Pagina 1 di 1

Scarico fumi caldaie a condensazione

Inviato: sab apr 28, 2012 12:51 pm
da GuglielmoElT
Ho visto, leggendo sui manuali di varie caldaie a condensazione, che la resa in modulazione al valore minimo viene raggiunta "solo" usando lo scarico coassiale corto che tutte le marche forniscono.
Lo scarico in questione, lunghezza 1 metro e mezzo circa, scarica/aspira a parete con quello che menzionano come modalità C 13; detto sistema mi pare sia vietato dalla legislazione vigente, nel mio comune (mi sono informato) é vietato, ed ho l'obbligo di scarico sul tetto, diretto con tubi coassiali o tramite intubazione su canna fumaria esistente.
Ora aumentata la lunghezza totale dello scarico, viene a mancare il requisito per avere la modulazione minima, che invece aumenterà (ma non so di quanto).
Alcune marche di caldaie fra gli schemi di aspirazione/scarico fumi c'é la modalità C 23 che utilizza lo scarico coassiale corto, innestato direttamente alla canna fumaria esistente. Non mi é chiaro però se intendano comunque l'intubazione attraverso la canna fumaria fino al tetto, o no, visto che in altri schemi si capisce chiaramente che l'intubazione va fatta.
Qualcuno ne sa qualcosa?
Nel scegliere una caldaia, a questo punto ne converrebbe prendere una con modulazione che scenda molto in basso, dato che poi, se c'é la perdita di carico, aumenterebbe di conseguenza.
Ciao

Re: Scarico fumi caldaie a condensazione

Inviato: sab apr 28, 2012 7:09 pm
da Jekterm
GuglielmoElT ha scritto: a questo punto


Secondo me andrebbe dimensionata per coprire il fabbisogno di riscaldamento invernale.
Ad esempio, nel mio caso, una caldaia da 1 a 10 kW sarebbe più che sufficiente.
L' ACS però va prodotta con accumulo adeguato.

Ciao

Re: Scarico fumi caldaie a condensazione

Inviato: sab mag 12, 2012 1:04 pm
da GuglielmoElT
Nessuno sa dirmi qualcosa riguardo alla prima parte del mio precedente post?

Re: Scarico fumi caldaie a condensazione

Inviato: sab lug 28, 2012 7:12 am
da fcattaneo
GuglielmoElT ha scritto:
Alcune marche di caldaie fra gli schemi di aspirazione/scarico fumi c'é la modalità C 23 che utilizza lo scarico coassiale corto, innestato direttamente alla canna fumaria esistente. Non mi é chiaro però se intendano comunque l'intubazione attraverso la canna fumaria fino al tetto, o no, visto che in altri schemi si capisce chiaramente che l'intubazione va fatta.


Nel scegliere una caldaia, a questo punto ne converrebbe prendere una con modulazione che scenda molto in basso, dato che poi, se c'é la perdita di carico, aumenterebbe di conseguenza.


La modulazione minima dipende chiaramente dalle perdite di carico dello scarico ed io ho sempre avuto il dubbio che per motivi 'fisici' la modulazione minima reale non puo variare moltissimo da marca a marca sullo stesso tipo di installazione.

Secondo me in case con carichi termici molto bassi, dove la modulazione minima reale gia si avvicina al carico termico massimo, occorre valutare di mettere una PDC areoterma.

L'intubazione va fatta sempre.. anche io ho il coassiale corto fino all'ineesto della vecchia canna fumaria , ma la parte interna del coassiale arriva fino al camino sul tetto.

Ciao,
F.

Re: Scarico fumi caldaie a condensazione

Inviato: lun lug 30, 2012 7:28 am
da Mauro1980
Ma quanti metri sarebbe lungo lo scarico? perché solitamente con un classico 60/100 fino a 4-5 metri non devi preoccuparti