Caldaia a fiamma rovescia e sistema anticondensa

A condensazione; Metano, Gpl, Gasolio; tutto sull'argomento.
doc1812
Messaggi: 4
Iscritto il: ven ago 11, 2017 2:28 pm

Caldaia a fiamma rovescia e sistema anticondensa

Messaggioda doc1812 » mar nov 28, 2017 2:36 pm

Buonasera a tutti, vorrei sottoporre un quesito a chi, più e meglio di me, conosce la materia. Ho una caldaia a fiamma rovescia e ho applicato all'uscita dell'acqua calda per il riscaldamento un secondo circolatore in funzione anticondensa, cioè è collegato direttamente al ritorno dell'acqua del riscaldamento. La temperatura dell'acqua calda è stata impostata da me a 50°. A questa temperatura le due pompe iniziano a mandare acqua ai termosifoni e al ritorno del riscaldamento, quindi all'interno della caldaia, come anticondensa. Ho una canna fumaria non coibentata di circa 2 mt. La ventola si ferma raggiunta la temperatura dei 65°. Ora, la mia domanda è: in questi giorni, in cui le temperature esterne si sono abbassate terribilmente, ho notato molta più condensa rispetto a prima che non avevo la seconda pompa "anticondensa". Perchè? grazie per le risposte.

Lorenzo
Messaggi: 18
Iscritto il: mar dic 05, 2017 3:18 pm

Re: Caldaia a fiamma rovescia e sistema anticondensa

Messaggioda Lorenzo » gio gen 18, 2018 11:56 am

ciao, a parere mio dovresti mantenere in caldaia una Temperatura almeno di 65°C o superiore,questo dipende dalla stagionatura e essiccazione della legna,più è umida e più dovresti aumentare quella Temperatura di caldaia,volendo impostabile anche a 70/75°C.
Questa T dovrebbe essere mantenuta da un miscelatore motorizzato regolabile.
Ho la una caldaia a fiamma rovescia anche io,avendo la legna asciutta,l'ho regolata a 65°C,in modo che faccia la massima apertura molto prima,ma come ho già detto in precedenza dipende tutto dalla legna.
Un'altra cosa,perchè fai fermare la ventola a 65°C ??


Torna a “Caldaie e bruciatori”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite