaneo » lun set 25, 2017 4:56 am

In una casa nuova a basso consumo parlare di caldaia a condensazione è una cosa assurda.

Anche la ibrida non va bene... tale caldaia ( che è molto interessante) è adatta in quei contesti dove si vuole mettere una PDC ( Pompa di calore ) in abitazioni "vecchie" e quindi con consumi di calore alti e dotate di radiatori in alluminio.

Nel suo caso non installarei il solare termico ma mi limiterei di dotare l'abitazione di solare FV e per il calore userei una moderna PDC che faccia caldo ACS ed eventualmente anche freddo. ( se vuole puo leggere questo articolo che spiega a qgrandi linee i vantaggi del raffrescamento a pavimento e le buone pratiche per adottarlo http://www.portalsole.it/seo.php?a=129 ).

Cecco
Messaggi: 5
Iscritto il: dom set 24, 2017 6:45 am

Re: Produzione calore nuova costruzione

Messaggioda Cecco » lun set 25, 2017 11:39 am

Grazie fcattaneo della risposta! Per approfondire il fatto che non vada bene la caldaia a condensazione piuttosto che la ibrida è relativo a una modo di pensare i nuovi edifici residenziali oppure è un discorso di consumo energetico e quindi economico? Logicamente la prima ipotesi non esclude necessariamente la seconda...

Il discorso del solare termico faccio fatica a capirlo, nella mia ignoranza pensavo che avere dell'acqua preriscaldata con una fonte di energia naturale fosse un grosso vantaggio, specialmente in inverno, quando le temperature possono non favorire il lavoro della PDC (mi trovo nella provincia di Como, in zona E). Comunque non ho motivo di dubitare di chi ne sa più di me, quello che non spenderei nell'impianto solare potrei "dirottarlo" verso la PDC.

Un impianto FV da 3kW potrebbe essere sufficiente? La casa descritta nel primo post è di 130mq netti (402mc) con due bagni; a questo punto non dovrei neanche fare l'allacciamento alla rete del GAS? Corretto?

Grazie del link, avevo sentito parlare di queste PDC con doppia funzione, ora ne so un po di più!

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1579
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: Produzione calore nuova costruzione

Messaggioda fcattaneo » lun set 25, 2017 1:02 pm

Si, si puo dire che è relativo a una modo di pensare i nuovi edifici residenziali essenzialmente dovuto ad una questione di opportunita piuttosto che di risparmio.

Le caldaia a condensazione hanno una range di modulazione molto limitato e una potenza di funzionamento minima incompatibile con la richiesta di calore che necessitano le moderne abitazioni.
Questo si traduce in una certa difficolta di regolazione che determina piu un cattivo comfort piuttosto che una diseconomia ( che comunque esiste ).

Oggi si puo tranquillamente evitare l'allacciamento al gas con tutto cio' che ne deriva..

Il solare termico semplicemente non serve se gia si dispone di una PDC + FV perche questi 2 apparecchi producono calore dal sole e non serve una replica tecnologica x questa funzione.
Oltretutto il solare termico produce molto in estate quando normalmente il FV gia produce energia in surplus.. quindi mettere un solare termico in questo contesto si ottiene solo di autoconsumare meno l'energia del FV....

X il FV e vIsti i bassi costi, io metterei un 4.5 o anche un 6 Kw.. per lasciare aperte le possibilita di futuri sviluppi ( autoelettrica ecc. ecc. ).

F.

Cecco
Messaggi: 5
Iscritto il: dom set 24, 2017 6:45 am

Re: Produzione calore nuova costruzione

Messaggioda Cecco » mar set 26, 2017 6:50 am

Grazie, molto esaustivo!

Ora inizio ad indagare sull'accoppiata PDC e pannelli FV.

Gaetano
Messaggi: 27
Iscritto il: ven ott 13, 2017 8:52 am

Re: Produzione calore nuova costruzione

Messaggioda Gaetano » sab ott 14, 2017 12:23 pm

Salve, come ho scritto anche su un altro forum io vorrei installare su una nuova costruzione( prov di Crotone classe d) coibentata con 10 polistirolo una hpsu compact , pavimento radiante e venti l daikin flexy.
Il progettista mi ha detto di inserire pure una caldaia come piano B qualora non dovesse funzionare la pdc mentre il venditore( andando contro al suo guadagno mi ha detto che non serve perché con la pdc male che vada parte la resistenza).
Sono in tilt.

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1681
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Produzione calore nuova costruzione

Messaggioda sergio&teresa » sab ott 14, 2017 9:17 pm

Ha ragione il venditore. Il progettista sta facendo un discorso di buon senso, metti due cose che se una si rompe usi l'altra.... però sono sicuro che se gli avessi chiesto di mettere una caldaia non ti avrebbe detto di metterne due.... C'è poca esperienza sulle pdc, così molti ne temono l'affidabilità, ma non ce n'è motivo.
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

Gaetano
Messaggi: 27
Iscritto il: ven ott 13, 2017 8:52 am

Re: Produzione calore nuova costruzione

Messaggioda Gaetano » dom ott 15, 2017 3:39 am

Grazie per la risposta.
Ma l tu hai pure una rotex?

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1681
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Produzione calore nuova costruzione

Messaggioda sergio&teresa » dom ott 15, 2017 9:16 pm

Si ma una Hybrid, non una Compact
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

Gaetano
Messaggi: 27
Iscritto il: ven ott 13, 2017 8:52 am

Re: Produzione calore nuova costruzione

Messaggioda Gaetano » dom ott 15, 2017 9:35 pm

Si grazie , quindi non devo considerare tutto quello che leggo( sbrinamento ecc)???
E per quanto riguarda il raffrescamento sai consigliarmi?
La differenza della tua con la mia ??

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1579
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: Produzione calore nuova costruzione

Messaggioda fcattaneo » lun ott 16, 2017 7:04 pm

Concordo... ha ragione da vendere il ...'venditore'.. :D :D

La Compact nel tuo caso è la soluzione migliore .. soprattutto in virrtu del fatto che è un prodotto integrato che è impossibile da sbagliare ad installare.. e vista l'esperienza che c'e' in giro ( il tuo progettista ha dimostrato di conoscere poco le PDC ) meglio stare su prodotti sicuri ed integrati che lasciano poco spazio alla fantasia dei progettisti.

F.

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1681
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Produzione calore nuova costruzione

Messaggioda sergio&teresa » lun ott 16, 2017 9:39 pm

Gaetano ha scritto:Si grazie , quindi non devo considerare tutto quello che leggo( sbrinamento ecc)???
E per quanto riguarda il raffrescamento sai consigliarmi?
La differenza della tua con la mia ??


Non è che non lo devi considerare, devi solo sapere che la Compact ha un sistema di sbrinamento che non è proprio il massimo: ma d'altra parte a Crotone quando mai sbrinerai??

Raffrescamento se hai radiante lo fai con quello.... il rischo è che si possa formare condensa sul pavimento ma basta non usare T troppo basse ed eventualmente deumidificare un po'.

La mia Hybrid lavora sia come PDC che come caldaia a gas, con uso del gas quando il COP scende troppo (cioè quando le T esterne sono molto basse) e quindi risulta non conveniente economicamente o ecologicamente usare energia elettrica al posto del gas. Non ha accumulo ACS, l'ACS la fa la caldaia. La Compact ha un accumulo suo ed una PDC pura.
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

Gaetano
Messaggi: 27
Iscritto il: ven ott 13, 2017 8:52 am

Re: Produzione calore nuova costruzione

Messaggioda Gaetano » mar ott 17, 2017 5:45 am

Perfetto!
Il mio impianto è stato disegnato con ventilcovnettori per evitare la condensa al pavimento !
Ma chiedo..? I collettori del riscaldamento devono essere a punto fisso? O dal momento che è tutto a bassa non servono quindi spendo pure meno?
Grazie

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1681
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Produzione calore nuova costruzione

Messaggioda sergio&teresa » mar ott 17, 2017 9:19 pm

Non ho capito: cosa intendi per "collettori del riscaldamento"?

Per il raffrescamento ti hnno messo dei ventil per usare quelli al posto del radiante?
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

Gaetano
Messaggi: 27
Iscritto il: ven ott 13, 2017 8:52 am

Re: Produzione calore nuova costruzione

Messaggioda Gaetano » mer ott 18, 2017 3:16 am

Si per i ventil ok!!
Per il riscaldamento che tu sappia i collettori a punto fisso( valvola miscelatrice ecc) sono superflui dal momento che L impianto è a bassa T?
Po ti chiedevo , il contatore lo devo portare a 4,5 o 6 kw?


Torna a “Impianti Rotex”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 5 ospiti