Funzionamento modulazione caldaie condensazione

L'uso razionale dell'energia e tutto quanto serve per raggiungere i migliori obiettivi di efficienza energetica.
GHIGHI
Messaggi: 55
Iscritto il: mer gen 19, 2011 8:39 am

Funzionamento modulazione caldaie condensazione

Messaggioda GHIGHI » mer gen 11, 2012 10:14 am

Ciao a tutti, in questi ultimi anni, con case ben isolate, abbiamo visto che molto importante avere caldaie a condensazione (con tutti i sistemi di riscaldamento) con un ampio campo di modulazione in quanto le abitazioni hanno bisogno di pochi Kw per mantenere la temperatura desiderata, se poi parliamo di un impianto in scarico è d'obbligo avere una caldia che riesca a modulare il più possibile in quanto dovrà innalzare la T di mandata di pochi gradi.
Sarebbe bello dunque capire come avviene la modulazione e soppratutto in che condizioni riesca a modulare fino al minimo possibile, in rete ho trovato poco, ma ho sentito parlare che la modulazione dipende dalla fumisteria.

Ringrazio tutti quelli che possono essere d'aiuto per fare chiarezza sull'argomento.

Alessio

Jekterm
Messaggi: 906
Iscritto il: gio mag 27, 2010 3:05 pm

Re: Funzionamento modulazione caldaie condensazione

Messaggioda Jekterm » mer gen 11, 2012 5:45 pm

In parole povere:

Il metano e il GPL bruciano con una certa miscela di aria-gas. fuori da quella miscela, povera o ricca che sia il gas non può incendiarsi.
I bruciatori più semplici modulano la portata di gas entro il campo di combustione e la portata aria rimane costante.
I più moderni, invece modulano la portata aria e gas, la difficoltà che superano i bruciatori a ampia modulazione è che riescono a miscelare l' aria con il gas anche con portate combustibile e comburente molto basse

Ciao

Mauro1980
Messaggi: 356
Iscritto il: mer ago 31, 2011 10:00 pm

Re: Funzionamento modulazione caldaie condensazione

Messaggioda Mauro1980 » mer gen 11, 2012 7:35 pm

Il discorso della fumisteria legato alla potenza riguarda le perdite di carico dei fumi nel camino.

La soffiante al bruciatore deve garantire ai fumi di essere evacuati dal camino, se questo è lungo, la potenza non potrà mai andare sotto certi valori pena, la non evacuazione.
Non potendo la ventola scendere sotto certi valori di potenza e quindi di portata, non potrà più lavorare a quel valore di potenza di fuoco cui corrispondeva la potenza minima del ventilatore.

Per ottenere il valore di potenza minimo delle schede tecncihe devi usare il kit coassiale standard, quello corto orizzontale.

GHIGHI
Messaggi: 55
Iscritto il: mer gen 19, 2011 8:39 am

Re: Funzionamento modulazione caldaie condensazione

Messaggioda GHIGHI » lun gen 16, 2012 1:44 pm

Mauro1980 ha scritto:Per ottenere il valore di potenza minimo delle schede tecncihe devi usare il kit coassiale standard, quello corto orizzontale.


Anche io la pensavo così, ma poi mi è stato suggerito se con una fumisteria così corta la caldia risca a condensare lo stesso......


Torna a “Risparmio Energetico”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite