Vitodens 300 non modula

A condensazione; Metano, Gpl, Gasolio; tutto sull'argomento.
saturno
Messaggi: 2
Iscritto il: mar nov 15, 2011 10:34 pm

Vitodens 300 non modula

Messaggioda saturno » mer nov 16, 2011 8:39 am

Salve,
ho una Vitodens 300 prima serie da 6,6 a 35 KW abbinata direttamente ad un impianto a riscaldamento a pavimento di circa 180 mq di superficie, con circuito miscelatore e sonda climatica esterna, il problema sono i ripetuti on-off della caldaia in media uno ogni 5 minuti, appena partita porta l' acqua in caldaia subito a regime da 29-30 a 42-43 gradi ed in 10 secondi circa si spegne.
Contattato il tecnico piu' volte, ma senza risolvermi mai il problema.
Ringrazio anticipatamente chiunque mi voglia dare dei consigli per ovviare il problema.

Stefano

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1608
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: Vitodens 300 non modula

Messaggioda fcattaneo » mer nov 16, 2011 5:16 pm

saturno ha scritto:
ho una Vitodens 300 prima serie da 6,6 a 35 KW
con circuito miscelatore e sonda climatica esterna,
il problema sono i ripetuti on-off della caldaia in media uno ogni 5 minuti,



Il tuo problema e' sicuramente dovuto all'eccessivo dimensionamento della caldaia.. una 35 kw per una abitazione di 180 Mt. e' una follia... soprattutto se la casa e' stata fatta con le normative attuali ( classi B, C ecc. ).

Forse intervenendo sui parametri si puo mitigare un pochino ma non esiste una soluzione.... gli On-Off sono fastidiosi ma considera che non implicano probelmi alla caldaia.

Cosa e' il gruppo miscelatore esterno ?
La sonda esterna e' connessa alla caldaia o al gruppoi miscelatore esterno ?

Sei sicuro che la caldaia non lavori a punto fisso ( cioe' ad una terperatura di mandata fissa ).

F.

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1737
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Vitodens 300 non modula

Messaggioda sergio&teresa » mer nov 16, 2011 10:43 pm

saturno, mi sembra di tornare indietro di due anni... io ho una Vitodens 200 e avevo i tuoi stessi problemi. Adesso ho quasi risolto, nel senso che le accensioni si sono ridotte di molto e allungate su tempi umani (10-15 minuti minimo, man mano che le T esterne diminuiranno si allungheranno anche i tempi).

Il problema non è che non modula, è che il bruciatore parte con spunto eccessivo, superando di slancio la T richiesta dalla climatica (che curva climatica hai scelto?). Per prima cosa controlla se ti hanno lasciato il "manuale per personale tecnico specializzato": se si, si tratta di trovare come andare a controllare la potenza massima di modulazione (pensa che io ce l'ho al minimo possibile, il che vuol dire che davvero non modula... rimane al minimo e basta...)

Ciao
Sergio
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

saturno
Messaggi: 2
Iscritto il: mar nov 15, 2011 10:34 pm

Re: Vitodens 300 non modula

Messaggioda saturno » gio nov 17, 2011 10:54 am

Buongiorno a tutti,
mi scuso per i termini poco tecnici nel descrivere il mio impianto, in questo campo sono poco ferrato.

fcattaneo
Il circuito di riscaldamento è provvisto di miscelatore elettronico e la sonda climatica posizionata all' esterno dell' abitazione comunica in centralina dalla caldaia.

sergio&teresa
Il problema è proprio come lo descrivi, il manuale installatore è in mio possesso, nell' ultimo intervento del tecnico è stata portata al minimo la potenzialita' della caldaia che è nel valore di 25 a meno non scende e a controllato che la pompa di circolazione interna alla caldaia fosse al massimo dei giri valore 100, quindi nelle giornate piu' fredde dopo la partenza del bruciatore riesce ad andare al minimo ma per pochi minuti.
La curva climatica è impostata in questo modo
Inclinazione M2 - d3-6
Scostamento M2 - d4-2
La temperatura di mandata varia in base alla temperatura esterna che piu' o meno varia da 26° a 30°


Stefano

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1737
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: Vitodens 300 non modula

Messaggioda sergio&teresa » gio nov 17, 2011 11:33 pm

Ok, d3=6 e d4=2 vuol dire che il circuito miscelatore è configurato per mandare acqua sulla curva climatica 0.6 con scostamento di 2 gradi verso l'alto (probabilmente hai la sonda esterna che ti misura un paio di gradi in più del reale, è così anche la mia).

I parametri di regolazione climatica sembrano dunque buoni per un impianto a pavimento (anche se è davvero discutibile la scelta di mettere una caldaia ad alta potenza con un circuito miscelatore perchè devi andare a bassa T...).

Se i parametri di default sono gli stessi usati dalla mia, la tua caldaia dovrebbe essere configurata per mandare al circuito miscelatore acqua con differenziale di 8° rispetto alla mandata richiesta, quindi tra 34 e 38° in questo periodo, stando a quanto dici. Puoi provare ad alzare un po' il differenziale (sulla mia quel parametro sarebbe il 9F).

Prima di questo però, una cosa da verificare è il comportamento dei termostati di casa, se ne hai. Se per caso ti chiudono tutti (o quasi tutti) i circuiti del pavimento perchè hai sufficiente caldo in casa, allora il circuito miscelatore non ha nessuna (o quasi nessuna) richiesta da fare alla caldaia, ma lei non lo sa... e quindi cerca di mandare acqua calda al circuito miscelatore, che però non se ne fa nulla e gliela rimanda indietro... da qui gli on-off continui.

L'ideale è far si che i termostati lascino sempre aperti i circuiti del pavimento, così da mantenere sempre "in tiro" il circuito miscelatore. Se così facendo dovessi avere troppo caldo in casa, puoi diminuire un po' la portata nei circuiti del pavimento, ma assolutamente non farli chiudere dai termostati.

Facci sapere

Ciao
Sergio
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3


Torna a “Caldaie e bruciatori”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite