Consiglio sonda esterna

Domande sulle soluzioni impiantistiche e le migliori pratiche del solare termico.

Moderatori: sergio&teresa, paolo

aldo883
Messaggi: 26
Iscritto il: sab ago 04, 2012 5:16 pm

Re: Consiglio sonda esterna

Messaggioda aldo883 » lun nov 12, 2012 11:16 pm

Piccolo aggiornamento :-). Alla fine metto la stufa a pellet.
Avevo deciso di non metterla però ho una grande occasione.
I genitori della mia ragazza cambiano casa e siccome non possono montare la stufa che hanno attualmente nella casa nuova (stufa pellet idro nuova ha soltanto 1 anno di vita pagata 2500 euro) me la vendono a 500 euro.
Fcattaneo mi aveva sconsigliato la stufa e me ne ero convinto però aveva anche detto che la cosa avrebbe un senso se usassi la stufa in maniera massiva ed è proprio questo che voglio fare. Userò la stufa come fonte primaria di riscaldamento e la caldaia la sfrutterò solo x acs e in qualche caso in cui per emergenza o altri motivi la stufa non è accesa. Per quanto riguarda la seconda pompa e il miscelatore termostatico è vero sono consumi inutili che avrò in più però considerando che sto montando 3 kw di fotovoltaico secondo me la cosa è trascurabile anche se comunque sono sempre consumi.
Mi rimane solo da capire se posso gestire tramite qualche centralina climatica con sonda esterna l'acqua che viene mandata al pavimento.
Secondo me contando che non avrò grosse spese per fare questo tipo di impianto potrei rientrare dai costi abbastanza in fretta.
Voi cosa ne pensate?

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1728
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: Consiglio sonda esterna

Messaggioda fcattaneo » mar nov 13, 2012 6:17 am

Tieni presente che pompa, separatore idraulico e miscelatore, ti costeranno credo molto di piu' dei 2.000 euro risparmiati nell'acquistare la stufa.

Detto questo esiste la possibilita' di lavorare comunque in climatica anche con una stufa a pellets, mettendo un miscelatore termostatico che lavori in climatica con sonda esterna.
Esisitono.. e credo che siano gli unici dispositivi che permettono di far lavorare in modo continuo ( non ON-OFF ) un impianto di riscaldamento BT interfacciato con un generatore a T fissa.

Ciao,
F.

aldo883
Messaggi: 26
Iscritto il: sab ago 04, 2012 5:16 pm

Re: Consiglio sonda esterna

Messaggioda aldo883 » mar nov 13, 2012 7:26 am

Ok ti ringrazio. Il miscelatore termostatico già c'è l'ho e dovrebbe essere quello che si vede nella foto che ho postato più su. Mi confermi? Solo che non so se può lavorare con una climatica. Adesso mi faccio fare un preventivo dal mio idraulico anche per separatore e pompa a portata variabile.
Grazie.

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1728
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: Consiglio sonda esterna

Messaggioda fcattaneo » mar nov 13, 2012 4:44 pm

aldo883 ha scritto:
Il miscelatore termostatico già c'è l'ho e dovrebbe essere quello che si vede nella foto che ho postato più su. Mi confermi? Solo che non so se può lavorare con una climatica.



Quel miscelatore termostatico prima di tutto non puo lavorare in climatica dato che è a punto fisso impostabile solo a mano.
Poi potrebbe funzionare, ma solo a patto di rimettere il servizio la sua pompa che serve appunto alla miscelazione mandata/ritorno ( te l'ho scritto nel post sotto quello della foto).
Quindi se usi quel miscelatore perdi la possibilita di regolare climaticamente il tuo impianto e inoltre hai almeno 3 pompe ( quella della termostufa, quella sul separatore idraulico e quella sul miscelatore nel quadro di distribuzione ).

Ciao,
F.

aldo883
Messaggi: 26
Iscritto il: sab ago 04, 2012 5:16 pm

Re: Consiglio sonda esterna

Messaggioda aldo883 » mer nov 14, 2012 7:37 pm

Non ho assolutamente intenzione di rinunciare alla climatica e cercando i prezzi dei materiali su internet il costo come dici tu è alto. Giusto per avere la certezza mi faccio fare un preventivo dall' idraulico ma se i prezzi sono quelli rinuncerò a tutto. Mi faccio predisporre i tubi e basta. un domani non si sa mai.
A proposito di predisposizioni… ho letto da qualche parte che per le stufe a pellet idro e che quindi sono collegate con riscaldamento nel caso in cui siano ad un piano inferiore rispetto alla caldaia oltre ai 2 tubi dell'acqua bisogna prevedere anche 1 tubo per lo scarico…. Questa cosa è vera?

aldo883
Messaggi: 26
Iscritto il: sab ago 04, 2012 5:16 pm

Re: Consiglio sonda esterna

Messaggioda aldo883 » lun dic 17, 2012 9:33 pm

Ciao a tutti...
Rieccomi qui di nuovo... Purtroppo questa volta scrivo x un problema.
Praticamente mi ritrovo in casa con 18/18,5 gradi e non riesco ad andare oltre. Anche se l'isolamento della casa non è ottimo in quanto il cappotto termico non è stato ancora fatto credo che il problema non sia questo ma bensì un malfunzionamento / impostazioni della caldaia.
Nonostante il termostato sia impostato a 25 gradi e a casa ho 18 gradi la caldaia non lavora sempre ma bensì si accende e spegne continuamente e quando si accende lavora sempre al massimo (45 gradi di mandata) senza modulare in funzione della sonda esterna e soprattutto ho visto che il momento in cui la caldaia rimane più accesa è di notte.
Poi praticamente tutte le volte che faccio la doccia l'acqua calda va e viene.
Qualcuno di voi saprebbe aiutarmi? Grazie

aldo883
Messaggi: 26
Iscritto il: sab ago 04, 2012 5:16 pm

Re: Consiglio sonda esterna

Messaggioda aldo883 » mer dic 19, 2012 7:26 pm

Nessuno riesce ad aiutarmi? Oggi ho fatto uscire anche l'assistenza Vaillant…pensavamo di aver risolto ma niente. All'inizio si pensava alla sonda esterna guasta però escludendola e facendo lavorare la caldaia con modalità termostato on/off si ripresentava lo stesso problema. La caldaia parte e si spegne dopo pochi secondi mentre la poma continua a girare sempre in quanto il termostato chiede caldo (è un continuo consumo di corrente inutilmente 24 ore al giorno).
Dopo aver escluso quindi la sonda esterna abbiamo pensato alla valvola termostatica nella cassetta dei collettori. Probabilmente essendo che era impostata su 40° (stessa temp impostata come max mandata della caldaia la quale non è mai precisa e supera di circa 2° quella impostata) chiudeva la mandata del collettore non facendo cosi cedere il calore dell'acqua mandata dalla caldaia e lei di conseguenza staccava. Escludendo la termostatica impostandola a 65° il tutto ha preso a funzionare correttamente, la caldaia ha incominciato a lavorare e rimaneva accesa con inizialmente una potenza del bruciatore del 8% la quale nel giro di qualche minuto piano piano è scesa all' 1% con una temo di mandata di 40° ed è rimasta in funzione così fino a quando io sono dovuto rientrare al lavoro… Sta sera torno contento a casa pensando di aver risolto e invece indovinate un po'?? Punto a capo.. Spero in un vostro aiuto

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1728
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: Consiglio sonda esterna

Messaggioda fcattaneo » dom dic 23, 2012 9:18 am

aldo883 ha scritto: La caldaia parte e si spegne dopo pochi secondi mentre la poma continua a girare sempre in quanto il termostato chiede caldo (è un continuo consumo di corrente inutilmente 24 ore al giorno).

Dopo aver escluso quindi la sonda esterna abbiamo pensato alla valvola termostatica nella cassetta dei collettori.



Ma sei sicuro che l'acqua circoli bene ?
Sembra che la caldaia si spenga perche va in protezione....

Potrebbe anche essere invece, che la pompa nel quadro bypassi i pannelli radianti e quindi la caldaia scalda ma si spegne subito perche gli ritorna immediatamente acqua calda dal ritorno.

Ti avevo scritto :

Se in quel quadro togliessi sia la pompa che la termostatica, tutto funzionerebbe meglio.. puoi chiedere al tuo idraulico che non le vuoi. ( in questo caso lo scaldasalviette lavorerebbe in BT pure lui ma non e' un problema )

In alternativa puoi provare a scollegare elettricamente quella pompa per vedere se l'acqua circola lo stesso...


Per verificare che il problema e' quello devi accendere la pompa inserita nel quadro.

Se il problema a pompa accesa sparisce, vuol dire che DEVI togliere sia la pompa che la termostatica presente in quel quadro che sta' facendo solo casino come ti avevo gia' confermato.

Ciao,
F.

aldo883
Messaggi: 26
Iscritto il: sab ago 04, 2012 5:16 pm

Re: Consiglio sonda esterna

Messaggioda aldo883 » dom dic 23, 2012 7:43 pm

Credo di aver risolto il problema. Appena viene l'idraulico sicuramente gli faccio togliere tutto anche se non credo che la pompa by passi i pannelli radianti in quanto ho una T di mandata di 40 gradi e una T di ritorno di 30 gradi.
Comunque sia se può essere d'aiuto a qualcun altro ho risolto andando nel menù tecnico sotto la voce paramc4 nella quale si imposta la potenza max che la caldaia fornisce in fase di riscaldamento. Da qui bisogna impostare il numero di giri del ventilatore che io ho impostato a 1500 (metano) in quanto è il valore minimo. Per adesso sta funzionando.
Le info del cronotermostato indicano T mandata di 40 gradi velocità ventilatore a 15 e potenza bruciatore a 0%

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1728
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: Consiglio sonda esterna

Messaggioda fcattaneo » mar dic 25, 2012 9:05 am

Dici di avere al massimo 18.5 gradi in casa.. ma anche che hai una mandata di 40 gradi con un ritorno di 30.
Per essere congrue queste info significa che circola poca acqua e questo mi fa pensare che quella termostatica nel quadro introduca troppe perdite di carico ( del resto il tuo quadro prevede che la pompa resti accesa ).

Se togli tutto l'impianto sicuramente funzionera' meglio.

Ciao,
F.

aldo883
Messaggi: 26
Iscritto il: sab ago 04, 2012 5:16 pm

Re: Consiglio sonda esterna

Messaggioda aldo883 » mar dic 25, 2012 4:51 pm

fcattaneo ha scritto:Dici di avere al massimo 18.5 gradi in casa.. ma anche che hai una mandata di 40 gradi con un ritorno di 30.
Per essere congrue queste info significa che circola poca acqua e questo mi fa pensare che quella termostatica nel quadro introduca troppe perdite di carico ( del resto il tuo quadro prevede che la pompa resti accesa ).

Se togli tutto l'impianto sicuramente funzionera' meglio.

Ciao,
F.

Beh questo succedeva prima in quanto la caldaia partiva e si spegneva sempre. Adesso dopo due giorni che la caldaia lavorava con una mandata di 40 gradi e temp di ritorno di 30 per 24/24 la casa ha raggiunto i 21 gradi e devo dire che adesso fà fin troppo caldo. Il delta T tra mandata e ritorno è rimasto invariato ancora. È indice di malfunzionamento anche adesso che ho 21 gradi? Comunque sia in teoria per il carico d'acqua la caldaia lo fa in automatico e fino adesso non lo mai vista farla quindi deduco che la quantità sia giusta.
Poi adesso devo cercare di trovare la curva climatica adatta alla mia situazione in quanto sul libretto della caldaia per la mia zona è indicata una curva che a 0 gradi esterni la mandata è di 60 gradi quindi immagino si riferisca ai normali radiatori. Come faccio a ricavare la giusta curva per i pannelli radianti a pavimento??

Avatar utente
fcattaneo
Site Admin
Messaggi: 1728
Iscritto il: mar nov 27, 2007 7:44 pm
Contatta:

Re: Consiglio sonda esterna

Messaggioda fcattaneo » mer dic 26, 2012 10:16 am

aldo883 ha scritto:
Adesso dopo due giorni che la caldaia lavorava con una mandata di 40 gradi e temp di ritorno di 30 per 24/24 la casa ha raggiunto i 21 gradi e devo dire che adesso fà fin troppo caldo.

È indice di malfunzionamento anche adesso che ho 21 gradi?

Come faccio a ricavare la giusta curva per i pannelli radianti a pavimento??


Allora adesso l'impianto funziona bene.

Per trovare la curva climatica giusta devi ridurre la pendenza ( valori di curva piu' bassi ) fino a quando trovi una situazione dove hai sempre 20 gradi in casa.
Se ora sei a 21 sei molto vicino al valore corretto.

Ciao,
F.


Torna a “Solare Termico”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti