Olimpia Splendid Bi2, Convezione forzata ed Irraggiamento

L'uso razionale dell'energia e tutto quanto serve per raggiungere i migliori obiettivi di efficienza energetica.
Mauro1980
Messaggi: 356
Iscritto il: mer ago 31, 2011 10:00 pm

Olimpia Splendid Bi2, Convezione forzata ed Irraggiamento

Messaggioda Mauro1980 » sab feb 11, 2012 11:48 am

Ciao,

L'amico fringui,come sempre informatissimo e disponibilissimo, mi ha fatto conoscere un prodotto interessante che non conoscevo.
Sembra un ventilconvettore come gli altri, ma in più ha una piastra radiante scaldata sempre dal circuito idronico.

http://www.olimpiasplendid.it/prodotti/ ... ci/bi2.php

In modalità convezione forzata, a pari T di mandata permette di erogare una potenza termica quintupla rispetto a quella in modalità statica, solo irraggiamento.
Ad esempio l'SLR400 con una mandata di 50°C, ottenibile anche con pdc quindi, emette 2,5 kW in modalità totale (convezione e irraggiamento) mentre 424 W in modalità solo irraggiamento.
Si potrebbe così' dimensionare il numero di elementi in base alla potenza dissipata in caso statico per il mantenimento dell'edificio ed usare la convezione forzata solo per il recupero, ad esempio il mattino dopo lo spegnimento notturno o la sera al ritorno dal lavoro per recuperare rapidamente comfort (potenza quintupla).
Oltretutto può sostituire facilmente i vecchi radiatori senza opere murarie ed effettuare anche il raffrescamento.

Mi sembra un prodotto molto utile, cosa ne pensate, qualcuno lo ha già usato?

Mauro1980
Messaggi: 356
Iscritto il: mer ago 31, 2011 10:00 pm

Re: Olimpia Splendid Bi2, Convezione forzata ed Irraggiamento

Messaggioda Mauro1980 » sab feb 11, 2012 11:58 am

sul prezzo

questo è l'SL200, il modello più piccolo e SENZA piastra radiante :(

http://www.ingrossoclima.it/prid_FC602400.html

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1769
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Olimpia Splendid Bi2, Convezione forzata ed Irraggiamento

Messaggioda sergio&teresa » sab feb 11, 2012 11:59 am

Prodotto interessante, ma non mi sembra "a elementi". Piuttosto sembra presentare una serie di misure fisse, che uno può scegliere a seconda del fabbisogno delle stanze.

Tu hai capito che in riscaldamento la modalità in convezione può essere esclusa? Odio il riscaldamento ad aria...
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

Mauro1980
Messaggi: 356
Iscritto il: mer ago 31, 2011 10:00 pm

Re: Olimpia Splendid Bi2, Convezione forzata ed Irraggiamento

Messaggioda Mauro1980 » sab feb 11, 2012 1:19 pm

In effetti con elementi intendevo le unità dalle misure prefissate come hai ben spiegato

Si, lavorando in modalità statica, l'apparecchio lavora SOLO per irraggiamento e non c'è nessun rumore,anch'io odio il riscaldamento ad aria,ma questo è ben diverso.

Facciamo un esempio, una bozza di dimensionamento
Casa di Sergio, 140 mq classe B, alla T di progetto di -5°C richiede circa 6 kW
Si sceglie così un generatore di calore capace di erogare 6 kW con T mandata esempio 50°C
Per i ventilradiatori si opera così
si possono prendere 4 SLR 400 (424W), 4 SLR600 (502W)e 3 SLR 800 (621W) da posizionare in base alle dimensioni delle stanze o una combinazione diversa al fine di raggiungere 6000W
Il totale della potenza dissipata in modalità statica è quindi 6000W che è quello che richiede la casa a -5°C.

Spegnendo il riscaldamento alle 24 quando vado a dormire, posso poi riaccenderlo alle 6, un'ora prima di (tempi da provare bene,faccio un esempio) alzarmi, perché con la convezione attiva posso emettere fino a 30 kW!!! (in funzione della potenza del ventilatore scelta col taglio di fase) che mi permettono sia per irraggiamento che per convezione di scaldare casa rapidamente senza inficiare il COP o il rendimento della caldaia, ricordo che i muri si scaldano sia per irraggiamento che per convezione, non riscaldo solo l'aria.
Dalle 24 alle 6 ho così ridotto le dispersioni e quindi i consumi.
La camera da letto per evitare il rumore la lascerò sempre in modalità statica.

Al ritorno dal lavoro posso fare la stessa cosa, accendere 1-2h prima di entrare in casa, per trovarla al mio arrivo calda e silenziosa perché raggiunto il comfort le ventole si spengono e lavora solo per irraggiamento.

A T superiori (es 0°C) la curva climatica porta l'impianto di distribuzione a lavorare a T inferiori quindi COP superiori.
Lo svantaggio di questi così è la portata d'acqua, richiedono portate elevate per lavorare bene (l'SLR800 ad esempio 650 l/h) altrimenti la resa crolla, quindi servono collettori con flussimetri di regolazione ed una pompa capace.


Torna a “Risparmio Energetico”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti