valvole temostatiche ai termosifoni

A condensazione; Metano, Gpl, Gasolio; tutto sull'argomento.
rearturo
Messaggi: 1
Iscritto il: gio nov 27, 2008 8:10 am

valvole temostatiche ai termosifoni

Messaggioda rearturo » gio nov 27, 2008 9:02 am

Salve a tutti,
volevo sottoporvi il seguente quesito.
Ho appena sostituito la vecchia caldaia a gas con una nuova a condensazione con regolazione climatica esterna (+ impianto solare termico a svuotamento per ora solo per ACS) collegata a un impianto di riscaldamento a termosifoni in ghisa privi di valvole termostatiche.
L'idraulico che ha relizzato la sostituzione, in procinto di inoltrare la pratica all'enea per la detrazione del 55%, mi ha comunicato che la normativa per l'ottenimento della detrazione prevede anche l'applicazione delle valvole termostatiche ai termosifoni ( che lui stesso ritiene inutili).
Da quanto ho letto in diversi forum mi sembra di aver capito che con le caldaie a condensazione regolate climaticamente l'applicazione di valvole termostatiche è controindicata o meglio inutile.
Nel chiedere se qualcuno può fornirmi una conferma, ringrazio e saluto cordialmente.
Luciano

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1631
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: valvole temostatiche ai termosifoni

Messaggioda fcattaneo » ven nov 28, 2008 2:56 pm

rearturo ha scritto:
Da quanto ho letto in diversi forum mi sembra di aver capito che con le caldaie a condensazione regolate climaticamente l'applicazione di valvole termostatiche è controindicata o meglio inutile.
Nel chiedere se qualcuno può fornirmi una conferma, ringrazio e saluto cordialmente.
Luciano


La detrazione del 55 percento per la sostituzione di caldaie con modelli moderni a condensazione e' subordinata all'installazione di valvole termostatiche sui termosifoni ( in impianti radianti questo obbligo non sussiste ).

Il motivo tecnico di questo obbligo non e' molto chiaro dato che lo scopo di una valvola termostatica e' quello di bilanciare un impianto di riscaldamento in modo che tutti i locali siano alla temperatura desiderata.. tuttavia anche un sistema radiante potrebbe essere sbilanciato e non si capisce perche su di esso non sussista questo obbligo.

Analogamente un sistema di riscaldamento DEVE essere bilanciato all'origine e quindi le valvole termostatiche non si capisce a cosa servirebbero..

Ritengo anche io che un sistema regolato climaticamente non riceve sicuramente beneficio dalle valvole termostatiche.. anzi, se dovessero intervenire vorrebbe dire che la compensazione climatica e' stata regolata male, ed e' questo il vero problema.


Saluti,
Fabrizio.

solemio
Messaggi: 6
Iscritto il: sab nov 29, 2008 9:47 am

Messaggioda solemio » sab nov 29, 2008 9:54 am

Dissento dalla risposta data, ovvero la ritengo troppo manichea (o bianco o nero), ho una villa con 2 grandi porte finestre a sud, nei giorni di sole invernali, prima di installare le valvole, avevo 3-4 gradi in più nei locali esposti a sud, ora la temperatura è costante in tutta la casa.

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1631
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Messaggioda fcattaneo » lun dic 01, 2008 6:04 pm

[quote="solemio"
prima di installare le valvole, avevo 3-4 gradi in più nei locali esposti a sud, ora la temperatura è costante in tutta la casa.[/quote]

Avresti avuto lo stesso problema con un riscaldamento a pavimento..
Le valvole termostatiche garantiscono appunto il bilanciamento e non si capisce perche sono obbligatorie solo nei sistemi dotati di termosifoni.

Ciao,
Fabrizio.

simo76
Messaggi: 12
Iscritto il: ven gen 15, 2010 5:35 pm

Re: valvole temostatiche ai termosifoni

Messaggioda simo76 » ven gen 15, 2010 5:50 pm

fcattaneo ha scritto:
Ritengo anche io che un sistema regolato climaticamente non riceve sicuramente beneficio dalle valvole termostatiche.. anzi, se dovessero intervenire vorrebbe dire che la compensazione climatica e' stata regolata male, ed e' questo il vero problema.
Saluti,
Fabrizio.


Quindi tu consigli, per chi non ha le valvole termostatiche, di aprire comunque al massimo i termosifoni? io finora, per cercare di risparmiare un po' nelle stanze dove stavo meno li chiudevo un po' :roll:

simo76
Messaggi: 12
Iscritto il: ven gen 15, 2010 5:35 pm

Re: valvole temostatiche ai termosifoni

Messaggioda simo76 » mar gen 19, 2010 1:49 pm

simo76 ha scritto:
fcattaneo ha scritto:
Ritengo anche io che un sistema regolato climaticamente non riceve sicuramente beneficio dalle valvole termostatiche.. anzi, se dovessero intervenire vorrebbe dire che la compensazione climatica e' stata regolata male, ed e' questo il vero problema.
Saluti,
Fabrizio.


Quindi tu consigli, per chi non ha le valvole termostatiche, di aprire comunque al massimo i termosifoni? io finora, per cercare di risparmiare un po' nelle stanze dove stavo meno li chiudevo un po' :roll:


Niente? :roll: nessuno mi risponde?

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1631
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: valvole temostatiche ai termosifoni

Messaggioda fcattaneo » mar gen 19, 2010 5:14 pm

simo76 ha scritto:
fcattaneo ha scritto:
Ritengo anche io che un sistema regolato climaticamente non riceve sicuramente beneficio dalle valvole termostatiche.. anzi, se dovessero intervenire vorrebbe dire che la compensazione climatica e' stata regolata male, ed e' questo il vero problema.
Saluti,
Fabrizio.


Quindi tu consigli, per chi non ha le valvole termostatiche, di aprire comunque al massimo i termosifoni? io finora, per cercare di risparmiare un po' nelle stanze dove stavo meno li chiudevo un po' :roll:


Se aprendo il massimo la T sale oltre i 20 gradi e' meglio agire sulla curva climatica per abbassarla; ma se in una stanza si preferise una T. inferiore, ecco che diventa utile agire sulle termostatica per ridurre la T ai valori voluti.

In pratica NON si deve usare la termostatica per regolare la T a 20 gradi ma e' accettabile farlo per ridurre la T in una stanza che si vuole piu' fredda rispetto alle altre.

Saluti,
F.

simo76
Messaggi: 12
Iscritto il: ven gen 15, 2010 5:35 pm

Re: valvole temostatiche ai termosifoni

Messaggioda simo76 » mar gen 19, 2010 8:27 pm

fcattaneo ha scritto:
Se aprendo il massimo la T sale oltre i 20 gradi e' meglio agire sulla curva climatica per abbassarla;

Saluti,
F.


Quindi agire sulla temperatura di mandata? In realtà, la mia temperatura di mandata viene fissata indirettamente: cioè, ruotando la manovella, mi si abbassa un "differenziale" che credo c'entri con la sonda esterna...ho però notato che questo differenziale arriva fino a -15, io l'ho già messo a -11 e la temperatura di mandata è di 52°, credo quindi che più di tanto non posso abbassarla...può essere che il tecnico mi abbia messo una particolare impostazione sulla T di mandata visto che ho i termo?

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1769
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: valvole temostatiche ai termosifoni

Messaggioda sergio&teresa » mar gen 19, 2010 11:17 pm

simo76 ha scritto:
fcattaneo ha scritto:
Se aprendo il massimo la T sale oltre i 20 gradi e' meglio agire sulla curva climatica per abbassarla;

Saluti,
F.


Quindi agire sulla temperatura di mandata?


No ma si.... In realtà no, non agisci direttamente sulla temperatura di mandata. La "climatica" è una curva (quasi una retta) che lega la T di mandata alla T esterna (più bassa è la T esterna, più alta è la T di mandata) che ha una certa pendenza, che in genere va da 0.2 a 3.5 (o da 2 a 35, si tratta di una convenzione): a numeri più bassi corrispondono pendenze della curva (retta) più basse, e tutte in genere partono da 20°. "Agire sulla climatica per abbassarla" vuol dire scegliere una curva (retta) con pendenza più bassa. Indirettamente vuol dire che a parità di T esterna, con una climatica più bassa hai una di T di mandata più bassa (tranne che a 20° dove sono tutte sovrapposte).

In questo senso è come se agissi sulla T di mandata, ma non direttamente. La T di mandata sarà sempre e comunque scelta in funzione della T esterna.

simo76 ha scritto:In realtà, la mia temperatura di mandata viene fissata indirettamente: cioè, ruotando la manovella, mi si abbassa un "differenziale" che credo c'entri con la sonda esterna...ho però notato che questo differenziale arriva fino a -15, io l'ho già messo a -11 e la temperatura di mandata è di 52°, credo quindi che più di tanto non posso abbassarla...può essere che il tecnico mi abbia messo una particolare impostazione sulla T di mandata visto che ho i termo?


Quello che regoli con la manovella potrebbe essere lo "scostamento". Ovvero, mantenendo la stessa pendenza, puoi anche spostare la curva climatica scelta rigidamente verso T più alte o verso T più basse rispetto alla curva con scostamento zero.

Io ho usato questo parametro per correggere una sovrastima della T esterna che in pratica mi dava un errore sistematico della T misurata di 5-6° (adesso ho sistemato la cosa e l'ho rimesso a zero). Se però tu lo tieni a -11 (e se ci ho azzeccato con il fatto che si tratta dello scostamento...) dovresti poter passare tranquillamente ad una climatica molto più bassa rispetto a quella che, probabilmente, ti ha configurato il tecnico.

Fai una prova: se metti quel "differenziale" a zero partendo da una T di mandata 52° vai a T di mandata 63° (e schiatti di caldo? :mrgreen: )? Se si ho ragione. :wink:

Ciao
Sergio
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

simo76
Messaggi: 12
Iscritto il: ven gen 15, 2010 5:35 pm

Re: valvole temostatiche ai termosifoni

Messaggioda simo76 » mer gen 20, 2010 8:06 am

credo proprio che tu abbia ragione: l'idraulico infatti mi disse di tenerla sullo 0 e la T di mandata era infatti di solito intorno ai 60-62

goblin
Messaggi: 90
Iscritto il: gio lug 09, 2009 8:12 pm
Località: Trento

Re: valvole temostatiche ai termosifoni

Messaggioda goblin » mer gen 20, 2010 9:58 am

Ma mettendo una sonda esterna poi, in casa, è sufficiente il classico cronotermostato che da alla caldaia l'ON/OFF per accendere/spegnere il riscaldamento oppure è necessario qualche altro dispositivo in aggiunta/sostituzione?

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1631
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: valvole temostatiche ai termosifoni

Messaggioda fcattaneo » mer gen 20, 2010 5:55 pm

goblin ha scritto:Ma mettendo una sonda esterna poi, in casa, è sufficiente il classico cronotermostato che da alla caldaia l'ON/OFF per accendere/spegnere il riscaldamento,

oppure è necessario qualche altro dispositivo in aggiunta/sostituzione?


Si puo mettere un termostato On/Off, tuttavia se la curva climatica scelta e' ottimale per la propria casa, la temperatura non andra' oltre i 20 gradi anche lasciandola sempre in On.

Per questa ragione un termnostato On/Off non offrire molti vantaggi.

Le caldaie a condensazione tuttavia hanno in catalogo un cronotermostato elettronico che imposta dinamicamente la curva climatica in funzione della temperatura interna reale... quindi la regolazione della caldaia avviene tramite la sonda esterna, la curva climatica e come elemento di compensazione, la temperatura interna.

Questi cronotermostati ( che occorre acquistare dallo stesso produttore della caldaia ) rendono la regolazione piu' precisa e veloce .

Ciao,
Fabrizio.

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1769
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: valvole temostatiche ai termosifoni

Messaggioda sergio&teresa » mer gen 20, 2010 8:41 pm

simo76 ha scritto:credo proprio che tu abbia ragione: l'idraulico infatti mi disse di tenerla sullo 0 e la T di mandata era infatti di solito intorno ai 60-62


E allora puoi chiedergli di abbassarti la climatica. Non hai la possibilità di provare a farlo tu?
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1769
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: valvole temostatiche ai termosifoni

Messaggioda sergio&teresa » mer gen 20, 2010 8:48 pm

fcattaneo ha scritto:
Si puo mettere un termostato On/Off, tuttavia se la curva climatica scelta e' ottimale per la propria casa, la temperatura non andra' oltre i 20 gradi anche lasciandola sempre in On.



Già, io non ce l'ho. Per trovare il punto giusto bisogna fare un po' di tentativi, facendo un passo alla volta e lasciando il tempo alla casa di ... "rispondere", e il tempo ... al tempo (metereologico) di cambiare, così da verificare bene in diverse situazioni di T esterna. :wink:
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

simo76
Messaggi: 12
Iscritto il: ven gen 15, 2010 5:35 pm

Re: valvole temostatiche ai termosifoni

Messaggioda simo76 » mer gen 20, 2010 9:56 pm

sergio&teresa ha scritto:
simo76 ha scritto:credo proprio che tu abbia ragione: l'idraulico infatti mi disse di tenerla sullo 0 e la T di mandata era infatti di solito intorno ai 60-62


E allora puoi chiedergli di abbassarti la climatica. Non hai la possibilità di provare a farlo tu?


Ho la possbilità di farlo io indirettamente, abbassando la T di mandata...è giusto,vero? anche se non riesco ad abbassarla oltre una certa temperatuta, immagino per impostazioni che mi ha messo il tecnico considerando che ho i termo


Torna a “Caldaie e bruciatori”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite