Piastre radianti in Alluminio

L'uso razionale dell'energia e tutto quanto serve per raggiungere i migliori obiettivi di efficienza energetica.
Mauro1980
Messaggi: 356
Iscritto il: mer ago 31, 2011 10:00 pm

Re: Piastre radianti in Alluminio

Messaggioda Mauro1980 » ven dic 30, 2011 8:45 pm

cristianc ha scritto:Mi è chiaro il concetto che erogando gran parte dell'energia in forma radiante il comfort è maggiore,
meno il discorso sulla T superficiale,
...quelli in alluminio dell'ufficio
dove lavoro (anche se questi vengono fatti lavorare ad alta temperatura, di fatto quando la caldaia
si ferma e si intiepidiscono non percepisco più benessere e calore irradiato)

La T superficiale dipende dalla T del fluido, dalla conducibilità del metallo e dalla su geometria, e da altre cose
Semplificando immagina se invece di Al ci fosse del poliuretano, isolando molto bene la T superficiale si riduce.

far lavorare i rad in alu ad alta T nn è stata una buon'idea Cristian non so chi li gestisca,ma potrebbero fare meglio, il fatto che si spenga la caldaia è sintomatico che la regolazione non è buona.
In un luogo come gli uffici con gente presente 12h al giorno molto meglio una regolazione climatica e T di mandata basse ma senza spegnimenti.
cristianc ha scritto:Vediamo se ho capito, dal catalogo vedo che con DT 30 (quindi mandata 48,5 °) la piastra da 2 m2 ha
circa 1 KW secondo loro, a seconda della zona e della casa quel valore diventa ad esempio con K=1,5 pari a 1,5 KW. Non so quant'è il bagno di Chino ma immagino che almeno un paio di KW per aver un bagno
bello caldo gli servano, quindi deve avere in bagno almeno 2 m2 di parete libera e deve mandargli
acqua a 48 °C....

Nel frattempo Chino ha posto una domanda...

non è così, il modello da 2 mq emette circa 1kW di cui 700W per irraggiamento e 300 per convezione naturale con DT = 30 ovvero la differenza di T tra superficie ed aria, per avere 48°C superficiali, dato che questi rad conviene farli lavorare con DT 5 dovresti avere una mandata ed un ritorno di circa 53 e 48 (la Ts è sempre un po inferiore alla media tra mandata e ritorno, nel caso dei panel è cmq molto vicina per via dei piccoli spessori)
1,5 è un valore usato per dimensionare le piastre in base alla zona, ma è una formula che non mi convince, molto meglio conoscere grazie a calcoli fatti da un bravo termotecnico le richieste della casa e poi dimensionare le piastre con la prima formula
jekterm ha scritto:Un architetto mi ha detto:
"Una volta si chiamava una scarpa e un zoccolo, adesso si chiama design..."
Mai acquistato prodotti di design?

giuro Jek che se queste piastre costassero 1000€ l'una (es quella da 2 mq) chiederei venia a tutti ed ai mod di chiudere il thread per aver reso noto a più persone, non un oggetto di design,ma quello che dalle mie parti si chiama incu... avete capito

Ammetto però che l'oggettino suscita interesse, dicono lavori molto bene in raffrescamento (sensazione da cantina) e poi c'è un accessorio troppo intelligente, il cronotermostato digitale, scrivono sempre

È un cronotermostato digitale, settimanale, programmabile, in grado di rilevare l’irraggiamento ambientale. Garantisce risposte termiche eccellenti negli impianti radianti.

se ha un misuratore delle T delle pareti per infrarosso, siamo davvero Jek all'avanguardia della regolazione del comfort, è la BMW del comfort, è la prima volta che ne vedo uno (ma forse voi ne avete già visti) oltre alla T dell'aria recepirebbe bene sia come lavorano le pareti e l'apporto passivo del sole, FANTASTICO Jek

Per il bagno di chino, se sufficientemente isolato (classe C) penso 400W bastino (circa 30 W/mq)

Jekterm
Messaggi: 906
Iscritto il: gio mag 27, 2010 3:05 pm

Re: Piastre radianti in Alluminio

Messaggioda Jekterm » ven dic 30, 2011 9:03 pm

Mauro1980 ha scritto:Per il bagno di chino, penso (circa 30 W/mq)


Mauro ti devo informare che Chino ha un problema di dimensionamento... vedi la sua discussione.

Ma dove vivi?
Ti fai impressionare da un semplice cronotermostato, e da quello che c'è scritto sulla carta patinata?

Studiati:
http://www.fccplanterm.com/prodotti_con ... chure.html

Ciao

Mauro1980
Messaggi: 356
Iscritto il: mer ago 31, 2011 10:00 pm

Re: Piastre radianti in Alluminio

Messaggioda Mauro1980 » ven dic 30, 2011 10:12 pm

impressionare no, ma stupire si, non avevo mai visto un cronotermostato capace di misurare anche la T delle pareti
se conosci MOLTI modelli elencaceli,ma dubito fortemente ne esistano tanti, non è una cosa comune di sicuro
Riguardo la doc,la leggerò con più calma

Jekterm
Messaggi: 906
Iscritto il: gio mag 27, 2010 3:05 pm

Re: Piastre radianti in Alluminio

Messaggioda Jekterm » ven dic 30, 2011 10:28 pm

Non esistono molte ditte che si sono poste il problema.
Quella che ho inserito, secondo me, potrebbe essere la centralina più avanzata.
E' una grossa ditta della mia zona con un bel pò di esperienza multinazionale, sono stati i primi che si sono posti il problema di misurare l' infrarosso...
Io andrei piano con le piastre radianti in raffrescamento, devi tenere le temperature di mandata molto basse, il pericolo condensa si fa sentire ben prima di un pavimento radiante.

Ciao

chino72
Messaggi: 260
Iscritto il: mar ott 26, 2010 12:16 pm

Re: Piastre radianti in Alluminio

Messaggioda chino72 » ven dic 30, 2011 10:35 pm

Jekterm ha scritto:
chino72 ha scritto:1160W DT50°


Sono 348W con DT 15°.
Il termoarredo in alluminio ha una resa maggiore.

@chino.
Ma hai visto un modello con stessa superficie occupata o hai sfruttato tutta la superficie?
Quelli in alluminio sono interessanti perchè sono modulari e puoi sfruttare meglio gli spazi, inoltre non hai il vincolo delle tubazioni, si possono nascondere dietro allo stesso.

Ciao


Come al solito mi sarò perso...
In pratica il mio termoarredo in acciaio cromato che misura 1800x50cm ha una resa di 928W(ΔT = 50 K).
Se lo sostituisco con lo stesso modello (così mi trovo con le stesse misure) sempre in acciaio ma non cromato, ha una resa di 1160W (ΔT = 50 K).

Il modello che ho visto a piastre radianti misura 2000x80cm ha una resa di 745W (ΔT = 30 K).

Quindi come puoi vedere la superfice è maggiore.
Ovviamente come tu sai il mio è un impianto con PDC a bassa temperatura e climatica regolata a 28° di mandata con T esterna 15°, e 40° di mandata a -5° esterni.
Ciao

Jekterm
Messaggi: 906
Iscritto il: gio mag 27, 2010 3:05 pm

Re: Piastre radianti in Alluminio

Messaggioda Jekterm » ven dic 30, 2011 11:29 pm

chino72 ha scritto:Quindi come puoi vedere la superfice è maggiore.


Si ma la potenza resa rimane simile allo scaldasalviette non cromato...
A meno che non mi sbaglio, con la sostituzione non risolvi niente!

Ciao

chino72
Messaggi: 260
Iscritto il: mar ott 26, 2010 12:16 pm

Re: Piastre radianti in Alluminio

Messaggioda chino72 » ven dic 30, 2011 11:47 pm

Jekterm ha scritto:
chino72 ha scritto:Quindi come puoi vedere la superfice è maggiore.


Si ma la potenza resa rimane simile allo scaldasalviette non cromato...
A meno che non mi sbaglio, con la sostituzione non risolvi niente!

Ciao



Scusa ma non ho ben capito a cosa ti riferisci quando dici "con la sostituzione non risolvi niente!"

Ciao

Jekterm
Messaggi: 906
Iscritto il: gio mag 27, 2010 3:05 pm

Re: Piastre radianti in Alluminio

Messaggioda Jekterm » sab dic 31, 2011 12:12 am

chino72 ha scritto:non ho ben capito


Scusami tu, la potenza resa fra piastra radiante e scaldasalviette ''maggiorato'' in acciaio è praticamente identica e quindi anche se cambi tipologia non risolvi niente...
L' unica speranza era quella di abbondare in larghezza e altezza, ma evidentemente più di così non è possibile.

Mi sa che devi discuterne con la moglie....

Ciao

chino72
Messaggi: 260
Iscritto il: mar ott 26, 2010 12:16 pm

Re: Piastre radianti in Alluminio

Messaggioda chino72 » sab dic 31, 2011 11:25 am

Jekterm ha scritto:
chino72 ha scritto:non ho ben capito


Scusami tu, la potenza resa fra piastra radiante e scaldasalviette ''maggiorato'' in acciaio è praticamente identica e quindi anche se cambi tipologia non risolvi niente...
L' unica speranza era quella di abbondare in larghezza e altezza, ma evidentemente più di così non è possibile.

Mi sa che devi discuterne con la moglie....

Ciao


Per la miseria...mi ero illuso di poter risolvere.
Tu in un'altra risposta avevi detto che 100W potevano essere sufficenti per compensare quel poco calore in più di cui ha bisogno il bagno.
Ti ricordo che il bagno misura 2.2x3.5x2.85h, ci sono circa 3mq di pannello radiante più il termoarredo da 928W DT 50°.
Possibile che queste piastre radianti pur funzionando a T più basse (735W DT 30°) non riescono a compensare quel poco in più che mi serve?
Ora con la climatica regolata come da te suggerito ho una temperatura in casa superiore a 20°, a volte anche 21°, tranne il bagno "maledetto" che stà sempre intorno ai 19.5°.

Ciao
ps. come detto nell'altra discussione, se riuscivo a mettere più pannello radiante avrei potuto abbassare ancora di più la climatica...considerato che, come tu sai, ho i flussi in tutta la casa (tranne i bagni) al minimo.

Mauro1980
Messaggi: 356
Iscritto il: mer ago 31, 2011 10:00 pm

Re: Piastre radianti in Alluminio

Messaggioda Mauro1980 » sab dic 31, 2011 11:34 am

Chino mi sembra di aver capito che il tuo termoarredo da 1000€ all'attuale mandata eroga circa 400 W e con questi non riesci a scaldare un bagno di 7mq
Invece di cambiare,una resistenza da 200/300W termostata e "timerizzata" che scalda l'acqua del termoarredo non è forse preferibile?

chino72
Messaggi: 260
Iscritto il: mar ott 26, 2010 12:16 pm

Re: Piastre radianti in Alluminio

Messaggioda chino72 » sab dic 31, 2011 11:48 am

Mauro1980 ha scritto:Chino mi sembra di aver capito che il tuo termoarredo da 1000€ all'attuale mandata eroga circa 400 W e con questi non riesci a scaldare un bagno di 7mq
Invece di cambiare,una resistenza da 200/300W termostata e "timerizzata" che scalda l'acqua del termoarredo non è forse preferibile?


Ci avevo pensato, purtroppo non ho nessuna presa vicino il termoarredo..
Tieni presente che con le temperature attuali la mia climatica ha una mandata di circa 32/34°

ciao

Jekterm
Messaggi: 906
Iscritto il: gio mag 27, 2010 3:05 pm

Re: Piastre radianti in Alluminio

Messaggioda Jekterm » sab dic 31, 2011 12:52 pm

chino72 ha scritto:Tu in un'altra risposta avevi detto


Hai ragione, ma purtroppo la mia mente non ha dato il giusto impulso.
Pensavo che a parità di superficie occupata c' era una maggiore erogazione. E quindi sfruttando meglio gli spazi potevi aumentare la potenza erogata.
Purtroppo non è così...

Ciao

chino72
Messaggi: 260
Iscritto il: mar ott 26, 2010 12:16 pm

Re: Piastre radianti in Alluminio

Messaggioda chino72 » sab dic 31, 2011 2:00 pm

Jekterm ha scritto:
chino72 ha scritto:Tu in un'altra risposta avevi detto


Hai ragione, ma purtroppo la mia mente non ha dato il giusto impulso.
Pensavo che a parità di superficie occupata c' era una maggiore erogazione. E quindi sfruttando meglio gli spazi potevi aumentare la potenza erogata.
Purtroppo non è così...

Ciao


:mrgreen: :mrgreen: quindi a parità di temperatura di mandata la piastra radiante (che a detta del costruttore lavora a basse temperature) di 735W DT30 non riesce a darmi qualcosa in più del termo attuale 938 DT 50?

Come avrai capito mi basterebbero 2° gradi in più per arrivare almeno a 21° ambiente.

Ciao

Jekterm
Messaggi: 906
Iscritto il: gio mag 27, 2010 3:05 pm

Re: Piastre radianti in Alluminio

Messaggioda Jekterm » sab dic 31, 2011 2:07 pm

chino72 ha scritto:quindi a parità di temperatura di mandata la piastra radiante


A meno che non mi sbagli, si comportano alla stessa maniera.

Ciao

chino72
Messaggi: 260
Iscritto il: mar ott 26, 2010 12:16 pm

Re: Piastre radianti in Alluminio

Messaggioda chino72 » sab dic 31, 2011 4:29 pm

Jekterm ha scritto:
chino72 ha scritto:quindi a parità di temperatura di mandata la piastra radiante


A meno che non mi sbagli, si comportano alla stessa maniera.

Ciao



Io purtroppo non capisco nulla di calcoli, DT ecc..
Mi fido moldo di quello che dici, visto che già in altre occasioni mi sei stato molto di aiuto.
Quindi se dici che non ne vale la pena rinuncio in attesa di qualche tua isea..
Anno nuovo ti comunico i prelievi nell'altra discussione così vediamo se possiamo alzare ancora un pò la climatica.
Intanto auguro a tutti e in particolar modo a te e la tua famiglia BUON FINE ANNO!!


Torna a “Risparmio Energetico”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti