Condensa pavimento

L'uso razionale dell'energia e tutto quanto serve per raggiungere i migliori obiettivi di efficienza energetica.
chino72
Messaggi: 252
Iscritto il: mar ott 26, 2010 12:16 pm

Condensa pavimento

Messaggioda chino72 » mer feb 15, 2012 11:25 am

Salve a tutti, non sapendo dove scrivere provo in questa sezione.
Ultimamente nel mio appartamento succede che nelle camere da letto esposte a Ovest e a Nord/Ovest mi ritrovo sempre un pò di acqua sul pavimento, a partire da dove poggia l'infisso del balcone.
Gli infissini sono in legno con protezione esterna in alluminio e vetrocamera.
Chi mi ha venduto gli infissi dice che è normale e che dovrei aprire più spesso gli infissi.
La cosa strana e che in cucina e sala esposti rispettivamente a Sud e Sud/Est questo fenomeno non accade.
Considerate che in cucina ho uno scorrevole composto da due ante di 1 metro.
Dite che è normale tutto ciò?

Ciao
Francesco.

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1743
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Condensa pavimento

Messaggioda sergio&teresa » mer feb 15, 2012 11:30 am

Ma è condensa o una "pozzanghera"? Sicuro di non avere qualche micro perdita dal solaio che si incanala tramite l'infisso? Occhio che il legno marcisce...

Ciao
Sergio
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

chino72
Messaggi: 252
Iscritto il: mar ott 26, 2010 12:16 pm

Re: Condensa pavimento

Messaggioda chino72 » mer feb 15, 2012 11:43 am

sergio&teresa ha scritto:Ma è condensa o una "pozzanghera"? Sicuro di non avere qualche micro perdita dal solaio che si incanala tramite l'infisso? Occhio che il legno marcisce...

Ciao
Sergio


Quello che posso dire e che è un insieme di goccioline sul pavimento, certi giorni più evidente, altri meno.
Non credo che ci siano delle perdite dal solaio (cosa intendi?)
Sopra di me abita una famiglia e una stanza è protetta da un balcone sopra, l'altra ha una tettoia in legno.
Poi questa estate non ho avuto problemi e nemmo l'inizion dell'inverno quando non faceva freddo come ora.

Ciao
Francesco

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1743
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Condensa pavimento

Messaggioda sergio&teresa » mer feb 15, 2012 12:08 pm

Intendo un'infiltrazione d'acqua proveniente da sopra. Ma se dici che sono goccioline è più probabile che sia condensa, forse c'è un ponte termico ... non so, sentiamo anche gli altri.
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

cristianc
Messaggi: 167
Iscritto il: mer dic 07, 2011 8:44 am

Re: Condensa pavimento

Messaggioda cristianc » mer feb 15, 2012 1:04 pm

se hai il balcone direi che è quasi sicuro che hai un bel ponte termico. Mettici per terra,
vicino all'infisso (una porta finestra?) un termometro e vedi che t hai.
Qui il grafico produzione mensile del mio impianto solare. Dettaglio gennaio
Dettaglio Febbraio
Tabella Marzo

chino72
Messaggi: 252
Iscritto il: mar ott 26, 2010 12:16 pm

Re: Condensa pavimento

Messaggioda chino72 » mer feb 15, 2012 2:30 pm

cristianc ha scritto:se hai il balcone direi che è quasi sicuro che hai un bel ponte termico. Mettici per terra,
vicino all'infisso (una porta finestra?) un termometro e vedi che t hai.


Ho anche altri due balconi, anche un pò piu grandi (riferito a portafinestra) e li non succede nulla.
Dove è piu evidente è la camera matrimoniale, l'altra camera un pò meno, ma li non ci dorme nessuno.
Che tipo di termometro dvo utilizzare?
Devo farlo toccare per terra?

Ciao
Francesco

cristianc
Messaggi: 167
Iscritto il: mer dic 07, 2011 8:44 am

Re: Condensa pavimento

Messaggioda cristianc » mer feb 15, 2012 2:37 pm

Quelli rivolti a nord chiaramente sono nella situazione peggiore perché più esposti
al freddo. Poi l'altra variabile è l'umidità nell'aria, dove non c'è nessuno è probabile
che l'umidità sia più bassa e di conseguenza minore è la condensa.
Come termometro va bene uno qualunque, se il problema è veramente
il ponte termico secondo me misuri una temperatura almeno 4/5 °C più
bassa di quella mettendo il termometro sul comodino. Poi magari confronti
anche con le altre camere
Qui il grafico produzione mensile del mio impianto solare. Dettaglio gennaio
Dettaglio Febbraio
Tabella Marzo

chino72
Messaggi: 252
Iscritto il: mar ott 26, 2010 12:16 pm

Re: Condensa pavimento

Messaggioda chino72 » mer feb 15, 2012 2:47 pm

cristianc ha scritto:Quelli rivolti a nord chiaramente sono nella situazione peggiore perché più esposti
al freddo. Poi l'altra variabile è l'umidità nell'aria, dove non c'è nessuno è probabile
che l'umidità sia più bassa e di conseguenza minore è la condensa.
Come termometro va bene uno qualunque, se il problema è veramente
il ponte termico secondo me misuri una temperatura almeno 4/5 °C più
bassa di quella mettendo il termometro sul comodino. Poi magari confronti
anche con le altre camere


Quindi un termometro digitale, non quello per la febbre :mrgreen:

Ciao
Francesco

cristianc
Messaggi: 167
Iscritto il: mer dic 07, 2011 8:44 am

Re: Condensa pavimento

Messaggioda cristianc » mer feb 15, 2012 3:56 pm

secondo me anche analogico

Immagine
Qui il grafico produzione mensile del mio impianto solare. Dettaglio gennaio
Dettaglio Febbraio
Tabella Marzo

cristianc
Messaggi: 167
Iscritto il: mer dic 07, 2011 8:44 am

Re: Condensa pavimento

Messaggioda cristianc » mer feb 15, 2012 4:17 pm

se poi hai un termometro a infrarossi ti diverti ancora di più. Io ho provato con quello
per i bimbi ma il maledetto non misura sotto i 32 °C :(
Qui il grafico produzione mensile del mio impianto solare. Dettaglio gennaio
Dettaglio Febbraio
Tabella Marzo

chino72
Messaggi: 252
Iscritto il: mar ott 26, 2010 12:16 pm

Re: Condensa pavimento

Messaggioda chino72 » mar feb 21, 2012 8:52 am

cristianc,
hai ragione, si tratta proprio di un ponte trmico.
Nelle camere a nord e nord/ovest la differenza di temperatura è di 5°, nelle altre stanze sud e sud/est 3/4°.

Giusto anche quando dici che nelle sltre stanze da letto dove non c'è nessuno la condensa è di meno.
Infatti si crea di più nella matrimoniale nord/oovest, nell'altra nord non dorme nessuno e quindi la condensa e leggermente di meno.

cristianc
Messaggi: 167
Iscritto il: mer dic 07, 2011 8:44 am

Re: Condensa pavimento

Messaggioda cristianc » ven feb 24, 2012 8:50 am

purtroppo le terrazze hanno questo spiacevole inconveniente che fra l'altro
è difficile soluzione. Arieggiare come ti hanno consigliato i simpaticoni
degli infissi risolve sicuramente la condensa asciugandola ma il ponte
rimane.
Qui il grafico produzione mensile del mio impianto solare. Dettaglio gennaio
Dettaglio Febbraio
Tabella Marzo

chino72
Messaggi: 252
Iscritto il: mar ott 26, 2010 12:16 pm

Re: Condensa pavimento

Messaggioda chino72 » lun feb 27, 2012 9:10 am

cristianc ha scritto:purtroppo le terrazze hanno questo spiacevole inconveniente che fra l'altro
è difficile soluzione. Arieggiare come ti hanno consigliato i simpaticoni
degli infissi risolve sicuramente la condensa asciugandola ma il ponte
rimane.


Altre soluzioni?
Da cosa dipende questo ponte termico?

Ciao

Aldo
Messaggi: 9
Iscritto il: ven feb 24, 2012 9:51 am

Re: Condensa pavimento

Messaggioda Aldo » lun feb 27, 2012 11:02 am

Buongiorno,
sono un nuovo iscritto a questo sito internet , anche se è da diverso tempo che leggo gli interessanti suggerimenti che di volta in volta i partecipanti del forum espongono con grande professionalità.

Un complimeto particolare lo invio al sig. Fabrizio, ideatore di questo sito....devo ammettere che fino ad oggi non ho trovato nessun tecnico al suo pari...ed io, per lavoro, sono spesso a contatto di tecnici e liberi professionisti di questo settore.

Per quanto riguarda il problema della condensa evidenziato , presumo, dopo l'installazione di nuovi infissi aventi caratteristiche di miglior isolamento termico rispetto a quelli preesistenti cosa si può dire??? ...E' il risultato frequente che avviene quando si interviene parzialmente su un involucro edilizio...ovvero....ho , pre così dire, bloccato la fuga di calore dalle finestre....ma se nella stanza ho altre vie di fuga, il calore tende a "scappare" utilizzando i materiali che più facilmente disperdono energia....ed in questa .."fuga" spesso si creano le condizioni perchè si formi il "punto di rugiada" cioè un particolare salto termico che permette la formazione di rugiada e quindi la condensa.

I ponti termici non sono altro che particolari situazioni nelle quali , per tipologia di materiali o particolari elementi strutturali che favoriscono la condensa; ad esempio un terrazzo in aggetto in cemento armato è la delizia per avere la condensa in quando è come se avessi un enorme aletta di raffreddamento ancorata per un buon tratto anche all'interno del vano abitativo. La prassi , in questi casi , sarebbe quella di isolare termicamente il terrazzo per una lunghezza,(in aggetto)non inferiore ad un metro e mezzo. E' ovvio che isolato il terrazzo non dovrò avere altri punti di dispersione ( es. L'architrave delle finestre o di davanzale in pietra..ecc.ecc).

La soluzione proposta dagli installatori di infissi , ovvero quella di aprire le finestre per dare aria ed asciugare , è abbastanza comica...… infatti , se il problema della condensa nasce dal “salto termico” fra due materiali…..aprendo le finestre permetto che le temperature interna ed esterna siano molto vicine tra loro e quindi si ridurrà il problema della condensa …in compenso avrò la casa molto fredda…come se fossi all’aperto…

Cordialmente

Aldo

chino72
Messaggi: 252
Iscritto il: mar ott 26, 2010 12:16 pm

Re: Condensa pavimento

Messaggioda chino72 » lun feb 27, 2012 2:19 pm

Aldo ha scritto:Buongiorno,
sono un nuovo iscritto a questo sito internet , anche se è da diverso tempo che leggo gli interessanti suggerimenti che di volta in volta i partecipanti del forum espongono con grande professionalità.

Un complimeto particolare lo invio al sig. Fabrizio, ideatore di questo sito....devo ammettere che fino ad oggi non ho trovato nessun tecnico al suo pari...ed io, per lavoro, sono spesso a contatto di tecnici e liberi professionisti di questo settore.

Per quanto riguarda il problema della condensa evidenziato , presumo, dopo l'installazione di nuovi infissi aventi caratteristiche di miglior isolamento termico rispetto a quelli preesistenti cosa si può dire??? ...E' il risultato frequente che avviene quando si interviene parzialmente su un involucro edilizio...ovvero....ho , pre così dire, bloccato la fuga di calore dalle finestre....ma se nella stanza ho altre vie di fuga, il calore tende a "scappare" utilizzando i materiali che più facilmente disperdono energia....ed in questa .."fuga" spesso si creano le condizioni perchè si formi il "punto di rugiada" cioè un particolare salto termico che permette la formazione di rugiada e quindi la condensa.

I ponti termici non sono altro che particolari situazioni nelle quali , per tipologia di materiali o particolari elementi strutturali che favoriscono la condensa; ad esempio un terrazzo in aggetto in cemento armato è la delizia per avere la condensa in quando è come se avessi un enorme aletta di raffreddamento ancorata per un buon tratto anche all'interno del vano abitativo. La prassi , in questi casi , sarebbe quella di isolare termicamente il terrazzo per una lunghezza,(in aggetto)non inferiore ad un metro e mezzo. E' ovvio che isolato il terrazzo non dovrò avere altri punti di dispersione ( es. L'architrave delle finestre o di davanzale in pietra..ecc.ecc).

La soluzione proposta dagli installatori di infissi , ovvero quella di aprire le finestre per dare aria ed asciugare , è abbastanza comica...… infatti , se il problema della condensa nasce dal “salto termico” fra due materiali…..aprendo le finestre permetto che le temperature interna ed esterna siano molto vicine tra loro e quindi si ridurrà il problema della condensa …in compenso avrò la casa molto fredda…come se fossi all’aperto…

Cordialmente

Aldo



Grazie,
quindi soluzioni in merito non ne hò.
La mia è una nuova abitazione e come dicevo sopra questo fenomeno lo fa solo in due stanze, nelle altre due non ho questo problema, e ovviamento anche dove ho le finestre.

Ciao


Torna a “Risparmio Energetico”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite