aumento di potenza da 3 kw a ... kw per impianto nuova Hpsu compact 516 h/c biv 14 kw

Informazioni, opinioni sui sistemi a svuotamento.

Moderatori: sergio&teresa, Jekterm

Paul1964
Messaggi: 25
Iscritto il: sab mar 14, 2015 5:42 pm

aumento di potenza da 3 kw a ... kw per impianto nuova Hpsu compact 516 h/c biv 14 kw

Messaggioda Paul1964 » gio feb 14, 2019 10:09 am

finalmente mi stanno ultimando l' installazione della pompa di calore acquistata qualche anno fa e in procinto di un prossimo collaudo, devo richiedere un aumento di potenza adeguato, affinchè l'apparecchiatura, insieme alla dotazione dell'intera casa possa funzionare correttamente. Premetto che sull'abitazione è installato un impianto fotovoltaico da 5,86 kwp, e pertanto vorrei avere qualche dritta per fare una scelta corretta. Anche se sono del profondo sud, il mio fornitore è A2A energia in quanto io sono un ex dipendente. Guardando i dati di targa della macchina esterna, 34.2 A mi viene il dubbio che con l' aumento di potenza a 6 kw potrei non farcela, anche perchè vi sono altre utenze in casa di un certo spessore, forno, piani induzione ecc. A2A mi ha detto che sul sistema monofase la massima potenza disponibile per uso domestico è 6kw Come mi posso orientare?? L'impianto rotex essendo un Hp 516 Biv non è l'unica fonte di approvvigionamento energetico per riscaldamento e acqua sanitaria, vi è asservito un termocamino e 4 collettori solari orizzontali..
inoltre durante la stesura dei cavi abbiamo installato dal quadro generale alla macchina esterna RRLQ014CAV3 dei cavi di alimentazione della sezione di 4 mm2 lunghezza dal quadro alla macchina 10 m, dal contatore al quadro generale una sezione di 16 mm per una lunghezza di 20 m. al fine di poter alimentare le altre utenze domestiche di cui sopra

avrei un altro quesito da porre: con l'acqua riscaldata del termocamino, sarebbe più conveniente alimentare prima i vecchi termosifoni in ghisa e poi dall'uscita alimentare la serpentina del boiler Hpsu biv o meglio alimentare prima il boiler e successivamente i termosifoni?

p.s chiedo scusa al sig F. Cattaneo per la mia assenza sul forum e per il mancato invio dello schema dell'impianto che dovevo inviare per poter trovare le soluzioni più adeguate, in merito alle rientranze di aria nel circuito che ho risolto, almeno provvisoriamente,spero di fare meglio nel prossimo futuro, è solo una questione di tempo che purtroppo non mi basta per stare dietro alle operazioni di ristrutturazione dell'abitazione e alle maestranze.

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1736
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: aumento di potenza da 3 kw a ... kw per impianto nuova Hpsu compact 516 h/c biv 14 kw

Messaggioda fcattaneo » ven feb 15, 2019 6:46 pm

Un contratto da 6kW è perfettamente compatibile con una COmpact da 14 kW... sei poi al sud ed hai un termocamino di supporto.. figuriamoci.

6 kW sono più che sufficienti.. quell'assorbimento è massimo e comprese di resistenze che nel tuo caso non interverranno mai.

F.

Paul1964
Messaggi: 25
Iscritto il: sab mar 14, 2015 5:42 pm

Re: aumento di potenza da 3 kw a ... kw per impianto nuova Hpsu compact 516 h/c biv 14 kw

Messaggioda Paul1964 » sab feb 16, 2019 7:50 am

f.cattaneo , gentilissimo come sempre, ti ringrazio immensamente per la collaborazione ed il necessario supporto tecnico.

per quanto riguarda
l'acqua riscaldata del termocamino, sarebbe più conveniente alimentare prima i vecchi termosifoni in ghisa e poi dall'uscita alimentare la serpentina del boiler Hpsu biv o meglio alimentare prima il boiler e successivamente i termosifoni per avere una temperatura più alta e quindi limitare gli avviamenti della Pdc ??? Il bilancio termico globale non dovrebbe cambiare. ma credo si potrebbero ottimizzare gli avviamenti della PDC con termocamino acceso

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1736
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: aumento di potenza da 3 kw a ... kw per impianto nuova Hpsu compact 516 h/c biv 14 kw

Messaggioda fcattaneo » sab feb 16, 2019 5:22 pm

Per rispondere ad una domanda del genere senza tirare ad indovinare dovrei sapere come è fatto tutto l'impianto....

Paul1964
Messaggi: 25
Iscritto il: sab mar 14, 2015 5:42 pm

Re: aumento di potenza da 3 kw a ... kw per impianto nuova Hpsu compact 516 h/c biv 14 kw

Messaggioda Paul1964 » lun feb 18, 2019 9:27 am

ok .. ci risentiamo appena completo lo schema .. spero di farcela in tempi brevi ..
ciao e grazie

Paul1964
Messaggi: 25
Iscritto il: sab mar 14, 2015 5:42 pm

Re: aumento di potenza da 3 kw a ... kw per impianto nuova Hpsu compact 516 h/c biv 14 kw

Messaggioda Paul1964 » lun mar 04, 2019 9:50 pm

Gentilissimo F Cattaneo Buon giorno, come da impegno preso in precedenza, invio lo schema da me redatto manualmente, per poter al meglio valutare il quesito dell’integrazione del termocamino alla doppia serpentina della mia hpsu, 516 (h/c biv e l’eventuale presa in considerazione del monitoraggio live plant di cui abbiamo parlato qualche tempo fa. Scrivo direttamente sulla mail per comodità, ma se è necessario potrei anche riportare tutto sul forum. Attualmente, come si evince dallo schema, la mandata del fluido riscaldato dal termocamino, attraversa, i vecchi termosifoni in ghisa, fino a che la temperatura non raggiunge i 50°, dopo di che un semplice termostato aziona la valvola a tre vie facendo attraversare dal fluido, prima nella serpentina biv della hpsu e in uscita da questa, nei termosifoni i ghisa per recuperare il calore residuo. Questo utilizzo temporaneo è stato effettuato per poter eliminare completamente la caldaia a gas metano, in questo periodo di transizione,( durante i lavori di impianto ), in quanto i collettori solari non sono stati ancora messi in funzione e le centraline ( hpsu e solaris ) sono ancora disalimentate, poichè l’impianto non è del tutto completo . Da lunedi prossimo, ci apprestiamo ad ultimare l’impianto e avrei bisogno di qualche dritta. I termosifoni, dodrebbero essere collegati definitvamente prima o dopo il boiler? Oppure far collaudare l’impianto e dopo un breve utilizzo, verificare la temperatura che si viene a determinare nella parte bassa del boiler, e prendere una decisione? La domanda si rende necessaria per poter utilizzare al meglio anche i collettori solari di cui è dotato l’impianto, n. 4 collettori orizzontali h26p ,( ilporalsole cosiglia di utilizzare il boilre con temperature nella parte inferiore il piu basse possibili per recuperare calore dai collettori solari ). Poiché allo stato attuale non conosco il valore della temperatura che si determina, nella parte bassa del boiler, perchè ancora tutto disalimentato , sono un po indeciso. Faccio presente che l’impianto è anche dotato di fan coil ad incasso daikin che sono stai messi in funzione con un collegamento provvisorio ( da eliminare dopo il collaudo ) , i quali saranno alimentati ad impianto ultimato con l’acqua tecnica del boiler, avremo quindi due circuiti separati. Poiché l’impianto è articolato mi viene il dubbio che prima di arrivare ad una decisione sarebbe opportuno metterlo completamente in funzione….. Ad ogni modo poiché abbiamo discusso in precedenza sulla possibilità di installare il monitoraggio Tipo liveplant credo che lo schema possa già dare una mano su come eventualmente predisporre i vari sensori, e cominciare, se lei è d’accordo, ad abbozzare qualcosa, tenendo presente che la casa è dotata di due impianti fotovoltaici per una potenza di picco di 5.86 kw che potrebbero avere un ruolo importante se integrati nel sistema impianto e ottimizzazione cosumi, utilizzando una delle tante possibilità della centralina ro con della hpsu.

NB è probabile che io abbia sbagliato la simbologia ma soprattutto quella delle valvole, preciso che le valvole colorare sono normalmente chiuse e quelle bianche normalmente aperte ( per far attraversare il fluido) .

in attesa di riscontro ringrazio e saluto cordialmete

Paolo Angelini


In allegato schema provvisorio impianto.

Paul1964
Messaggi: 25
Iscritto il: sab mar 14, 2015 5:42 pm

Re: aumento di potenza da 3 kw a ... kw per impianto nuova Hpsu compact 516 h/c biv 14 kw

Messaggioda Paul1964 » lun mar 04, 2019 10:28 pm

chiedo scusa ma non riesco ad inserire lo schema che ho descritto, qualcuno puo darmi una dritta ??? è eun file pdf di 602 Kbyte, è possibile che sia dovuto alla dimensione del file ?? credo di aver fatto bene la procedura : da modifica post/allegati/aggiungi file/, sembra che inizialmente la barra verde di stato avanzi ma poi non viene allegato, compare sulla destra un triangolino giallo di pericolo o attenzione
anche trascinando il file nella finestra, succede sempre la stessa cosa , comparsa del triangolino giallo

Avatar utente
sergio&teresa
Messaggi: 1819
Iscritto il: mer giu 24, 2009 10:29 pm

Re: aumento di potenza da 3 kw a ... kw per impianto nuova Hpsu compact 516 h/c biv 14 kw

Messaggioda sergio&teresa » lun mar 04, 2019 10:58 pm

Ho cancellato il numero di telefono in chiaro per evitarti inutili spam telefonici

Per quanto riguarda il caricamento degli allegati credo ci sia un problema con la dimensione massima che abbiamo riservato, ci diamo un'occhiata.
Segui il mio impianto su Portalsole:
Liveplant3

Paul1964
Messaggi: 25
Iscritto il: sab mar 14, 2015 5:42 pm

Re: aumento di potenza da 3 kw a ... kw per impianto nuova Hpsu compact 516 h/c biv 14 kw

Messaggioda Paul1964 » mar mar 05, 2019 6:36 am

grazie, gentilissimi

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1736
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: aumento di potenza da 3 kw a ... kw per impianto nuova Hpsu compact 516 h/c biv 14 kw

Messaggioda fcattaneo » mar mar 05, 2019 6:07 pm

Ecco il tuo schema :

schema impianto riscaldam casa.pdf
Ho provveduto io a postare il tuo schema.
(601.04 KiB) Scaricato 22 volte


L'ho studiato ieri sera e devo dire che è un vero casino.. ciò messo una bella mezzora piena prima di capirlo... alla fine ho capito lo schema.. ma non le domande...

Da quello che hai scritto e si vede nello schema, i termosifoni vecchi in ghisa lavorano in un circuito a vaso aperto ( quindi in quasi assenza di pressione ) e sono vincolati ad essere utilizzati esclusivamente quando funziona la termostufa.. Dici pero che questa configurazione è temporanea perche dopo saranno messi fissi prima o dopo il boiler... Significa che vuoi che funzionino ancora solo ed esclusivamente quando va la termostufa ?

E' inutile preoccuparsi della T sul fondo della Compact quando è in accesa la termostufa.. questa sarà comunque alta ed è giusto cosi.. non si puo avere la possibilità di tenere accesa la termostufa e nel contempo massimizzare il solare termico.

Anche i fan coil ad incasso alimentati ad impianto ultimato con l’acqua tecnica del boiler è una ulteriore complicazione... anche se dallo schema sembrano collegati normalmente in parallelo tra mandata e ritorno.

Francamente mi sfugge il motivo di un impianto cosi complesso... servirebbe capire lo scopo che si vuole ottenere e poi disegnare la migliore soluzione.

F.

Paul1964
Messaggi: 25
Iscritto il: sab mar 14, 2015 5:42 pm

Re: aumento di potenza da 3 kw a ... kw per impianto nuova Hpsu compact 516 h/c biv 14 kw

Messaggioda Paul1964 » mer mar 06, 2019 12:26 am

Ti ringrazio immensamente per aver postato lo schema, io purtroppo ho tentato varie volte, non so proprio cosa pensare , ho provato a caricarlo prima con firefox e poi con chrome, con esito equivalente , la barra di stato avanzava ma alla fine non completava la sequenza.
Per quanto riguarda i termosifoni, effettivamente sono stati integrati, al nuovo impianto, se così si può dire, saranno però utilizzati solo quando è acceso il termocamino.
Il circuito dei fan coil sarà comunque un circuito diverso ed indipendente dai vecchi termosifoni, in quanto lavoreranno, solo con l’acqua tecnica del boiler che li alimenterà per le necessità di riscaldamento e raffescamento estivo , utilizzando a pieno la pompa di calore nella sua doppia funzione.
Il collegamento in parallelo dei fan coil con i termosifoni è stato solo provvisorio, per permettere il collaudo a caldo delle nuove tubazioni, dei nuovi collettori e degli stessi fan coil, i quali hanno funzionato, per tutto l’inverno con il circuito a vaso aperto del termocamino; colgo l’occasione per ricordare che qui avevo i problemi di rientranze di aria, che ho risolto regolando al minimo la potenza e prevalenza del circolatore ed aumentando di qualche decimetro l’altezza del vaso di espansione per raggiungere minimo 2 metri di altezza al di sopra dello scambiatore più in alto. Ora però i circuiti sono separati e completamente indipendenti. Pertanto i termosifoni e la serpentina BIV della HPSU dovranno essere alimentati solo quando andrà in funzione il termocamino, se e quando andrà in funzione.
Il motivo per cui ho pensato di lasciare i termosifoni è stato per proteggere il boiler, da eventuali surriscaldamenti accidentali che si possono verificare, in seguito ad ebollizione del termocamino, qualora dovesse fermarsi il circolatore per mancaza alimentazione o altro, visto che la temperatura max del boiler è raccomandata a 85 °C Pertanto si potrebbe pensare di collegare i vecchi radiatori a monte della serpentina BIV , del boiler, tanto da alimentarla con fluido a temperatura più bassa, visto che almeno schematicamente, nei disegni rotex della hpsu biv si nota che la serpentina bivalente lavora nella zona bassa. Oppure si potrebbe alimentare prima il boiler con accqua piu calda e successivamente i termosifoni, in tal caso per temperature superiori a 85 °C bisognerebbe escludere la serpentina biv proteggendola, smaltendo il calore sui vecchi termosifoni collegati con vecchie tubazioni in rame,( il nuovo impianto è fatto con tubazioni multistrato 90° 10 bar come limiti).
Un altro motivo non secondario, è quello di accontentare mia moglie, dandogli la possibilità di utilizzare i vecchi termosifoni, quando è in funzione il termocamino, per completare l’asciugatura dei panni, ( pur avendo asciugatrice e tanto sole abbiamo anche questa necessità, )
Comunque direi che termocamino e termosifoni sarebbero complementari al nuovo impianto, in funzione di vari fattori, ( disonibilitaà di legna per l’intero inverno, possibili ragioni logistiche trasporto stoccaggio ecc
I fan coil alimentati con l’acqua tecnica del boiler , pompa di calore e solare termico, saranno il vero impianto di climatizzazione indipendente il quale dovrebbe sfruttare al meglio l’energia prodotta col fotovoltaico e quella del solare termico per poter riscaldare, l’abitazione e ACS con acqua a temperature più contenute, avendo anche il raffrescamento estivo.
In conclusione io vorrei tentare di raggiungere lo scopo di utilizzare al meglio le energie rinnovabili di cui potrò disporre, compreso l’utilizzo della legna che avrò a disposizione in modo gratuito, anno per anno, in funzione della potature degli olivi di nostra proprietà che per ovviè ragioni non sarà mai in quantità costante negli anni.
Avere un impianto di climatizzazione invernale ed estivo affidabile ( pompa di calore e fan coil ),
Debellare l’utilizzo del gas metano, per ovvie ragioni di sicurezza e per contenere per principio l’utilizzo di combustibili fossili. Tanto da utilizzare anche tutte piastre a induzione per la cucina, lavatrici e lavastoviglie con la doppia alimentazione di acqua calda e fredda.
Sperando di aver esposto al meglio la descrizione e gli obbiettivi
Saluto cordialmente
Paolo

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1736
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: aumento di potenza da 3 kw a ... kw per impianto nuova Hpsu compact 516 h/c biv 14 kw

Messaggioda fcattaneo » gio mar 07, 2019 9:45 pm

Ora è molto più chiaro.

Direi che la soluzione per limitare la massima T di ingresso alla serpentina BIV che hai studiato, è molto semplice ed intelligente.
Direi quindi di rimanere con la scelta di mettere i termosifoni in ghisa a monte della BIV.

Paul1964
Messaggi: 25
Iscritto il: sab mar 14, 2015 5:42 pm

Re: aumento di potenza da 3 kw a ... kw per impianto nuova Hpsu compact 516 h/c biv 14 kw

Messaggioda Paul1964 » ven mar 15, 2019 7:53 am

Ti ringrazio per l’attenzione e la considerazione che hai mostrato verso l’impianto che abbiamo realizzato, finalmente l’idraulico ha terminato l’impianto ed è andato via . Abbiamo installato una serie di valvole che mi permetteranno provare l’impianto in vari modi e poter inserire i radiatori in ghisa a monte o a valle dello scambiatore biv dell’hpsu. In attesa del completamento dei collegamenti elettrici e del primo avviamento da parte del tecnico Rotex , tento di integrare lo schema dell’impianto con le modifiche apportate ed eventualmente se sei d’accordo ci risentiamo per prendere in considerazione, il monitoraggio dell’impianto con live plant, per valutare dove e come inserire i vari sensori ed eventualmente dove e come reperirli considerando che ho a disposizione il fotovoltaico da 5.86 kw che sarebbe opportuno ottimizzare ai fini dell’utilizzo da parte della hpsu.
Paolo

Paul1964
Messaggi: 25
Iscritto il: sab mar 14, 2015 5:42 pm

Re: aumento di potenza da 3 kw a ... kw per impianto nuova Hpsu compact 516 h/c biv 14 kw

Messaggioda Paul1964 » mer mar 27, 2019 11:27 am

Stiamo ultimando i collegamenti della Pompa.di calore , e credo sarebbe opportuno conoscere i consumi della stessa, vorrei installare un misuratore di energia dedicato alla pdc , qualcuno può aiutarmi???.

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1736
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: aumento di potenza da 3 kw a ... kw per impianto nuova Hpsu compact 516 h/c biv 14 kw

Messaggioda fcattaneo » ven mar 29, 2019 1:39 pm

Su ebay ne trovi di ogni tipo...


Torna a “Impianti Daikin/Rotex”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite