Riscaldamento ad aria e controllo ad infrarossi

L'uso razionale dell'energia e tutto quanto serve per raggiungere i migliori obiettivi di efficienza energetica.
Mauro1980
Messaggi: 356
Iscritto il: mer ago 31, 2011 10:00 pm

Riscaldamento ad aria e controllo ad infrarossi

Messaggioda Mauro1980 » mer gen 11, 2012 4:14 pm

Ciao,

Quando l'ultima estate ho installato i due condizionatori ho scambiato sue parole con l'installatore.
Mentre ho fatto installare un Comfee pagato 129€ (funziona egregiamente finora, non male anche come pdc) ed un Argo ad Inverter, mi parlava dei modelli più evoluti citandomi un controllo ad infrarossi che mi sembrava strano, perché non ne ho avevo mai sentito parlare.

Spulciando meglio, ho trovato che Mitsubishi ha sviluppato una funzione sulle sue unità interne, la Krigamine,chiamata Isee sensor, legge i valori di T di parete tramite le emissioni nell'infrarosso, e direziona quindi il flusso caldo verso le zone più fredde, evitando la spiacevole sensazione, provata da molti, di essere in una stanza con alcune pareti o mobili freddi e l'aria calda, a volte troppo, soprattutto dalla testa in su.

COP = 5, silenziosità (50 dB), controllo della T di parete, omogeneizzazione delle T con rottura della stratificazione, tempi di riscaldamento ridotti,controllo della T molto preciso

Sembrano avere ridotto fortemente i difetti delle pdc aria-aria, pensate si svilupperanno anche da noi? metteranno in soffitta i radiatori? o in genere i sistemi idronici?
Ultima modifica di Mauro1980 il mer gen 11, 2012 7:21 pm, modificato 2 volte in totale.

Jekterm
Messaggi: 906
Iscritto il: gio mag 27, 2010 3:05 pm

Re: Riscaldamento ad aria e controllo ad infrarossi

Messaggioda Jekterm » mer gen 11, 2012 5:53 pm

Finora ho visto funzionare due Krigamine...
Come unità esterna hanno usato una Power inverter.
Una su nuova installazione e una in sostituzione a un "rudere".
Tutti e due pienamente soddisfatti e consumi, secondo la signora, del secondo caso molto più contenuti.
Effettivamente la rumorosità degli split interni è veramente bassa e in pompa di calore funzionano egregiamente.
Soppiantare un impianto radiante? La strada è ancora lunga....

Ciao

Mauro1980
Messaggi: 356
Iscritto il: mer ago 31, 2011 10:00 pm

Re: Riscaldamento ad aria e controllo ad infrarossi

Messaggioda Mauro1980 » mer gen 11, 2012 7:22 pm

Ciao Jek,

Li usano senza radiatori? come unico sistema di riscaldamento?
se così fosse sarebbe una testimonianza molto interessante, in Italia non c'è molto questa cultura

sui consumi parlano di COP 5, se è il COP medio stagionale, sono imbattibili, oltretutto senz'integrazione solare.
Con una casa che richiede 6 kW termici (es un B/C 150mq) basterebbero 1,2 kW elettrici, quindi un impianto FV da 3kW per andare quasi completamente in autoconsumo anche d'inverno.
Il solare termico lo userei solo per l'acs

Cosa ne pensi? perché la strada è lunga per soppiantare un radiante?

Jekterm
Messaggi: 906
Iscritto il: gio mag 27, 2010 3:05 pm

Re: Riscaldamento ad aria e controllo ad infrarossi

Messaggioda Jekterm » mer gen 11, 2012 8:05 pm

Mauro1980 ha scritto:sui consumi parlano di COP 5


No non è il COP medio stagionale, quello sarà più basso!
Viene in un caso, usato solo come integrazione a sistema a radiatori e in un altro integrazione a una stube.

Non sono solo io che penso che la strada per raggiungere i livelli di confort di un sistema radiante.... per quanto sofisticato che sia rimane sempre un sistema convettivo.

Inserisco uno schemino curva benessere:
Benessere.JPG
(55.56 KiB) Mai scaricato


Entro prossimo anno sembra che presentino la gestione combinata idronico + split proprio per ottimizzare il confort.

Ciao

Mauro1980
Messaggi: 356
Iscritto il: mer ago 31, 2011 10:00 pm

Re: Riscaldamento ad aria e controllo ad infrarossi

Messaggioda Mauro1980 » mer gen 11, 2012 8:13 pm

Integrazione a radiatori...
peccato, sarebbe molto interessante sapere come funziona a radiatori spenti
Ho visto quello schemino più volte, ma da quello che scrive Mitsubishi, la Krigamine rompe la stratificazione dello schema 4, è un profilo che non le appartiene.

Samsung propone il misto convettivo-radiativo, col radiativo che funziona solo per giornate molto rigide senza sole, altrimenti solo convettivo che ha COP superiori.

Jekterm
Messaggi: 906
Iscritto il: gio mag 27, 2010 3:05 pm

Re: Riscaldamento ad aria e controllo ad infrarossi

Messaggioda Jekterm » mer gen 11, 2012 8:50 pm

Mauro1980 ha scritto:Samsung propone il misto convettivo-radiativo

Dovrebbe avere lo stesso concetto solo in versione più avanzata rispetto la concorrente...
Usano le PDC con temperature esterne meno rigide, con temperature esterne più rigide usano i radiatori o stube perchè la sensazione di benessere non è comunque a livelli ottimali...

Dopo sarà una loro sensazione, io la vendo per come me l' anno venduta...

Ciao


Torna a “Risparmio Energetico”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti